AMD, le nuove CPU nasceranno in Romania? Aperto un 'Design Center'

AMD, le nuove CPU nasceranno in Romania? Aperto un 'Design Center'

AMD ha annunciato l'apertura di un Design Center a Iasi in Romania. Il team di ingegneri si concentrerà sulle architetture delle future CPU e sulla tecnologia Infinity Fabric.

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Processori
AMDZenRyzenEPYCThreadripper
 

Non solo Intel con la volontà di investire miliardi di dollari in nuovi impianti produttivi, anche AMD guarda all'Europa e più in particolare alla Romania, dove ha aperto i battenti un nuovo Design Center. Situato nella città di Iasi, il nuovo centro ospiterà un diversificato team di ingegneri impegnati nello sviluppo di innovazioni hardware e software al cuore delle soluzioni di calcolo ad alte prestazioni dell'azienda.

"Siamo entusiasti di espandere la nostra presenza in Europa con l'apertura di un nuovo centro di design a Iasi", ha affermato Steven Hesley, vicepresidente corporate della divisione Silicon Design Engineering di AMD. "Il nostro team in Romania si concentrerà sullo sviluppo di aspetti chiave delle future architetture delle CPU e sulla tecnologia Infinity Fabric che contribuirà ad accelerare le esperienze di calcolo di prossima generazione".

Proprio nelle scorse ore AMD ha annunciato l'intenzione di migliorare l'efficienza energetica di CPU EPYC e acceleratori Instinct di 30 volte entro il 2025, quindi la creazione di un nuovo Design Center in Europa, con piani di espansione futura, evidenzia le ambizioni dell'azienda dopo anni di crescita che le hanno permesso di rosicchiare costantemente quote di mercato nel settore delle CPU a Intel.

Guida all'acquisto - Processori

"AMD si impegna a fornire ai clienti prodotti ad alte prestazioni con funzionalità di sicurezza avanzate che aiutino a risolvere alcune delle sfide più difficili del mondo", ha affermato Mario Silveira, vicepresidente corporate delle vendite EMEA di AMD. "Sono entusiasta di vedere l'Europa contribuire alla visione della nostra azienda di fornire prodotti sostenibili e al vertice del settore tramite un team di ingegneri di talento in Romania".

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Vash_8501 Ottobre 2021, 11:55 #1
Pula mea!
Axel.vv01 Ottobre 2021, 12:09 #2
Dopo i Threadripper arriveranno i Threadbloodsucker
Axel.vv01 Ottobre 2021, 12:11 #3
... o Threadimpaler
ok, la smetto.
Saturn01 Ottobre 2021, 12:13 #4
Del resto per comprare certi componenti hardware...bisogna sputare sangue...
wolverine01 Ottobre 2021, 12:48 #5
Nuove cpu Tepes edition rendono molto dopo il tramonto...
supertigrotto01 Ottobre 2021, 16:27 #6
Il costo del lavoro in Romania e Bulgaria è molto basso,in pratica con quello che pagano ad ovest un ingegnere qualificato,all'est ne hai tre.
È la stessa cosa che è successa nel settore dei trasporti.
pabloski02 Ottobre 2021, 12:33 #7
Originariamente inviato da: supertigrotto
Il costo del lavoro in Romania e Bulgaria è molto basso,in pratica con quello che pagano ad ovest un ingegnere qualificato,all'est ne hai tre.
È la stessa cosa che è successa nel settore dei trasporti.


E, almeno in Romania, li trovi davvero qualificati. E ridevamo in faccia alle scuole tecniche rumene ( da quelle parti ci si forma alle superiori, pochissima gente va all'università ).

Ma si sa, come disse Franceschini, l'importante è studiare la storia, mica l'elettronica!
rockroll02 Ottobre 2021, 22:47 #8
Originariamente inviato da: pabloski
E, almeno in Romania, li trovi davvero qualificati. E ridevamo in faccia alle scuole tecniche rumene ( da quelle parti ci si forma alle superiori, pochissima gente va all'università ).

Ma si sa, come disse Franceschini, l'importante è studiare la storia, mica l'elettronica!


Beh, ma da uno come Franceschiello cosa ti aspettavi di diverso?

Povera vecchia Italia rivolta al passato in un mondo rivolto al futuro!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^