AMD Fusion: nuovi dettagli

AMD Fusion: nuovi dettagli

Il progetto di un processore con GPU integrato sembra possa vedere la luce sul mercato solo verso la fine del 2009

di pubblicata il , alle 14:22 nel canale Processori
AMD
 

Emergono nuovi dettagli sul futuro di Fusion, nome in codice con il quale AMD indica il proprio progetto che vede l'integrazione di una GPU all'interno di una tradizionale CPU, nell'ottica di fornire una soluzione a singolo chip per quegli ambiti applicativi nei quali il contenimento del consumo emergetico sia il principale obiettivo.

Il sito EEtimes segnala, con questo articolo, come alcuni responsabili AMD abbiano specificato, in occasione del DesignCon Conference, che Fusion verrà proposto specificamente per i sistemi mobile in quanto è questo l'ambito di utilizzo che permette di ottenere i migliori benefici da tali architetture.

AMD, tuttavia, come riportato dal proprio CTO Phil Hester in occasione di un Keynote tenuto al DesignCon Conference, si attende riduzioni dei consumi importanti ma non per certi versi rivoluzionarie con l'utilizzo di prodotti Fusion. L'abbinamento di CPU, GPU e memory controller sullo stesso chip permetterà di ridurre il consumo delle interconnessioni necessarie alla comunicazione tra questi 3 dispositivi, qualora montati su chip esterni.

Le prime soluzioni Fusion sono attese al debutto tra la fine del 2008 e l'inizio del 2009; ci vorranno quindi almeno due anni prima che le tecnologie ATI e AMD possano integrarsi a livello di silicio, tempo durante il quale anche l'infrastruttura software in grado di sfruttare al meglio la presenza di GPU e CPU nello stesso componente di silicio verrà predisposta, sia a livello di sistema operativo che di applicazioni.

Per quale motivo si vuole giungere a fornire soluzioni che integrino al proprio interno una GPU? La principale giustificazione è legata all'elevata potenza elaborativa di cui sono capaci le GPU, in termini di Gflops, rispetto a quanto accessibile con una CPU. Merito di questo risultato è l'innata capacità delle GPU di eseguire un gran numero di elaborazioni parallele, richieste per la generazione delle scene 3D. Sfruttando un'analogia, una CPU opera come un aereo da combattimento, estremamente veloce ma in grado di trasportare solo due persone contemporaneamente; una GPU è invece paragonabile ad un aereo di linea, meno veloce in assoluto ma capace di trasportare molte più persone e quindi di svolgere complessivamente più lavoro.

amd_ati_cto_2.gif (19131 bytes)
architettura delle soluzioni Fusion, con CPU e GPU integrate nello stesso package

Se le GPU sono così potenti, andranno in futuro a sostituire del tutto le CPU? La risposta è no, con una motivazione molto semplice. Le GPU hanno una potenza di elaborazione massima teorica estremamente elevata, sintetizzata dai Gflops che possono processare; si tratta tuttavia di una capacità per molti versi vincolata, che può essere sfruttata solo con quelle applicazioni che richiedono l'elaborazione di un elevato numero di dati in parallelo. Per questo motivo gli ambiti di utilizzo delle GPU in elaborazioni non grafiche di calcolo generale, le cosiddette GP-GPU, sono limitati ad alcune tipologie di elaborazione; è evidente come nel corso dei prossimi anni gli sviluppatori software, grazie anche alla disponibilità di GPU sempre più complesse oltre che potenti, dovranno operare nella direzione di meglio sfruttare tale potenza elaborativa a loro disposizione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
frankie31 Gennaio 2007, 14:33 #1
Bene, questo è il futuro, non scheda madre con video integrato ma oltre.

Poi se uno vuole se ne mette una esterna
mauriziofa31 Gennaio 2007, 14:34 #2
bè colpisce il fatto che eliminano il collo di bottiglia maggiore delle gpu oggi: il bus di memoria. Le schede gfx costano un botto non solo per i chip di memoria sempre più veloci ma anche per il bus di memoria, prima a 128 bit, poi a 256, oggi a 512.
Con Fusion non hai questo problema, viaggi alla stessa velocità del bus della cpu.
ReverendoMr.Manson31 Gennaio 2007, 14:37 #3
Quindi con Fusion le architetture multi core/multi processore diventano inutili o no ?

JohnPetrucci31 Gennaio 2007, 14:38 #4
Di sicuro in ottica entry-level, media center e notebook questa nuova concezione "all in one" darà vantaggi in termini di consumo, semplificazione di interconnessione e possibilmente anche risparmio sull'acquisto del prodotto finale.
Resta cmq lontana l'idea di rendere in questi termini tale tecnologia adatta ai sistemi ad alte prestazioni.
Ma il futuro può sempre riservare sorprese.
Hal200131 Gennaio 2007, 14:39 #5
Originariamente inviato da: ReverendoMr.Manson
Quindi con Fusion le architetture multi core/multi processore diventano inutili o no ?



No, al contrario, ne sarà la massima espressione
nullsoft31 Gennaio 2007, 14:40 #6
perchè inutili? anzi, ci saranno ancora più core,
saranno sfruttati meglio i multicore dato che saranno un tuttuno con la gpu

altro che bestemmie su driver e catalist
zanardi8431 Gennaio 2007, 14:40 #7
Non mi è chiaro il perchè una GPU non possa sostituire una CPU.
Non capisco perchè debba essere vincolata ad un ambito ristretto di applicazioni nonostante possa essere chiamata GP-GPU. Ok, il software non sarebbe messo a disposizione, me se per esempio apportassero qualche modifica per renderla più simile ad una CPU, avremmo un'unità estremamente avanzata.

Illuminatemi sul problema reale che sta sotto.
fukka7531 Gennaio 2007, 14:45 #8
Originariamente inviato da: mauriziofa
bè colpisce il fatto che eliminano il collo di bottiglia maggiore delle gpu oggi: il bus di memoria. Le schede gfx costano un botto non solo per i chip di memoria sempre più veloci ma anche per il bus di memoria, prima a 128 bit, poi a 256, oggi a 512.
Con Fusion non hai questo problema, viaggi alla stessa velocità del bus della cpu.

Tutto molto bello: peccato che questi sistemi siano pensati espressamente per i notebook e per il risparmio energetico, quindi con i bus super pompati della cpu non ci fai nulla, visto che non saranno "vga" adatte ad un uso multimediale spinto come con i VG
filippo197431 Gennaio 2007, 14:51 #9
"bè colpisce il fatto che eliminano il collo di bottiglia maggiore delle gpu oggi: il bus di memoria."

Il bus che collega la GPU alla memoria video nelle schede video discrete è già oggi enormemente più veloce di quello con cui la CPU comunica con l'esterno.

Per fare un esempio pratico, il FSB a 64 bit e 1066 MHz dei Core 2 Duo può trasportare 8 GB e rotti. I bus che trovi nelle schede video di fascia alta odierne si aggirano intorno ai 40 GB/s, se non oltre.

Semmai, il vantaggio che dici tu si può riscontrare rispetto a schede video discrete quando si tratta di comunicare attraverso la loro interfaccia verso il sistema (quindi PCI Express, o AGP): con la GPU direttamente integrata nello zoccolo della CPU si eliminano latenze e consumi legati alla necessità di utilizzare un bus condiviso (PCI Express) o di una porta dedicata (AGP). Ciò può tornare utile anche nel caso di uso della GPU per computazioni GP (General Purpose): se si pensa che gli acceleratori fisici PhysX devono scambiare tutti i dati a loro necessari attraverso il bus PCI, che al massimo arriva (teoricamente) a 133 MB/s, si possono davvero aprire scenari interessanti per l'aumento prestazionale.

Ciao
Filippo
Luca6931 Gennaio 2007, 14:57 #10
Si ma in questa archittettura il collo di bottiglia diventa il Memory Controller che deve avere sufficiente banda passante per GPU e CPU in parallelo!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^