AMD e Microsoft insieme contro i virus

AMD e Microsoft insieme contro i virus

Le due compagnie hanno emanato un comunicato stampa nel quale annunciano una migliore lotta contro virus e worm grazie all'impiego del prossimo Service Pack 2 di Windows XP e delle CPU ADM64

di pubblicata il , alle 15:28 nel canale Processori
AMDMicrosoftWindows
 

Con il seguente comunicato stampa ufficiale, AMD e Microsoft annunciano i risultati di una collaborazione che permetterà di combattere in modo più efficace la diffusione di virus e worm, grazie all'impiego congiunto di procesori AMD64 e dell'imminente Servie Pack 2 per Windows XP.

Ciò è reso possibile grazie alla particolare tecnologia Enhanced Virus Protection presente nei processori AMD e nel sistem Data Execution Prevention del prossimo Service Pack di Windows. La tecnologia di protezione virus è presente anche nelle soluzioni concorrenti di Intel, Itanium e Itanium 2, ma non nelle CPU IA32, come i recenti processori Prescott.

Altri produttori di chip come Intel, VIA e Transmeta stanno ponendo particolare attenzione per l'inserimento di funzionalità di sicurezza nei processori consumer. VIA e Transmeta hanno abilitato particolari sistemi di criptatura negli ultimi processori realizzati, mentre Intel implementerà la tecnologia La Grande nei futuri processori. Altre compagnie, come nVidia, hanno dichiarato l'intenzione di introdurre feature di sicurezza nella prossima generazione di network controller.

Service Pack 2 per Windows XP sarà rilasciato presumibilmente nel secondo trimestre dell'anno.

Di seguito il comunicato stampa ufficiale:

"SUNNYVALE, CA – 25 febbraio 2004 – AMD (AMD: NYSE) ha annunciato che Microsoft“ Windows“ XP Service Pack 2 (SP2), insieme con i processori della famiglia AMD64, aiuteranno i computer a respingere più efficacemente gli attacchi provenienti da virus e worm. La combinazione dei processori della famiglia AMD64 con le tecnologie di Windows XP SP2 fornirà ai clienti un ulteriore livello di sicurezza - in particolare nell'utilizzo della posta elettronica e nella navigazione Internet da parte di utenti home e business - incrementando la protezione di memorie e reti.

La nuova tecnologia AMD per la protezione dai virus verrà dunque integrata insieme con Data Execution Prevention implementata da Microsoft nel suo prossimo Windows XP SP2, al fine di neutralizzare alcuni virus, in particolare quelli che sfruttano tecniche di buffer overrun, evitando che possano replicarsi e trasmettersi ad altri sistemi.

"La sicurezza dei computer è diventata fondamentale per i nostri utenti, sia a casa che in ufficio. AMD e Microsoft sanno che per combattere i codici infetti è necessaria un'efficace combinazione di hardware e software", ha dichiarato Marty Seyer, vice president e general manager della Microprocessor Business Unit di AMD. "AMD e Microsoft stanno assumendo un ruolo di leadership grazie ai processori AMD64 e al prossimo Windows XP SP2. Metteremo a disposizione dei nostri clienti una soluzione tanto efficace quanto intuitiva, da implementare nei sistemi a 32 e 64 bit".

"Data Execution Prevention è una delle numerose tecnologie di sicurezza che verranno implementate all’interno di Windows XP SP2 per proteggere i nostri clienti da alcuni attacchi basati sugli errori di buffer overrun", ha affermato Rebecca Norlander, group manager di Microsoft Corp. e responsabile del rilascio di Windows XP SP2. "La sicurezza dei PC è un aspetto che può essere affrontato solamente attraverso la collaborazione con tutti i nostri partner. Il lavoro che stanno svolgendo aziende come AMD aggiunge un ulteriore livello di protezione, da integrare ovviamente con misure comportamentali appropriate sia a casa che in ufficio".

"Rafforzando, a livello di piattaforme, la resistenza agli attacchi di virus nei sistemi di nuova generazione, la protezione antivirus di AMD ottimizza uno dei principali pilastri della gestione complessiva della sicurezza", ha commentato Lina Liberti, vice president di eTrust e product marketing di Computer Associates. "CA è entusiasta di questa collaborazione e continuerà a lavorare sia con Microsoft che con AMD per aiutare i clienti a ridurre gli effetti di alcune tipologie di ‘codi infetti’ , che continuano a inquinare Internet e, quindi, a diminuire i rischi di business".

"Chi intende danneggiare una rete ha a disposizione diverse possibilità e l’implementazione di una protezione multi livello è fondamentale per ridurre questi rischi", ha sottolineato Robin Matlock, vice president product marketing di McAfee System Protection Solutions Group di Network Associates. "Network Associates, una delle prime società specializzate in sicurezza a fornire protezione per i processori AMD Athlon‘ 64, è lieta di sostenere l'impegno di AMD e Microsoft nello sviluppo di tecnologie capaci di contrastare le minacce informatiche. Questa offrirà una maggiore protezione contro un ampio spettro di attacchi".

Tutti i processori della famiglia AMD64 - inclusi i modelli AMD Opteron™ e AMD Athlon 64 che sono stati presentati nel 2003 - sono dotati di funzionalità AMD Enhanced Virus Protection e sono compatibili con il prossimo Windows XP SP2. I processori della famiglia AMD64 sono attualmente supportati da più di 1.000 OEM e produttori hardware e software a livelli globale. Windows XP SP2 si trova attualmente in fase di beta test; il suo rilascio è previsto per il secondo trimestre del 2004."

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

88 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
-Griso-26 Febbraio 2004, 15:31 #1
Ma che vuol dire che amd ha integrato una soluzione per la sicurezza nei processori?
grobbio26 Febbraio 2004, 15:36 #2
direi che questa news puzza di PALLADIUM. se sbaglio correggetemi...
Mazzulatore26 Febbraio 2004, 15:37 #3
PUZZA PUZZA!!! mi hai anticipato di qualche secondo
teoprimo26 Febbraio 2004, 15:40 #4
Hanno cominciato con il proteggerci dai virus per abituarci all'idea del pc sicuro(PALLADIUM)....secondo il loro concetto di sicuro

Aspettiamo qualche fonte autorevole
Diska26 Febbraio 2004, 15:43 #5
prob in hardware ci saranno dei controlli per verificare non vengano eseguite istruzioni con dati illegali.
mkorr26 Febbraio 2004, 15:55 #6
O progz crakkati.....
Carpix26 Febbraio 2004, 16:05 #7
Ragazzi qua mi sa tanto che ci si stanno fumando, se è così o passo a linux, cosa probabile oppure rimarrò per un bel tempo con WinXP, fino a quando non si scoprirà un metodo per eliminare "la SICUREZZA del pc"
ShadowX8426 Febbraio 2004, 16:12 #8
Credo che ancora questo non sia il tanto discusso Palladium!!
L'implementazione di questa forma di sicurezza nei processori AMD dovrebbe (il condizionale è d'obbligo) "semplicemente" controllare in maniera più sicura gli errori di buffer overrun, errori che vengono sfruttati dai virus per entrare nei nostri computer!

Più o meno dovrebbe essere questo, se poi ho toppato...mi scuso in anticipo!

ciao ciao!
blubrando26 Febbraio 2004, 16:14 #9
a me puzza tanto di pubblicità.....
fra un po' diranno che i loro prodotti contengono il 25% di microorganismi che fanno bene alla flora del nostro intestino e aiutano la regolarità
PippiN™26 Febbraio 2004, 16:19 #10

eddai..

Mi sembra l'inquisizione spagnola...
Se vi interessaste a come funziona, aavreste scoperto che e' una tecnica che non centra nulla col Polladium ;-) ma previene solo cose come buffer overflow e robe simili, quindi i vostri crak funzioneranno tranquilli....

Bye

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^