AMD: codice a barre contro la rimarchiatura delle CPU

AMD: codice a barre contro la rimarchiatura delle CPU

AMD sta per adottare un metodo di anti-contraffazione basato sui codici a barre, da aggiungere alla tradizionale marchiatura

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:56 nel canale Processori
AMD
 

AMD ha iniziato una nuova procedura di marchiatura delle proprie CPU per evitare problemi di contraffazione recentemente riscontrati nel mercato USA. Pare, infatti, che molti resellers abbiano iniziato a commercializzare processori Athlon XP rimarchiati.

AMD ha annunciato di aver approntato una nuova modalità di marchiatura con codice a barre che si va ad aggiugngere alla tradizionale serigrafia già presente su tutti i processori. Come vediamo nella foto sopra, il nuovo barcode andrà ad affiancarsi ai codici tradizionali, e sarà in formato 3mm x 3mm.

Fonte: The Inquirer

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Luca6920 Ottobre 2003, 18:13 #1
Si ma il povero utente come lo legge tale codice a barre?
1merk20 Ottobre 2003, 18:14 #2
ottima cosa direi almeno chi acquista sa il vero prodotto che ha e se poi è in grado di alzarlo lui ben venga.....
PippiN™20 Ottobre 2003, 18:19 #3

ok ok

Ma noi il codice a barre?
Come faccioa sapere se mi vendono una Cpu rimarchiata...
Io il codice non lo capisco mica..
1merk20 Ottobre 2003, 18:20 #4
vedrai che tra poco appena il codice a barre sara in commercio in volumi avremo delle tabelle precise.....
GHz20 Ottobre 2003, 18:36 #5
Barcode? Ma se tale barcode è uguale e tabulato per le varie cpu non sarà difficile per i rivenditori poco seri contraffare anche quello....boh!

Ciao, GHz.
STICK20 Ottobre 2003, 18:38 #6
ammettiamo che amd diffonda delle tabelle per interpretare i codici:ci vorrebbe il microscopio per leggere quel codice,sempre se va letto in maniera tradizionale.
ciocia20 Ottobre 2003, 19:19 #7
in effetti mi sembra + facile contraffare il codice a barre dei numeri
Delta0320 Ottobre 2003, 21:51 #8
Scusate l'ignoranza ma il pericolo della rimarchiatura stà nel fatto che poi i disonesti ti possono vendere una cpu usata????

E poi non credo che quel codice potrà essere letto da un utente qualsiasi,secondo me solo la casa produttrice potrà interpretarlo secondo i loro sistemi anticontraffazione!
AirJ20 Ottobre 2003, 22:10 #9
Il rivenditore disonesto li infila overcloccati in un sistema gia' completo, e lo vende al primo cliente sprovveduto che non si sognera' mai di smontare il dissy per leggere i codici a barre per vedere se la cpu e' proprio quella che ha pagato. Per me e' una cosa inutile.
devis20 Ottobre 2003, 23:24 #10
Per fortuna che gli A64 hanno una stringa (come i P4) che indica modello e frequenza, e che rimane tale anche con CPU overcloccata.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^