AMD cambia i CCX dei futuri processori Ryzen con architettura Zen 3

AMD cambia i CCX dei futuri processori Ryzen con architettura Zen 3

AMD modificherà la struttura interna dei propri core complex (CCX) interni alle CPU Ryzen con il passaggio all'architettura Zen 3; primi modelli al debutto per sistemi desktop all'inizio del 2021

di pubblicata il , alle 15:31 nel canale Processori
AMDRyzenZen
 
23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mackillers21 Agosto 2020, 22:38 #11
Per adesso AMD sostiene che entro la fine del 2020 verranno rilasciati i Ryzen 4000 senza GPU e con architettura ZEN 3.
Questi sostituiscono i Ryzen 3000 senza GPU cona architettura ZEN 2.

Le Apu hanno sempre l'architettura più vecchia, le attuali APU serie 4000 hanno infatti architettura Zen2.


Oltre a ciò l'architettura ZEN 3 a differenza della ZEN 2 unifica i 2 CCX da 4 core in un unico CCX da 8 core.

In pratica adesso CCX e chiplet coincidono.

Ma il totale dei core nei processori rimarrà lo stesso, 4 per Ryzen 3, 6 Ryzen 5, 8 Ryzen 7 ed infine 12 o 16 per i Ryzen 9.

La ritengo una scelta giusta, c'è bisogno di migliorare l'IPC ed alzare le frequenze per migliorare le prestazioni in single core come in multi.
L'attuale numero di core è più che sufficiente, dopotutto per chi vuole di più ci sono anche i threadripper.
calabar21 Agosto 2020, 23:57 #12
Originariamente inviato da: r1348
Sì, ed è tutt'ora confermato. Nel 2021 usciranno le APU Zen 3.

Appunto... ma la news parla di Vermer nel 2021. Un errore di battitura, stanno facendo un po' di confusione e hanno avuto informazioni che noi non abbiamo?
tuttodigitale22 Agosto 2020, 02:13 #13
Originariamente inviato da: mackillers
Per adesso AMD sostiene che entro la fine del 2020 verranno rilasciati i Ryzen 4000 senza GPU e con architettura ZEN 3.
Questi sostituiscono i Ryzen 3000 senza GPU cona architettura ZEN 2.

Le Apu hanno sempre l'architettura più vecchia, le attuali APU serie 4000 hanno infatti architettura Zen2.


Oltre a ciò l'architettura ZEN 3 a differenza della ZEN 2 unifica i 2 CCX da 4 core in un unico CCX da 8 core.

In pratica adesso CCX e chiplet coincidono.

Ma il totale dei core nei processori rimarrà lo stesso, 4 per Ryzen 3, 6 Ryzen 5, 8 Ryzen 7 ed infine 12 o 16 per i Ryzen 9.

La ritengo una scelta giusta, c'è bisogno di migliorare l'IPC ed alzare le frequenze per migliorare le prestazioni in single core come in multi.
L'attuale numero di core è più che sufficiente, dopotutto per chi vuole di più ci sono anche i threadripper.


Il design unico dovrebbe portare ad un aumento delle latenze quindi ad un decadimento delle prestazioni ST, imho non del tutto bilanciato dal raddoppio del quantitativo di cache. Quello che migliorerà probabilmente sarà lo scaling in diverse applicazioni.
MALEFX22 Agosto 2020, 09:18 #14
Originariamente inviato da: tuttodigitale
Il design unico dovrebbe portare ad un aumento delle latenze quindi ad un decadimento delle prestazioni ST, imho non del tutto bilanciato dal raddoppio del quantitativo di cache. Quello che migliorerà probabilmente sarà lo scaling in diverse applicazioni.


Tutto l’opposto perché ora la cache è unificata e non divisa tra i due CCX con tutte le rotture delle latenze di infinity fabric ecc ecc ecc ecc ecc. TRADOTTO fino a 8 core si torna al chippone. I nuovi ryzen somigliano molto di piú alla realizzazione pratica delle apu ma senza la componente grafica. Addio quel sottospecie di conteoller fatto con un processo produttivo inferiore che metteva in comunicazione di due CCX. Non mi sorprenderebbe vedere i prossimi processori 8 core performare in determinati scenari meglio dei fratelli maggiori con più core
nickname8822 Agosto 2020, 10:37 #15
Ryzen 7 con 8 core in un unico CCX, ottima cosa, quindi niente più latenza aggiuntiva.

Originariamente inviato da: MALEFX
Tutto l’opposto perché ora la cache è unificata e non divisa tra i due CCX con tutte le rotture delle latenze di infinity fabric ecc ecc ecc ecc ecc. TRADOTTO fino a 8 core si torna al chippone.

In realtà no, fino a prova contraria la parte I/O rimarrà sempre separata ma con ccx più capienti, i Ryzen 7 esternamente saranno come un attuale Ryzen 3 3300X, un solo modulo con singolo CCX ( anzichè due ) da una parte e l'I/O dall'altra.
Il num di cores aumenta per CCX probabilmente per via della miniaturizzazione, quindi il chippone non lo avremmo comunque.

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Saranno prodotti a 5nm.
calabar22 Agosto 2020, 10:42 #16
Originariamente inviato da: MALEFX
Addio quel sottospecie di conteoller fatto con un processo produttivo inferiore che metteva in comunicazione di due CCX.

Ma non possiamo considerare invece che si tratti dello stesso schema ma con CCX più grandi? O hanno già dichiarato che includeranno l'I/O come nella generazione precedente?
Voglio dire... i ryzen mainstream arrivano già a 16 core, i threadripper a 64, anche con CCX da 8 core siamo ben lontani dall'uso di design monolitici.
tuttodigitale22 Agosto 2020, 10:47 #17
Originariamente inviato da: MALEFX
Tutto l’opposto perché ora la cache è unificata e non divisa tra i due CCX con tutte le rotture delle latenze di infinity fabric ecc ecc ecc ecc ecc. TRADOTTO fino a 8 core si torna al chippone. I nuovi ryzen somigliano molto di piú alla realizzazione pratica delle apu ma senza la componente grafica. Addio quel sottospecie di conteoller fatto con un processo produttivo inferiore che metteva in comunicazione di due CCX. Non mi sorprenderebbe vedere i prossimi processori 8 core performare in determinati scenari meglio dei fratelli maggiori con più core


Aspetta....la latenza media locale a parità di altri parametri aumenta, e sarebbe assurdo se non fosse così...se con una cache unificata fossimo in grado di ridurre le latenze rispetto a cache più piccole avremmo avuto delle cache di primo livello unica, mentre questa viene addirittura partizionata nelle architetture moderne.


Il vantaggio è nella pianificazione, assegnare un thread ad un core di un altro CcX significa non avere informazioni nella cache l3 nel peggiore dei casi, eavere dati ridondanti nella migliore delle ipotesi... Ma ripeto è un compromesso fatto per avere latenze più basse, ma con l'aumento del numero di core si rischia di peggiorare lo scaling...
Tradotto molto male. Il memory controller sarà esterno, magari fatto con il nuovo processo a 12nm di GF che promette prestazioni molto più elevate rispetto al predecessore (e l 'if ringrazia) L'unico chippone monolitico octacore è quello delle apu. È si badi bene che avere un mc condiviso tra tutti i core è un vantaggio.
MALEFX22 Agosto 2020, 13:29 #18
Originariamente inviato da: nickname88
Ryzen 7 con 8 core in un unico CCX, ottima cosa, quindi niente più latenza aggiuntiva.


In realtà no, fino a prova contraria la parte I/O rimarrà sempre separata ma con ccx più capienti, i Ryzen 7 esternamente saranno come un attuale Ryzen 3 3300X, un solo modulo con singolo CCX ( anzichè due ) da una parte e l'I/O dall'altra.
Il num di cores aumenta per CCX probabilmente per via della miniaturizzazione, quindi il chippone non lo avremmo comunque.

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Saranno prodotti a 5nm.


Io spero che sia un monolitico puro.
5nm? DUBITO, ma se fosse, e non superano i 5 GHz secondo me non ci fanno una bella figura
MALEFX22 Agosto 2020, 13:36 #19
Originariamente inviato da: tuttodigitale
Aspetta....la latenza media locale a parità di altri parametri aumenta, e sarebbe assurdo se non fosse così...se con una cache unificata fossimo in grado di ridurre le latenze rispetto a cache più piccole avremmo avuto delle cache di primo livello unica, mentre questa viene addirittura partizionata nelle architetture moderne.


Il vantaggio è nella pianificazione, assegnare un thread ad un core di un altro CcX significa non avere informazioni nella cache l3 nel peggiore dei casi, eavere dati ridondanti nella migliore delle ipotesi... Ma ripeto è un compromesso fatto per avere latenze più basse, ma con l'aumento del numero di core si rischia di peggiorare lo scaling...
Tradotto molto male. Il memory controller sarà esterno, magari fatto con il nuovo processo a 12nm di GF che promette prestazioni molto più elevate rispetto al predecessore (e l 'if ringrazia) L'unico chippone monolitico octacore è quello delle apu. È si badi bene che avere un mc condiviso tra tutti i core è un vantaggio.

Il discorso della cache che stai facendo tu in modo molto semplice é stato il collo di bottiglia di tutta la generazione ryzen che man mano stanno affinando e correggendo. Ricordo ancora gli ennemila utenti che bestemmiavano alla prima generazione per la compatibilitá memoria le latenze e tutto il resto. Tra cache separata tra i due ccx e controller memoria con nel mezzo l infinity fabric secondo me si sono complicati la vita all inizio. Ora ne stanno venendo fuori. Comunque sto maledetto covid ha scocciato è da troppo che aspetto zen 3. Magari con il refresh finalmente aggiorneró il pc in firma che é diventato inadeguato con l utilizzo di davinci resolve o avrei tirato sicuramente altri anni avanti in tutta tranquillità
nickname8822 Agosto 2020, 14:45 #20
Originariamente inviato da: MALEFX
Io spero che sia un monolitico puro.
5nm? DUBITO, ma se fosse, e non superano i 5 GHz secondo me non ci fanno una bella figura

La serie 5000 desktop/HEDT ossia Zen4 ( non Zen3 ) sarà realizzata ufficialmente a 5nm.
Zen3 è quello che utilizzerà i 7nm+.

Io spero che sia un monolitico puro.
E la modularità dove andrebbe a finire ?
Senza contare i vantaggi a livello di rese produttive e quindi costi di produzione.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^