AMD annuncia Presidio, la risposta a LaGrande

AMD annuncia Presidio, la risposta a LaGrande

Tra i colossi delle CPU la battaglia si combatte anche nel campo delle tecnologie per la sicurezza: AMD annuncia la tecnologia Presidio, della quale, tuttavia, non sono stati rilasciati dettagli

di pubblicata il , alle 13:53 nel canale Processori
AMD
 

Nella giornata di mercoledì AMD ha dichiarato che la compagnia sta sviluppando "Presidio", una funzionalità per incrementare la sicurezza dei personal computer. Tale iniziativa è una risposta alla mossa di Intel con la tecnologia LaGrande per l'implementazione delle tecnologie di tipo non-execute all'interno dei processori convenzionali.

I portavoce di AMD hanno dichiarato che "Presidio è un programma focalizzato sul miglioramento delle tecnologie di sicurezza". La compagnia non ha rilasciato particolari dettagli sulla nuova tecnologia e ha rifiutato di segnalare se vi sono affinità con la tecnologia LaGrande di Intel e con il sistema operativo Windows Longhorn.

In precedenza AMD ha inserito la cosiddetta tecnologia non-execute bit all'interno dei processori. Tale funzionalità protegge determinati settori della memoria di sistema dall'inserimento e dall'esecuzione di codice potenzialmente dannoso. Tale tecnologia è anche conosciuta con i nomi di NX-bit, eXecute Disable o AntiVirusNX Technology ed opera in abbinamento al sistema operativo Windows XP con Service Pack 2.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

115 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SleepyBlack23 Settembre 2004, 13:59 #1

Big Brother

Non vorrei dire, ma secondo me andiamo verso un mondo in cui sarà sempre più difficile non essere controllati... ad esempio, caso strano, sul sito Microsoft dopo l'apparsa del XP SP2, è saltato fuori un simpatico tool per verificare l'autenticità della propria copia di windows... ricordiamoci che i sistemi di sicurezza interni a windows sono stati riscritti e per chi ha processori che permettono la Non Execution c'è già una buona fetta di quello che pensano di fare: girerà solo il software certificato! ...hmmm...
Mi sembra di vedere i Bord, citando Star Trek: Resistance is futile!
aLLaNoN8123 Settembre 2004, 14:03 #2
i BorG, erano i BorG
devinfriday23 Settembre 2004, 14:03 #3

@SleepyBlack

Già, peccato che si chiamano Borg
aLLaNoN8123 Settembre 2004, 14:05 #4
e in ogni caso aggiungo, se si arriverà a quel punto, basterà fare una sola cosa: boicottare microsoft e passare a linux...
Mad Penguin23 Settembre 2004, 14:06 #5
appunto certificato da microsoft... pagando.

addio freeware e opensource..

a meno che....
Sawato Onizuka23 Settembre 2004, 14:10 #6
cioè nn c'erano bisogno che cambiavano i nomi alle proprie tecnologie xchè il risultato è sempre lo stesso = P A L L A D I U M

(ti viene voglia di passare a OS X Tiger)
sirus23 Settembre 2004, 14:11 #7
ok i sistemi di sicurezza ma essere controllati da qualcuno prorpio non mi va non è giusto voglio la mia privacy
Mad Penguin23 Settembre 2004, 14:11 #8
beh passaci
Mason23 Settembre 2004, 14:12 #9
che turbe che vi fate.....se non ti piace una cosa non la compri, non devi seguire le pecore se non sei una pecora...se invece si vuole la moglie piena e la botte ubriaca e un problema di vizio, non di liberta'.

Il controllo e un metodo per vivere meglio teoricamente, come la legge garantisce la liberta'
Dreadnought23 Settembre 2004, 14:13 #10
imho queste tecnologie saranno sfruttate anche da linux e altri OS tranquillamente.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^