AMD annuncia le APU di settima generazione: è tempo di Bristol Ridge

AMD annuncia le APU di settima generazione: è tempo di Bristol Ridge

Al Computex di Taipei AMD annuncia ufficialmente le nuove APU della famiglia A, meglio note con il nome di Bristol Ridge. Le novità sono tutte incentrate nell'ottenimento della massima efficienza energetica rispetto alle proposte di precedente generazione

di pubblicata il , alle 05:01 nel canale Processori
AMDRadeon
 

Computex 2016 è per AMD occasione di introduzione ufficiale della settima generazione di APU della famiglia A, proposte che integrano al proprio interno componente CPU affiancata a quella GPU. Parliamo dei modelli di settima generazione, meglio noti anche con il nome di Bristol Ridge, che AMD ha in parte anticipato nelle scorse settimane presentando assieme ad HP alcuni modelli di notebook Envy X360 che sono basati proprio su queste APU (maggiori informazioni a riguardo in questa notizia).

L'architettura alla base prevede la presenza di core CPU della famiglia Excavator, accanto a GPU con 8 CU della famiglia Graphics Core Next, e l'integrazione del south bridge oltre che del north bridge: in questo caso possiamo quindi parlare di vero e proprio system on a chip, che richiede l'abbinamento alla sola memoria di sistema per operare. Quest'ultima vede l'utilizzo di un controller dual channel che accetta moduli DDR3 o DDR4 a seconda delle preferenze del produttore del sistema, con il limite di non poter utilizzare entrambi gli standard contemporaneamente.

bristol_ridge_slide_1.jpg (166978 bytes)

Tra le restanti caratteristiche tecniche segnaliamo il controller PCI Express Gen 3 integrato capace di gestire sino a 12 linee, il display controller in grado di venir collegato sino a 3 display in contemporanea, controller USB 3.0 e SATA integrati, AMD Secure Processor per la gestione delle operazioni di secure boot. Di fatto con Bristol Ridge AMD ripropone lo stesso set di caratteristiche che abbiamo già visto implementato nelle soluzioni Carrizo presentate esattamente 1 anno fa, e questo può portare a pensare che si tratti di un rebrand di un chip già disponibile sul mercato. AMD ha però voluto specificare come non si tratti di questo: Bristol Ridge trae origine da Carrizo ma ne rappresenta una profonda evoluzione, grazie alla quale sono migliorate considerevolmente le caratteristiche legate al consumo e alle prestazioni.

bristol_ridge_slide_2.jpg (89023 bytes)

bristol_ridge_slide_3.jpg (97433 bytes)

AMD dichiara incrementi prestazionali per la componente CPU pari indicativamente a più del 10% rispetto a quanto disponibile con le soluzioni Carrizo; passando alla GPU integrata le migliorie sono più evidenti, con un aumento che varia a seconda del titolo preso quale riferimento ma che può giungere sino ad un +37% a parità di TDP della APU.

A parità di architettura AMD è quindi riuscita ad ottenere un superiore livello prestazionale, pur mantenendo invariati i livelli di consumo complessivo identificati dal TDP. Per giungere a questo risultato l'azienda americana ha lavorato su affinamenti interni, partendo da migliorie a livello di tecnologia produttiva rimasta sempre a 28 nanometri che hanno permesso di portare incrementi nella frequenza a parità di potenza. Altra novità riguarda l'introduzione di Shadow Pstates, cioè di due nuovi P States che si aggiungono agli 8 selezionati dal sistema operativo e che permettono di ottenere una superiore efficienza energetica in alcune condizioni d'uso.

Skin Temperature Aware Power Management è altra nuova funzionalità delle APU Bristol Ridge: permette di meglio gestire i boost di clock di CPU e GPU, lasciando le impostazioni più spinte attive sino a quando la temperatura superficiale della piattaforma rimane un valore predefinito in fase di configurazione del sistema mobile. E' grazie a tutto questo lavoro di ottimizzazione che AMD indica le APU Bristol Ridge come quelle di settima generazione e non semplicemente un affinamento di quanto proposto con Carrizo

Nella tabella seguente sono riassunte le differenti versioni di APU che AMD introduce quest'oggi:

Modello

GPU TDP Clock max Clock base
AMD FX9830P Radeon R7 Graphics 35W 3,7GHz 3GHz
AMD FX9800P Radeon R7 Graphics 15W 3,6GHz 2,7GHz
AMD A12-9730P Radeon R7 Graphics 35W 3,5GHz 2,8GHz
AMD A12-9700P Radeon R7 Graphics 15W 3,4GHz 2,5GHz
AMD A10-9630P Radeon R5 Graphics 35W 3,3GHz 2,6GHz
AMD A10-9600P Radeon R5 Graphics 15W 3,3GHz 2,4GHz
AMD A9-9410 Radeon R5 Graphics 15W 3,5GHz 2,9GHz
AMD A6-9210 Radeon R4 Graphics 15W 2,8GHz 2,4GHz
AMD E2-9010 Radeon R2 Graphics 15W 2,2GHz 2GHz

In queste giornate del Computex 2016 di Taipei vedremo vari annunci da parte dei partner produttori di notebook, con modelli basati su queste nuove APU. C'è in ogni caso da attendersi che i principali lanci di nuovi PC portatili basati su APU Bristol Ridge saranno concentrati per il periodo del back to school, quindi tra agosto e settembre.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
digieffe01 Giugno 2016, 06:11 #1
un passo alla volta ...
tuttodigitale01 Giugno 2016, 06:11 #2
Ma come ci sono riusciti?
4 core XV da 2,7/3,6GHz in 15W!
Se questo è l'antipasto per ZEN.....

Pazzesco cosa è in grado di fare l'architettura Bulldozer usata in chiave mobile...
AleLinuxBSD01 Giugno 2016, 07:49 #3
l'integrazione del south bridge oltre che del north bridge

Bene, potenzialmente, questo approccio dovrebbe incrementare l'affidabilità dei sistemi riducendo, al contempo, peculiarità lato motherboard.
Che Intel abbia fatto il passo del gambero, ad un certo punto, che poi le motherboard, per tentare di distinguersi, aggiugano cose non necessarie, ecc, è un'altro discorso.
calabar01 Giugno 2016, 08:03 #4
@tuttodigitale
Prima di parlare di "pazzesco" bisognerebbe vedere quali siano le reali prestazioni rispetto alla concorrenza. Questi dovrebbero essere prodotti ancora a 28nm, quindi non prevedo miracoli in assoluto.

Piuttosto speravo di trovare qui informazioni sulle nuove APU per desktop, spero arrivino nei prossimi giorni, ho un po' di tempo in più del previsto ma devo comprare una macchina e stavo puntando su AM4, sempre che esca ora.
PaulGuru01 Giugno 2016, 08:14 #5
Originariamente inviato da: tuttodigitale
Ma come ci sono riusciti?
4 core XV da 2,7/3,6GHz in 15W!
Se questo è l'antipasto per ZEN.....

Pazzesco cosa è in grado di fare l'architettura Bulldozer usata in chiave mobile...

E' una linea di prodotti successiva a Carrizo, quindi da mobile, non da desktop.
Anche Carrizo ha quei TDP.
Cappej01 Giugno 2016, 08:32 #6
northbridge e southbridge inclusi!?!? nella CPU??!?!?

quindi CPU a 6 core + GPU + northbridge e southbridge?!?!?!

BOIA!
PaulGuru01 Giugno 2016, 08:52 #7
Originariamente inviato da: Cappej
northbridge e southbridge inclusi!?!? nella CPU??!?!?

quindi CPU a 6 core + GPU + northbridge e southbridge?!?!?!

BOIA!


E' un quad !
Come Carrizo anche.

Link ad immagine (click per visualizzarla)
marchigiano01 Giugno 2016, 09:45 #8
notevole come da 35 a 15w perda solo 300mhz a def e 100mhz in turbo
corvazo01 Giugno 2016, 09:45 #9
Hanno spremuto i 32nm e i 28nm, ma Intel è a 14 e 22nm... Qualchuno ha idea se AMD passerà direttamente ai 14 per il 2017 scavalcando i 22?
tuttodigitale01 Giugno 2016, 10:16 #10
Originariamente inviato da: calabar
@tuttodigitale
Prima di parlare di "pazzesco" bisognerebbe vedere quali siano le reali prestazioni rispetto alla concorrenza.

parlavo ovviamente in termini relativi.
Comunque skylake i7 6500u [U]dovrebbe [/U]fare "solo" il 20% in più al cinebench.
Originariamente inviato da: PaulGuru
E' una linea di prodotti successiva a Carrizo, quindi da mobile, non da desktop.
Anche Carrizo ha quei TDP.

ma non quelle frequenze....2,7GHz di base è tanta roba in 15W per un quad core su 28nm. (neppure i dual core Intel avevano osato tanto anche con i finfet).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^