A novembre 4 nuove CPU Core-X: specifiche tecniche e prezzi dimezzati

A novembre 4 nuove CPU Core-X: specifiche tecniche e prezzi dimezzati

Intel annuncia ufficialmente 4 nuovi processori della famiglia Core-X, appartenenti alla gamma Cascade Lake-X. Lieve aumento delle frequenze di clock ma prezzi che arrivano a diventare la metà dei predecessori

di pubblicata il , alle 09:41 nel canale Processori
IntelCore
 

Nel corso del mese di novembre Intel inizierà la vendita delle nuove CPU della famiglia Core-X, modelli della famiglia Core 9 di decima generazione che riprendono le caratteristiche delle proposte ora in vendita introducendo vari affinamenti e un lieve boost delle prestazioni complessive. Si tratta delle CPU anche note con il nome di Cascade Lake-X, costruite con tecnologia produttiva di tipo 14nm++.

Nella tabella seguente sono riportate le specifiche tecniche così come condivise da Intel:

CPU

Core Threads Base Clock Turbo 2.0 All core Turbo Turbo 3.0 L3 Linee
PCI Ex.
TDP Memoria
max
Prezzo
al debutto
Core i9-10980XE 18 36 3GHz 4,6GHz 3,8GHz 4,8GHz 24,5MB sino a 72 165W DDR4-2993 $979
Core i9-10940X 14 28 3,3GHz 4,6GHz 4,1GHz 4,8GHz 19,25MB sino a 72 165W DDR4-2993 $784
Core i9-10920X 12 24 3,5GHz 4,6GHz 4,3GHz 4,8GHz 19,25MB sino a 72 165W DDR4-2993 $689
Core i9-10900X 10 20 3,7GHz 4,5GHz 4,3GHz 4,7GHz 19,25MB sino a 72 165W DDR4-2993 $590
Core i9-9980XE 18 36 3 GHz 4,4 GHz - 4,5 GHz 24,75MB sino a 68 165W DDR4-2666 $1.979
Core i9-9960X 16 32 3,1 GHz 4,4 GHz - 4,5 GHz 22MB sino a 68 165W DDR4-2666 $1.684
Core i9-9940X 14 28 3,3 GHz 4,4 GHz - 4,5 GHz 19,25MB sino a 68 165W DDR4-2666 $1.387
Core i9-9920X 12 24 3,5 GHz 4,4 GHz - 4,5 GHz 19,25MB sino a 68 165W DDR4-2666 $1.189
Core i9-9900X 10 20 3,5 GHz 4,4 GHz - 4,5 GHz 19,25MB sino a 68 165W DDR4-2666 $989
Core i9-9820X 10 20 3,3 GHz 4,1 GHz - 4,2 GHz 16,25MB sino a 68 165W DDR4-2666 $889
Core i9-9800X 8 16 3,8 GHz 4,4 GHz - 4,5 GHz 16,25MB sino a 68 165W DDR4-2666 $589

Notiamo da subito alcuni elementi che caratterizzano questa nuova gamma rispetto a quella precedente, a partire dal numero di CPU: siamo a 4, contro le 7 della precedente. Scompaiono la declinazione a 8 core e quella a 16, mentre c'è una sola versione di CPU dotata di 10 core contro le 2 precedenti. I prezzi sono stati sensibilmente ritoccati verso il basso, e principalmente da questo deriva l'affermazione fatta dall'azienda americana in occasione dell'IFA di Berlino che parlava di un raddoppio delle prestazioni relative per ogni dollaro speso per i processori Cascade Lake-X. E' avvenuto proprio questo: anche solo ipotizzando pari prestazioni a parità di clock il dimezzamento dei prezzi ha portato a questo risultato.

A parità di numero di core aumentano leggermente le frequenze di clock con tecnologie Turbo 2.0 e Turbo 3.0. Intel riporta per le 4 nuove CPU anche il valore di clock cosiddetto "all core", cioè con tutti i core utilizzati al massimo delle proprie risorse: i dati sono molto interessanti, con un picco di 3,8GHz per la declinazione top di gamma a 18 core. Alle nuove frequenze di clock si è arrivato grazie ad un aggiornamento della tecnologia Intel Turbo Boost Max Technology 3.0 e all'implementazione di quella Intel Deep Learning Boost.

Novità sono state implementate anche a livello di memory controller, sempre quad channel ma ora compatibile anche con memorie DDR4-2993 in modo ufficiale (2993 con 1 dimm per canale; 2666 in configurazione con 2 dimm per canale), e in quello PCI Express che ora supporta sino ad un massimo di 72 linee a livello di piattaforma (48 per il solo controller integrato nel processore). I nuovi processori supportano quale massima capacità 256GB, un valore doppio rispetto ai precedenti modelli Core-X. Tutti i processori, al pari dei predecessori, sono dotati di moltiplicatore di frequenza sbloccato verso l'alto pertanto facilmente overcloccabili. E' ipotizzabile che Intel possa anche aver introdotto alcune modifiche per meglio gestire le ben note vulnerabilità di sicurezza, ma sapremo di più con il debutto ufficiale di questi processori atteso il prossimo mese. Completano le caratteristiche il supporto alla connettività Ethernet 2.5G e a quella WiFi 6, oltre al tool Intel Performance Maximizer.

E' evidente come questi processori scontino molta della pressione competitiva generata da AMD con le proprie soluzioni della famiglia Ryzen Threadripper. L'azienda americana presenterà sempre a novembre i nuovi modelli di terza generazione, basati su architettura Zen 2 e costruiti con tecnologia produttiva a 7 nanometri: AMD ha già anticipato che ci sarà una versione a 24 core ma difficile non immaginare che si possa andare oltre questo valore con la nuova generazione di CPU.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

34 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
androsdt02 Ottobre 2019, 10:02 #1
prezzi dimezzati e ancora ci guadagnano... pensate quanto ci hanno spremuto.
DukeIT02 Ottobre 2019, 10:13 #2
Che simpatici, dicono che raddoppiano le prestazioni... ma per dollaro speso, ed in pratica semplicemente dimezzano i prezzi.
Certo che hanno impiegato grande tecnologia e ricerca per questo raddoppio di prestazioni.
Penso che ad Intel siano sempre stati tranquilli sapendo di poter contare su ampie possibilità finanziarie e di potersi permettere di vendere in perdita anche per lunghi periodi, pur di contrastare una concorrenza aggressiva.
Detto questo bene, aumenta la competizione, aumentano le possibilità di scelta, scendono i prezzi.
Resta la considerazione che fino ad oggi ci hanno spremuti come limoni e che lasciare il monopolio ad Intel è pericoloso.
demon7702 Ottobre 2019, 11:10 #3
Originariamente inviato da: androsdt
prezzi dimezzati e ancora ci guadagnano... pensate quanto ci hanno spremuto.


Va beh, teniamo ben presente che il costo di una CPU contiene anche tutti i soldi spesi in ricerca e sviluppo (anche di progetti poi andati falliti).
Ci guardagnano sicuramente, è ovvio, ma devono anche coprire molti costi.

Certo è che negli ultimi anni Intel ha messo da parte parecchi soldini extra cavalcando furbamente il vantaggio su AMD.
Ora che AMD è tornata al passo deve tornare a ritmi e margini ben più serrati.
Cloud7602 Ottobre 2019, 11:26 #4
TITOLO:
A novembre 4 nuove CPU Core-X: specifiche tecniche e prezzi dimezzati


Scritto così vuol dire che entrambe le cose (specifiche tecniche e prezzi) sono dimezzate.
mattxx8802 Ottobre 2019, 11:48 #5
Originariamente inviato da: androsdt
prezzi dimezzati e ancora ci guadagnano... pensate quanto ci hanno spremuto.


quando non c'è concorrenza succede questo, da che mondo è mondo.
Vedi anche con la telefonia
Ti saresti immaginato solo 5 anni fa di avere 50Gb di traffico e chiamate a 7€?

Originariamente inviato da: DukeIT
lasciare il monopolio ad Intel è pericoloso.


Ah perchè in mano di altri lo gestirebbero in maniera più trasparente su dai...
Mparlav02 Ottobre 2019, 12:01 #6
Finalmente Intel incomincia a ragionare sui prezzi in fascia HEDT.

A suo tempo ci fu l'effetto del 1800x da 499$ vs 6900K e 6950x da 1000/1700$ che furono ridotti drasticamente con la nuova serie dei 7820x/7900x a 600/1000$.

Questa volta affrontano un po' meglio i 3900x/3950x e consapevoli che il nuovo Threadripper sarà un osso più duro dei precedenti Threadripper, specie se il 24 core fosse intorno ai 900-1000$.

Buona la compatibilità con le Mb x299 e l'aumento delle specifiche delle ram ma di contro, la piattaforma resta sul pcie 3.0.
C'è solo un ritocco sul Turbo 3.0, quindi un lieve miglioramento in applicazioni che sfruttano pochi thread.
D4N!3L302 Ottobre 2019, 12:50 #7
Speravo in frequenze turbo all core un po' più alte ma finalmente si ragiona con i prezzi, sicuramente andrò sul 14 core e forse anche di più. Vuol dire che farò un po' di OC nel caso.
Ottima cosa, ci speravo.

Così non devo cambiare la motherboard e per il PCIE4.0 se ne parla per la prossima sperando che abbiano svecchiato un po' la tecnologia.

Confido che anche la prossima serie nVidia non saturi il PCIE3.0.
Amorph02 Ottobre 2019, 12:53 #8
prezzi finalmente più accettabili, il 18 core mi tenta come upgrade da 7900x senza cambiare più tutta la piattaforma, sarà duro decidere
DukeIT02 Ottobre 2019, 13:22 #9
Originariamente inviato da: mattxx88
Ah perchè in mano di altri lo gestirebbero in maniera più trasparente su dai...

Nessuno ha scritto questo.
Ovviamente Intel ha avuto per molti anni una posizione quasi da monopolio, e certamente nei rimanenti ha avuto una posizione dominante. È dunque altrettanto ovvio che il rischio che si corre in questo ambito è che Intel riconquisti i privilegi finora goduti, con zero concorrenza, prezzi altissimi e scarso sviluppo tecnologico.
Non penso per il futuro prossimo ci sia il rischio che questa posizione l'assuma AMD o addirittura altre aziende.
Poi se vogliamo fare i difensori d'ufficio è bene sapere che Intel ha dimensioni tali da non averne bisogno.
AkiraFudo02 Ottobre 2019, 13:41 #10
A Novembre arrivano anche i nuovi hedt amd threadripper... Caporetto per intel

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^