7 produttori giapponesi per una CPU

7 produttori giapponesi per una CPU

7 aziende del sol levante alla base dello sviluppo di un'innovativa architettura di processore a bassissimo consumo, attesa non prima del 2012

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 13:33 nel canale Processori
 

Stando alle informazioni anticipate dal sito web Engadget a questo indrizzo 7 tra i principali produttori Giapponesi avrebbero sviluppato un accordo per lo sviluppo e la seguente commercializzazione di una nuova generazione di processori, che non dovrebbe essere basata su architettura x86 come le soluzioni Intel e AMD attualmente in commercio.

Alla base di questo nuovo tipo di processore un approccio che permetta di contenere il consumo complessivo su livelli estremamente contenuti, ovviamente con una elevata potenza di elaborazione. A titolo di riferimento viene indicato un livello di consumo pari al 30% di una cpu di attuale generazione per uno dei primi prototipi in fase di test.

Le linee guida seguite nello sviluppo di questo nuovo processore sarebbero quelle che la sua alimentazione avvenga attraverso celle solari, con gestione dinamica del consumo a seconda del carico di lavoro istantaneo richiesto e possibilità di restare in funzione anche quanto la principale fonte di alimentazione venga interrotta.

Le due principali aziende coinvolte in questo progetto sono Nec Electronics e Renasas, che già ad Aprile 2009 avevano anticipato un accordo per lo sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche. Renesas è nome che indica l'azienda nata dalla fusione delle divisioni chip di Hitachi e Mitsubishi Electric.

Le altre aziende coinvolte in questo progetto sono Hitachi, Toshiba, Fujitsu, Panasonic e Canon. Questa nuova famiglia di processori è destinata a venir utilizzata anche in prodotti tradizionalmente appartenenti al settore dell'elettronica di consumo, mercato nel quale del resto buona parte delle 7 aziende impegnate opera da anni con proprie soluzioni. L'architettura potrebbe debuttare nel 2012 e richiederà una forte ottimizzazione da lato software per poter sfruttare al meglio le funzionalità di risparmi energetico.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
masty_<307 Settembre 2009, 13:38 #1
forza forza che magari ne tirate fuori qualcosa per fare concorrenza ad intel almeno in qualche settore (es: portatili)
però mancano famosi marchi produttori di chip e processori come via e ibm... potevano servire
netcrusher07 Settembre 2009, 13:41 #2

Il giappone scende in campo

Il giappone scende in campo!!!! Ci saranno pure Holliver Hatton e Benjamin price???
Spyto07 Settembre 2009, 13:46 #3
Un po di concorrenza non fa mai male e a noi fa piacere avere più scelta
Capellone07 Settembre 2009, 13:48 #4
Originariamente inviato da: masty_<
forza forza che magari ne tirate fuori qualcosa per fare concorrenza ad intel almeno in qualche settore (es: portatili)


hai letto la news? non faranno cpu per il personal computing ma destinate all'elettronica di consumo, quindi dispositivi multimediali e telematici e ludici
XFer07 Settembre 2009, 13:53 #5
Insomma vogliono fare concorrenza ad ARM...
ToroXp07 Settembre 2009, 13:54 #6


effettivamente....e poi possono farci tutte le cpu di sto mondo ma se non ci gira winzo$$ sono destinate solo all oblio....

ps: non è un flame, ma solo una constatazione.
Automator07 Settembre 2009, 13:56 #7
se non sbaglio, c'è un forte interesse direttamente del governo giapponese...
(anzi dovrebbe proprio essere finanziata dal governo)
per cui o il governo giappo ritiene i lettori mp3 strategici... o la stretegia è ben altra...
sniperspa07 Settembre 2009, 14:06 #8
Forza jappo
goldorak07 Settembre 2009, 14:08 #9
Senza licenza x86 questa cpu non andra' da nessuna parte e non potra' fare concorrenza ne' a Intel ne' tantomeno a AMD.
L'unica utilita' sarebbe usarla nelle varie appliances, e magari MID o/e netbooks.
Ma pensare che riesce a fare concorrenza o a sosituirsi nel desktop senza supporto x86 e quindi WINDOWS e' pura idiozia.

Abbiamo visto tutti che fine ha fatto il CELL, usato soltanto nella ps 3 e in alcuni server ad alte prestazioni di IBM.
Il mondo desktop non sa neanche cosa sia un CELL.
checo07 Settembre 2009, 14:15 #10
Originariamente inviato da: goldorak
Il mondo desktop non sa neanche cosa sia un CELL.


e ti credo ben, dato che cell non è e non mira assolutamente al mercato desktop. e se priprio si deve sfruttarne le potenzialità si mette su scheda pci-ex e bon.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^