5nm nel 2020, 3nm nel 2022: questa la roadmap dei chip costruiti da TSMC

5nm nel 2020, 3nm nel 2022: questa la roadmap dei chip costruiti da TSMC

TSMC conferma di essere a buon punto con la tecnologia produttiva a 5 nanometri, che debutterà nel corso della seconda metà del 2020. A seguire, dal 2022, ci sarà il passaggio al più sofisticato processo a 3 nanometri

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Processori
TSMCAppleiPhoneAMDRyZen
 

TSMC è azienda taiwanese alla quale si deve la produzione, per conto terzi, di un gran numero di processori e SoC che ritroviamo in dispositivi mobile e personal computer in commercio quest'oggi. Basti pensare che con la propria tecnologia produttiva a 7 nanometri TSMC fornisce soluzioni come quelle che sono integrate negli smartphone iPhone di Apple, oppure i processori AMD Ryzen passando poi per un gran numero di soluzioni per device mobile basate su architettura ARM.

L'azienda taiwanese è al lavoro per definire la prossima generazione di tecnologia produttiva, quella basata su processo a 5 nanometri. Informazioni pubblicate dal sito China Times confermano i buoni risultati che TSMC starebbe ottenendo già ora con questa nuova tecnologia: circa il 50% dei chip ottenuti da questo tipo di wafer sarebbe infatti perfettamente funzionante, con la restante parte dotata di difetti che però non pregiudicherebbe l'utilizzo di tutti i wafer per versioni meno complesse dei chip.

Questa tecnologia produttiva dovrebbe essere utilizzata per la prossima generazione di SoC sviluppati da Apple e Huawei (HiSilicon), attesi al debutto nel corso dell'autunno 2020. Non solo: a 5 nanometri saranno costruiti anche i processori AMD basati su architettura Zen 4, appartenenti alle famiglie Ryzen e EPYC, attesi in commercio a partire dal 2021.

La nuova tecnologia produttiva a 5 nanometri permette a TSMC di offrire prodotti caratterizzati da una densità di transistor pari a 1,8 volte quella del processo a 7 nanometri. Questo è abbinato ad un aumento di circa il 15% della frequenza di clock a parità di consumo, o ad una riduzione del 30% del consumo a parità di frequenza di clock.

La logica conseguenza di tutto questo è che il processo produttivo a 5 nanometri permetterà di ottenere chip che integreranno un maggior numero di transistor a parità di superficie complessiva, in grado di offrire superiore frequenza di clock e quindi prestazioni a parità di consumi oppure di diminuire questi ultimi senza ridurre la frequenza.

A seguire TSMC è intenzionata a passare alla tecnologia produttiva a 3 nanometri, per la quale viene indicato da Digitimes un tempo di debutto sul mercato nell'anno 2022 stando a quanto anticipato da un portavoce dell'azienda. Un arco di tempo di circa 2 anni quindi separerà la produzione in volumi con tecnologia a 5 nanometri da quella a 3 nanometri: quest'ultima arriverà, se le tempistiche saranno rispettate, circa 1 anno prima di quanto inizialmente preventivato dall'azienda.

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
McRooster2309 Dicembre 2019, 14:29 #1
E poi? Dal 2022 finisce per sempre la miniaturizzazione o hanno trovato il modo per andare sotto il nanometro come unità di misura?
giuliop09 Dicembre 2019, 14:47 #2
Originariamente inviato da: McRooster23
E poi? Dal 2022 finisce per sempre la miniaturizzazione o hanno trovato il modo per andare sotto il nanometro come unità di misura?


"Dai tempo al tempo"
Lithios09 Dicembre 2019, 15:12 #3
Sarebbe il caso di iniziare a parlare di picometri invece che nanometri.

L'attuale unità di misura, oltre ad essere poco indicativa dei progressi (sembra poco passare da 5 a 3 nm, invece stiamo parlando di una miniaturizzazione del 40%!!!), è anche poco precisa:

cosa vorranno dire con 3nm? 3000 pm o 3900 pm? Ci sta una bella differenza di ben il 30% in più della dimensione, ma entrambe possono essere "troncate" con un generico "3 nm".
chris19009 Dicembre 2019, 15:14 #4
@McRooster23

Non ti preoccupare, dopo il 3 arriva il 2 dopo addiruttura l'uno, guarda qua che roba!

https://www.hdblog.it/2019/06/18/ts...luppo-nodo-2nm/
https://www.ilsoftware.it/articoli....m-e-fatto_14482
voodooFX09 Dicembre 2019, 16:38 #5
Originariamente inviato da: Lithios
Sarebbe il caso di iniziare a parlare di picometri invece che nanometri.

L'attuale unità di misura, oltre ad essere poco indicativa dei progressi (sembra poco passare da 5 a 3 nm, invece stiamo parlando di una miniaturizzazione del 40%!!!), è anche poco precisa:

cosa vorranno dire con 3nm? 3000 pm o 3900 pm? Ci sta una bella differenza di ben il 30% in più della dimensione, ma entrambe possono essere "troncate" con un generico "3 nm".


da 3490 pm non si arrotonda a 4nm?
chaosblade09 Dicembre 2019, 17:39 #6
Poi arriva la legge delle emorroidi a decretare la fine
Lithios09 Dicembre 2019, 17:54 #7
Originariamente inviato da: voodooFX
da 3490 pm non si arrotonda a 4nm?


eheh... dipende quanto vuoi essere paracu... ehm... volevo dire da che arrotondamento fai
tuttodigitale09 Dicembre 2019, 18:14 #8
Originariamente inviato da: Lithios
Sarebbe il caso di iniziare a parlare di picometri invece che nanometri.

L'attuale unità di misura, oltre ad essere poco indicativa dei progressi (sembra poco passare da 5 a 3 nm, invece stiamo parlando di una miniaturizzazione del 40%!!!), è anche poco precisa:

cosa vorranno dire con 3nm? 3000 pm o 3900 pm? Ci sta una bella differenza di ben il 30% in più della dimensione, ma entrambe possono essere "troncate" con un generico "3 nm".

il problema delle troncature/approssimazioni è inesistente ...
10/7/5/3 nm, dove nm sta per nUMBER for mARKETING
calabar09 Dicembre 2019, 18:38 #9
esatto, ormai sono solo nomi commerciali, hanno poco a che vedere con le reali dimensioni dei transistor.

Piuttosto, con una densità quasi doppia e rese del 50% comincerebbe ad essere già interessante per la produzione vera e propria: da un wafer a 5nm tireresti fuori più o meno lo stesso numero di chip funzionanti di uno a 7nm, ma con i vantaggi legati a frequenze e consumi. Certo, te li farebbero comunque pagare di più.
Ultravincent10 Dicembre 2019, 03:46 #10
Incredibile.. un atomo di silicio e' 0.11 nm... Quanto riusciranno a spingersi?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^