45 nanometri nel 2008 per i processori AMD

45 nanometri nel 2008 per i processori AMD

Nel corso del secondo trimestre 2008 AMD prevede di presentare le prime proprie soluzioni costruite con tecnologia produttiva a 45 nanometri

di pubblicata il , alle 16:47 nel canale Processori
AMD
 

Solo dallo scorso mese di Dicembre AMD ha avviato la produzione di processori Athlon 64 con tecnologia produttiva a 65 nanometri ma già ora il produttore americano ha anticipato la propria intenzione di presentare nel corso del secondo trimestre 2008 le proprie prime cpu costruite con tecnologia produttiva a 45 nanometri.

Per quel periodo AMD prevede che le fabbriche di Dresda, in Germania, potranno produrre i primi prototipi; la produzione in volume dovrebbe seguire nel corso della seconda metà del 2008. Di fatto, quindi, AMD prevede di poter passare all'adozione di questa nuova tecnologia produttiva 18 mesi dopo il debutto di quella a 65 nanometri.

Shanghai è il nome in codice con il quale in AMD vengono indicate le prime future cpu costruite con tecnologia produttiva a 45 nanometri. Shanghai, per la precisione, altro non è che un die shrink delle cpu quad core di prossima introduzione, attese al debutto nel corso della seconda metà del 2007 e attualmente indicate con il nome in codice di Barcelona.

Le cpu basate su Core Shanghai non dovrebbero implementare grosse differenze architetturali rispetto a quelle K8L che andranno a sostituire. Troveremo sicuramente una cache L3 incrementata, da 2 sino a 6 Mbytes, sempre di tipo condiviso tra i 4 Core presenti nel processore. L'utilizzo di un nuovo processo produttivo, del resto, permetterà ad AMD di ridurre le dimensioni complessive dei chip, lasciando quindi più spazio per integrare memorie Cache di dimensioni maggiori.

E' presumibile, stando alle informazioni attualmente disponibili, che le cpu Shanghai continueranno ad avere cache L2 indipendente per ciascun Core, in quantitativo di 512 Kbytes per ogni Core. L'interfaccia di connessione di questi nuovi processori dovrebbe rimanere quella Socket 1207 o Socket F, quindi quella attualmente adottata dalle più recenti soluzioni AMD Opteron presentate in commercio, dotate di memory controller DDR2 integrato.

Al momento attuale non è chiaro se AMD abbia intenzione di sviluppare i processori con tecnologia a 45 nanometri adottando la tecnologia high-k metal gate: questa è stata sviluppata congiuntamente assieme ad IBM, ma AMD non ha ancora deciso se verrà adottata con processo a 45 nanometri o spostata al futuro processo a 32 nanometri.

Nelle scorse settimane Intel ha annunciato l'intenzione di utilizzare una tecnologia simile per le proprie future cpu con tecnologia produttiva a 45 nanometri; per queste ultime il debutto è atteso per la seconda metà del 2007, anche se pare prevedibile che le prime cpu Intel di questo tipo debutteranno sul mercato solo a inizio 2008.

Passando all'attuale produzione di processori AMD, la tecnologia produttiva a 65 nanometri verrà progressivamente estesa a tutte le cpu AMD. Nel corso del secondo trimestre 2007 AMD prevede che il numero di processori costruiti con tecnologia a 65 nanometri supererà quello delle cpu costruite nello stesso periodo con processo a 90 nanometri.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
imayoda06 Febbraio 2007, 16:54 #1
Ottimo.. stanno spendendo barche di soldi per correre verso la tecnologia più piccola..
Ventresca06 Febbraio 2007, 17:02 #2
mi chiedo perchè non facciano gli stessi step produttivi per le schede video.... oggi abbiamo processori che non consumano nulla se si va a vedere quelle che sono le prestazioni, grazie a processi produttivi evoluti, e allo stesso tempo schede video che scaldano e consumano come non mai...
laico7906 Febbraio 2007, 17:05 #3
Incredibile come le cose cambiano, da bambini si faceva gara a chi lo ha più grande adesso si fa gara a chi lo ha più piccolo.
MiKeLezZ06 Febbraio 2007, 17:13 #4
Originariamente inviato da: imayoda]Ottimo.. stanno spendendo barche di soldi per correre verso la tecnologia più
Per correre?
Purtroppo questi "annunci pubblicitari" per molti di voi riescono nell'intento previsto: fumo negli occhi.
Infatti arriva giusto poco dopo i piani di Intel per i 45nm, guarda un po', giusto per non far scappare gli investitori.
Insomma, ritornando al punto, terzo trimestre 2008 significa grossomodo Settembre/Ottobre 2008.
Ora siamo a Febbraio 2007 quindi mancano quasi 20 mesi (ovvero non molto meno di 2 anni), direi di non trattenere il fiato fino ad allora.
[QUOTE=Ventresca]mi chiedo perchè non facciano gli stessi step produttivi per le schede video.... oggi abbiamo processori che non consumano nulla se si va a vedere quelle che sono le prestazioni, grazie a processi produttivi evoluti, e allo stesso tempo schede video che scaldano e consumano come non mai...

Perchè sono fab-less. Ovvero si appoggiano a fonderie esterne che sono meno specializzate di quelle AMD e Intel.
nicgalla06 Febbraio 2007, 17:24 #5
quoto mikelezz, le fonderie di terze parti adoperate dai produttori, o meglio progettisti di chip grafici, non sono così evolute come quelle di amd e intel.
inoltre i chip grafici sono pure estremamente complessi, perchè fatti di centinaia di milioni di transistor che non sono cache, per cui il passaggio a un nuovo processo produttivo richiede un ulteriore sforzo...ed è lo stesso motivo per cui non si sono ancora viste GPU sfondare il tetto dei gigahertz tranne (G80 ha solo delle unità sopra il ghz)
Fray06 Febbraio 2007, 17:35 #6
1 anno di ritardo da intel?
mondino06 Febbraio 2007, 17:43 #7

mah...

io parlo da perfetto ignorante in materia. Devono per forza passare dai 90nm ai 65 per poi andare ai 45nm? non possono passare direttamente ai 45nm? A mio avviso sprecherebbero meno tempo in ricerca... mah...
adynak06 Febbraio 2007, 17:54 #8
A quando il debutto dei K8L con step produttivo a 65nm ? Si sa niente ?
Soosoosook06 Febbraio 2007, 17:59 #9
Originariamente inviato da: nicgalla
quoto mikelezz, le fonderie di terze parti adoperate dai produttori, o meglio progettisti di chip grafici, non sono così evolute come quelle di amd e intel.

Nella situazione attuale, bisogna ricordare che attualmtente ATI è di proprieta di AMD, quindi potrebbe avere un vantaggio sulle tecnologie e sui processi produttivi più spinti.
Ventresca06 Febbraio 2007, 18:05 #10
Originariamente inviato da: MiKeLezZ

Perchè sono fab-less. Ovvero si appoggiano a fonderie esterne che sono meno specializzate di quelle AMD e Intel.


scusate ma amd non era proprietarie di una delle 2 case di schede video (nvidia o ati, non mi ricordo )? questo non dovrebbe portare ad una condivisione di informazioni e di tecnologie, così come di produzione?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^