3 nuovi dissipatori ad aria high end per CoolerMaster

3 nuovi dissipatori ad aria high end per CoolerMaster

CoolerMaster propone 3 nuovi dissipatori di calore per sistemi di fascia alta, caratterizzati da differenti scelte di design e in termini di soluzioni tecniche

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 17:10 nel canale Processori
 

Nuovi dissipatori di calore per CoolerMaster, che al Computex 2010 punta l'attenzione su 3 nuovi modelli destinati a sistemi di fascia alta e caratterizzati da soluzioni tecniche molto differenti tra di loro.

coolermaster_dissipatori_computex_2010_2.jpg (45054 bytes)

coolermaster_dissipatori_computex_2010_1.jpg (46102 bytes)

Il primo modello, Geminii B5, ha uno sviluppo ad U con una base in rame a contatto con il processore che è collegata ad una struttura dissipante con alette in alluminio attraverso 5 heatpipes, sempre in rame. Il raffreddamento è assicurato da una ventola da 120 millimetri di diametro, con velocità di rotazione variabile tra 600 e 2.000 giri al minuto.

Un design di questo tipo da un lato assicura che l'aria spostata dalla ventola possa giungere in modo sufficientemente diretto anche ai componenti posizionati attorno al socket del processore. Dall'altro, permette di montare il tutto in modo tale che moduli memoria con sistemi di raffreddamento a sviluppo verticale possano non entrare in contatto con il dissipatore di calore della CPU.

coolermaster_dissipatori_computex_2010_3.jpg (52443 bytes)

coolermaster_dissipatori_computex_2010_4.jpg (75951 bytes)

Hyper B6 è un dissipatore di calore dal design tradizionale, che punta tutto sull'abbinamento tra una ventola di elevate dimensioni ma molto silenziosa nel funzionamento con un dissipatore massiccio, caratterizzato dall'utilizzo di ben 7 heatpipes. Da questo ne deriva un comportamento che tende a privilegiare il funzionamento con il minor quantitativo di rumore possibile. La base del dissipatore è in rame, attraversata dalle 7 heatpipes e dotata nella parte superiore di un semplice dissipatore di calore che aiuta a dissipare ulteriormente il calore non trasferito dalle heatpipes. La ventola, da 120 millimetri di diametro, ha velocità di rotazione variabile tra 300 e 1.500 giri al minuto a seconda della temperatura del processore.

coolermaster_dissipatori_computex_2010_5.jpg (46733 bytes)

coolermaster_dissipatori_computex_2010_6.jpg (36319 bytes)

coolermaster_dissipatori_computex_2010_7.jpg (55339 bytes)

Il dissipatore V6GT, evoluzione del modello V6, è destinato agli utilizzi nei quali si vogliano ottenere le migliori prestazioni complessive in dissipazione termica. Il design vede un corpo dissipante centrale in alluminio, collegato alla base in rame attraverso 6 heatpipes, ai cui lati trovano posto de ventole da 120 millimetri di diametro ciascuna, con velocità di rotazione variabile da 800 a 2.200 giri al minuto e portata che può raggiungere i 94 CFM per ciascuna. Tra le particolarità di questa soluzione segnaliamo una serie di led che illuminano la parte centrale esterna del dissipatore, con differenti colori che possono essere selezionati premendo il pulsante posto nella parte superiore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

39 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bollicina3103 Giugno 2010, 17:18 #1
Hyper b6, ma quanto è grande???

Unica cosa che non mi piace, è la base, di due "allumini" diversi, non mi ispirano....

Meglio il gemini che accoppia il rame e via diretto fino in cima.
adkjasdurbn03 Giugno 2010, 17:24 #2
ma il gemin ha la ventola fissata al dissi tramite viti o tramite supporti proprietari?
Leopardi9103 Giugno 2010, 18:10 #3
Sembrano lunghe viti....
Nulla di nuovo insomma ^^
XMieleX03 Giugno 2010, 18:20 #4

...niente...

questi dissipatori high-end non sono molto diversi dai dissipatori high-end di 5 anni fa.
tutta quella ferraglia per guadagnare 5°rispetto ad un dissipatore stock...

bisogna inventarsi qualcosa di nuovo per rendere questi aggeggi più silenziosi e freschi...
...oppure:
sarebbe ora che i prezzi dei sistemi a liquido calassero un po' e nascessero delle versioni utonto-proof.
non credo sia una pretesa utopica, al giorno d'oggi, desiderare un computer che abbia alte prestazioni e una temperatura di esercizio vicina a quella ambiente.
omihalcon03 Giugno 2010, 18:25 #5
Adesso aspettiamo la comparazione con i corrispondenti modelli della Noctua...
C12P vs Gemini
U12P vs B12

Non scrivo i modelli nocuta con la ventola da 140mm perche' guardando le foto le ventole della coolermaster sono da 120mm
beppe9003 Giugno 2010, 18:34 #6
Originariamente inviato da: XMieleX
questi dissipatori high-end non sono molto diversi dai dissipatori high-end di 5 anni fa.
tutta quella ferraglia per guadagnare 5°rispetto ad un dissipatore stock...

bisogna inventarsi qualcosa di nuovo per rendere questi aggeggi più silenziosi e freschi...
...oppure:
sarebbe ora che i prezzi dei sistemi a liquido calassero un po' e nascessero delle versioni utonto-proof.
non credo sia una pretesa utopica, al giorno d'oggi, desiderare un computer che abbia alte prestazioni e una temperatura di esercizio vicina a quella ambiente.


beh io possego il corsair H50, come li hai definiti te dei sistemi a liquido utonto-proof che però costano "poco" (67-70 euro) e funzionano bene, temperature più basse di un dissipatore ad'aria high-end e molto più silenzioso, certo non è performante come un normale dissi a liquido però funge molto bene, in più il radiatore lo raffreddo con una bella ventola della silenX (ultra silent) da 120 mm a circa 1200 giri/m e il gioco è fatto, se entri in camera mia il pc nemmeno lo senti.
el xuzz03 Giugno 2010, 19:29 #7
a parte che un dissipatore ad aria high end riesce a tirare giù anche più di 10° in full con overclock senza pretese, su un i7 920

per dire, un true copper con 2 nanoxia a 1200rpm sta al passo con un eclipse+4870x2+ rampage extreme x48 e un tfc 360. la prova l'ho fatta io stesso. solo che il liquido, anche per la sola cpu minimo 150€ ci vogliono
frankie03 Giugno 2010, 19:39 #8
La mia opinione:
Ho appena acquistato un Athlon II X4 930, nell'uso normale è freddo, non scalda poco, è proprio freddo.
Considerando anche il fatto che:
-Non è mai al 100% se non raramente (con autoGK raggiungo il 70%, AutoMKV devo ancora provare)
-Con K10 stat le frequenze e il voltaggio si abbassano ancora
Questi dissipatori sono solo per chi fa OC, per uso normale basta il dissy standard.
Italia 103 Giugno 2010, 19:49 #9
Il mio 1090T dopo 2 ore di Dirt 2 è appena tiepido con raffreddamento quasi originale (dissi originale ma ventola con telaio in alluminio pieno).

Per caso si sono dimenticati che di solito le schede madri si montano in verticale e che un dissipatore di quel genere potrebbe piegare qualcosa ? (esperienza passata sia con uno in rame che con uno in alluminio)
F1R3BL4D303 Giugno 2010, 19:53 #10
Originariamente inviato da: Italia 1
Per caso si sono dimenticati che di solito le schede madri si montano in verticale e che un dissipatore di quel genere potrebbe piegare qualcosa ? (esperienza passata sia con uno in rame che con uno in alluminio)


Cioè, ti si sarebbe rotta una MoBo (o più di una) per un dissipatore? Sicuro? Che configurazione avevi?

Comunque mi pare abbastanza ovvio che questi dissipatori non sono per utenti "normali" ma per chi cerca qualcosa che vada più di un dissipatore stock e che non voglia però soluzioni a liquido (quelle serie, non H50 e co.).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^