25 processori Intel pronti ad uscire dal mercato

25 processori Intel pronti ad uscire dal mercato

Preparando il debutto delle nuove architetture appartenenti alla famiglia Ivy Bridge, Intel prepara una consistente riduzione della propria offerta di CPU sul mercato

di pubblicata il , alle 15:53 nel canale Processori
Intel
 

Un'ulteriore conferma di come Intel stia preparando il debutto dei primi processori costruiti con tecnologia produttiva a 22 nanometri, noti con il nome in codice di Ivy Bridge, proviene dalla stessa azienda americana. Secondo i produttori di schede madri asiatici, infatti, Intel avrebbe comunicato la decisione di sospendere la produzione e la commercializzazione di ben 25 modelli di processore.

Si tratta per la maggiore di proposte non basate su architettura Sandy Bridge, quella più recente attualmente in commercio, ma di CPU a questa precedenti: la loro mancanza pertanto riteniamo non verrà rimpianta particolarmente. L'uscita dal mercato dei processori è prevista tra il primo e il secondo trimestre del 2012, allineata quindi al debutto delle soluzioni Ivy Bridge previsto per il mese di Aprile.

I processori Intel Ivy Bridge verranno inizialmente proposti per il segmento di mercato di fascia medio alta, con modelli sia per sistemi desktop come per quelli notebook. Le proposte desktop continueranno ad utilizzare il socket 1155 LGA per interfacciarsi con la scheda madre, potendo quindi venir utilizzate in abbinamento ad alcune delle motherboard in commercio in funzione del chipset e dell'aggiornamento lato bios.

Intel proporrà in ogni caso nuove piattaforme chipset, appartenenti alla famiglia 7, in abbinamento a questi processori. Ad Aprile, pertanto, vedremo al debutto non solo le CPU della serie Ivy Bridge ma anche i nuovi chipset a queste abbinati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
robertogl05 Gennaio 2012, 18:30 #1
più di metà articolo riguarda le nuove cpu Intel
non sarebbe stato meglio inserire quali processori usciranno dal mercato?
Micene.105 Gennaio 2012, 19:16 #2
le cpu con socket 1155 Ivy br. continueranno ad avere l'oc bloccato via fsb?
[Umby]05 Gennaio 2012, 20:42 #3
Non dico di fare un elenco dei processori che usciranno dal mercato, ma almeno dire a quali chipset si riferiscono.
Forse si tratta di quelli delle linea 775, che attualmente sono ancora disponibili sul mercato. (... chissà quante scorte avranno ancora nei magazzini...)
DerRichter05 Gennaio 2012, 21:32 #4
Spero non sia contro il regolamento, in teoria integra la discussione... qui sono segnati i modelli che andranno fuori produzione
Una catasta, 1366 è praticamente finito tranne gli X in pratica!
Zeorymer06 Gennaio 2012, 03:04 #5
Originariamente inviato da: DerRichter
Spero non sia contro il regolamento, in teoria integra la discussione... qui sono segnati i modelli che andranno fuori produzione
Una catasta, 1366 è praticamente finito tranne gli X in pratica!


Morirà anche l'i5 2300. Manco un anno e mezzo di vita.... complimenti per la longevità dei prodotti
[Umby]06 Gennaio 2012, 12:49 #6
Originariamente inviato da: Zeorymer
Morirà anche l'i5 2300. Manco un anno e mezzo di vita.... complimenti per la longevità dei prodotti


vabbe... in questo caso solo perchè ci sono dei modelli di maggiore potenza.
[Umby]06 Gennaio 2012, 12:50 #7
Originariamente inviato da: DerRichter
Spero non sia contro il regolamento, in teoria integra la discussione... qui sono segnati i modelli che andranno fuori produzione
Una catasta, 1366 è praticamente finito tranne gli X in pratica!


era ora che alcuni processori venissero mandati in end-of-life.
alcuni modelli sono usciti "appena" 4 anni fa
Zeorymer06 Gennaio 2012, 14:19 #8
Originariamente inviato da: [Umby]
vabbe... in questo caso solo perchè ci sono dei modelli di maggiore potenza.


Quando tempo fa alcuni amici di forum si lamentarono della troppa vicinanza temporale tra il 750 ed il 2500 (e i Sandy in genere, voglio dire), ci furono i soliti avvocati difensori d'ufficio Intel che come sempre intervennero prontamente a schernire chi "protestava" per tal fatto, lamentando di sentirsi preso in giro per aver comprato un prodotto già "superato" (seppur ancor'oggi eccellente), facendolo sentire un povero idiota poichè era GIUSTO secondo i "togati azzurri" che una cpu vivesse 2 anni circa.

Oggi, tu "difendi" un lasso di tempo vitale di solo un anno e mezzo. Che, in futuro ci sarà chi considererà giusto che un processore campi solo 12 mesi? E poi magari 6 mesi?

E il motivo di tanta indulgenza? Perchè ciò che fa Intel è sacro ed incontestabile e va sempre e comunque bene, anche se a rimetterci è l'utente (avvocati). O perchè ci sono modelli più potenti (tu). Ok, ci sono modelli più potenti, ma se passa questa linea di pensiero, sai cosa succede? Che un'azienda vede "premiato" questo suo malvezzo da vendite che non flettono, e calca la mano ancora di più. A sto punto cosa ci troveremo davanti? Solo 2550K (non più 200, 2500, 2500K), 2700K (non più 2600 e 2600K) e così via. Con buona pace dei nostri soldini.
calabar06 Gennaio 2012, 15:30 #9
Originariamente inviato da: Zeorymer
Oggi, tu "difendi" un lasso di tempo vitale di solo un anno e mezzo. Che, in futuro ci sarà chi considererà giusto che un processore campi solo 12 mesi? E poi magari 6 mesi?

O_o

Ti giuro questa protesta non l'ho capita.
Hanno dismesso un singolo processore, non un'intera linea! Non capisco proprio dove sta il problema.
E il processore non smette certo di funzionare perchè esce fuori produzione.

Vuoi fare un upgrade su 1155? Puoi farlo con tanti altri modelli.
Visto cosa viene ancora prodotto, probabilmente potrai farlo anche tra qualche anno, anche se dubito sarà conveniente.

Evidentemente le attuali rese produttive hanno reso poco conveniente produrre questo particolare modello, e quindi l'hanno dismesso.
Magari si tratta semplicemente di un nuovo step che ha portato leggermente più in alto le frequenze.
DerRichter06 Gennaio 2012, 20:48 #10
Che poi ragionare con l'upgrade di un utente è una cosa insensata, dato che (non ho numeri alla mano, ma vado ad occhio) il 99% delle vendite si basano sui pc OEM, preassemblati; lì non aggiorni niente, ma semplicemente vendi ciò che è meglio per te vendere! Evidentemente, quei processori lì non tirano più nel mercato OEM, vuoi per i consumi elevati, vuoi per le prestazioni non all'altezza, vuoi per il nome, vuoi per l'inutilità di determinati processori in questo ambito (ecco perché i 1366 dismessi, ecco perché diversi 1156/1155 similissimi, meglio razionalizzare in tempi di crisi).

Non è perché Intel (lo stesso varrebbe per AMD, ci tengo a sottolinearlo per evitare di essere additato come fanboy ) termina la produzione di CPU, allora tutti devono cambiarle, anzi. IMHO è un segno di debolezza, significa che il socket non è andato bene/dobbiamo concentrarci sui nostri punti di forza che quel processore è un ramo morto/razionalizziamo le spese.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^