Xiaomi è il primo produttore di smartphone in Europa: superate Apple e Samsung

Xiaomi è il primo produttore di smartphone in Europa: superate Apple e Samsung

Xiaomi agguanta la prima posizione del mercato degli smartphone nel Vecchio Continente ai danni di Samsung, ma si avvicinano minacciosamente anche OPPO e realme

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Apple
Xiaomi
 

Xiaomi è riuscita ad occupare la prima posizione del mercato di smartphone in Europa, superando Samsung ed Apple nel podio. Nel periodo di riferimento sono stati consegnati 50,1 milioni di dispositivi complessivi nel Vecchio Continente, fra cui 12,7 milioni (il 25,3% del totale) solo da Xiaomi. Nelle classifiche sorprendono i brand cinesi: Xiaomi con una crescita del 67,1%, ma soprattutto OPPO e realme rispettivamente con valori a +180% e 1800% rispetto alle vendite dell'anno precedente.ù

I dati provengono dall''ultimo rapporto di ricerca pubblicato da Strategy Analytics, che indica una crescita del 14,4% del mercato nel Q2 2021 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Secondo la società di analisi il rimbalzo del mercato degli smartphone è stato trainato dalla ripresa economica e dalla domanda da parte dei consumatori. Coloro che possiedono dispositivi obsoleti o in procinto di diventarlo sono sempre più invogliati all'acquisto di nuovi prodotti con supporto al 5G a buon prezzo.

E pare che Xiaomi sia sempre più orientata a soddisfare questo segmento del mercato, con l'obiettivo di superare Samsung non solo nel mercato europeo, ma anche in quello globale:

"Siamo estremamente orgogliosi di aver toccato per la prima volta questo ambizioso traguardo", ha dichiarato Ou Wen, General Manager, Western Europe di Xiaomi. "Con quasi 13 milioni di unità spedite nel continente, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, ovvero quello di sorpassare Samsung diventando il più grande vendor del mondo. Le ragioni del nostro grande successo sono dovute ad un approccio in termini di marketing e strategia di vendita vincente, che ha creato fedeltà al brand e ha reso Xiaomi parte della vita quotidiana dei suoi Fan e utenti. Abbiamo riscontrato un grande successo in molti paesi europei e vogliamo continuare in questa direzione, lavorando con costanza e passione per portare i nostri prodotti innovativi a più persone in tutto il mondo".

Ha contribuito ad incrementare i numeri di vendita di Xiaomi l'aggressiva strategia di prezzo su alcuni dei propri prodotti: sebbene i top di gamma siano aumentati di prezzo nel corso degli anni, la corporation cinese è fortissima nelle fasce di mercato più basse e intermedie con i prodotti dei sottobrand POCO e Redmi, o con la serie "Lite" dei flagship. Nelle classifiche appaiono fortissime anche OPPO e realme, arrivate di recente sui mercati europei e in Italia con un portfolio di prodotti altrettanto interessante e aggressivo sul fronte dei prezzi. In negativo solo Samsung nella Top 5 (-7%), mentre gli altri brand insieme hanno visto una decrescita del 20,1% nel periodo preso in considerazione rispetto all'anno precedente.

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Gringo [ITF]04 Agosto 2021, 10:53 #1
..... mi domando come possa essere accaduto..... mah!
Misteri della Domanda e Offerta.....

Forse potrebbero recuperare vendendo telefoni Rimbalzanti e Strechabili a 7000€ con 7 fori sullo schermo e binocolo....
Jimbo Kern04 Agosto 2021, 11:01 #2

L'Europa si sta impoverendo...

Mi sa che l'Europa si stia notevolmente impoverendo. Una volta certe automobili e certi telefoni si vedevano principalmente negli ex Paesi dell'Est e in India...
dado197904 Agosto 2021, 11:14 #3
Originariamente inviato da: Jimbo Kern
Mi sa che l'Europa si stia notevolmente impoverendo. Una volta certe automobili e certi telefoni si vedevano principalmente negli ex Paesi dell'Est e in India...


Oppure la gente si è accorta che con 150 euro fai le stesse identiche cose che ne fai con 1000 di euro... quindi o ci stiamo impoverendo o ci siamo fatti prendere per il culo per anni.
ningen04 Agosto 2021, 11:17 #4
Triste constatare che l'Europa sia ormai solo una "terra di conquista" per i colossi tecnologici americani ed asiatici.
Triste storia di un unione europea che non ha mai funzionato e non è mai stata realmente competitiva, anzi quasi tutte le realtà tecnolgiche del nostro continente sono state lasciate morire nell'indifferenza ed ad oggi non esiste un piano che permetta a noi europei di poter competere ad armi pari contro i colossi asiatici ed americani. Praticamente abbiamo un ruolo marginale quasi da puri "consumatori" di roba altrui.
WarDuck04 Agosto 2021, 11:46 #5
Originariamente inviato da: ningen
Triste constatare che l'Europa sia ormai solo una "terra di conquista" per i colossi tecnologici americani ed asiatici.
Triste storia di un unione europea che non ha mai funzionato e non è mai stata realmente competitiva, anzi quasi tutte le realtà tecnolgiche del nostro continente sono state lasciate morire nell'indifferenza ed ad oggi non esiste un piano che permetta a noi europei di poter competere ad armi pari contro i colossi asiatici ed americani. Praticamente abbiamo un ruolo marginale quasi da puri "consumatori" di roba altrui.


Quoto, e purtroppo questo lo pagheremo anche in termini strategici, visto che oggi giorno chi controlla la tecnologia può avere un potere enorme sulla vita e sulle abitudini delle persone.
lollo904 Agosto 2021, 11:58 #6
Originariamente inviato da: ningen
Triste constatare che l'Europa sia ormai solo una "terra di conquista" per i colossi tecnologici americani ed asiatici.
Triste storia di un unione europea che non ha mai funzionato e non è mai stata realmente competitiva, anzi quasi tutte le realtà tecnolgiche del nostro continente sono state lasciate morire nell'indifferenza ed ad oggi non esiste un piano che permetta a noi europei di poter competere ad armi pari contro i colossi asiatici ed americani. Praticamente abbiamo un ruolo marginale quasi da puri "consumatori" di roba altrui.


in certi microsettori, per quanto particolarmente appariscenti, è senz'altro così, fa parte del gioco.

ma a livello di manifattura e servizi la UE tiene botta per adesso, pur con le sofferenze di certi paesi più di altri.
USA per dire paga ancora un -5% sulla produzione aggregata industriale e servizi 2015, laddove l'EU vanta un +6% circa.
poi vabbè, che l'EU sia riamsta letteralmente al palo su certe cose purtroppo è vero.

ma è anche vero che è lo storytelling USA a spingere molto su questa idea di supremazia tecnologica. per carità, ci sta, ma bisogna anche capirsi su cosa sia tecnologia e cosa non lo sia.
i big tech da prima pagina sono sì importantissimi, ma sono solo una parte della storia.
Alvaro.boni04 Agosto 2021, 12:20 #7
Originariamente inviato da: dado1979
Oppure la gente si è accorta che con 150 euro fai le stesse identiche cose che ne fai con 1000 di euro... quindi o ci stiamo impoverendo o ci siamo fatti prendere per il culo per anni.

Quoto, perché spendere 1000€ quando ne posso spendere soltanto 200€ per un oggetto che ha durata limitata a 3 4 anni a secondo di quanto si consuma la batteria per il discorso hardware, e durata poco più per il discorso software.
igiolo04 Agosto 2021, 13:25 #8
Originariamente inviato da: lollo9
...CUT...
i big tech da prima pagina sono sì importantissimi, ma sono solo una parte della storia.

amen
poi certo, certi settori qui non esistono, occorre creare alternative
ningen04 Agosto 2021, 13:36 #9
Originariamente inviato da: lollo9
in certi microsettori, per quanto particolarmente appariscenti, è senz'altro così, fa parte del gioco.

ma a livello di manifattura e servizi la UE tiene botta per adesso, pur con le sofferenze di certi paesi più di altri.
USA per dire paga ancora un -5% sulla produzione aggregata industriale e servizi 2015, laddove l'EU vanta un +6% circa.
poi vabbè, che l'EU sia riamsta letteralmente al palo su certe cose purtroppo è vero.

ma è anche vero che è lo storytelling USA a spingere molto su questa idea di supremazia tecnologica. per carità, ci sta, ma bisogna anche capirsi su cosa sia tecnologia e cosa non lo sia.
i big tech da prima pagina sono sì importantissimi, ma sono solo una parte della storia.


Questo è vero, infatti mi riferivo solo ai big dell'industria tecnologica.
Però a me sembra evidente che per come è concepita l'Europa (un insieme disorganizzato di stati senza un obiettivo comune) in questo momento saremo sempre svantaggiati contro paesi enormi come gli USA e la Cina, sopratutto a livello di tecnologia e ricerca.
29Leonardo04 Agosto 2021, 15:11 #10
Originariamente inviato da: dado1979
Oppure la gente si è accorta che con 150 euro fai le stesse identiche cose che ne fai con 1000 di euro... quindi o ci stiamo impoverendo o ci siamo fatti prendere per il culo per anni.


Se ci devi soltanto telefonare e messaggiare te ne bastano anche meno di 150€, se invece hai bisogno di fare a meno di portarti dietro anche una fotocamera ho i miei dubbi che un terminale da 150€ sia identico a quello da 1000€.....

Originariamente inviato da: Jimbo Kern
Mi sa che l'Europa si stia notevolmente impoverendo. Una volta certe automobili e certi telefoni si vedevano principalmente negli ex Paesi dell'Est e in India...


Non è l'Europa ad essere impoverita in senso assoluto, l'Italia sicuramente.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^