Universal: royalty per ogni iPod venduto

Universal: royalty per ogni iPod venduto

UMG prova ad intavolare anche con Apple una trattativa già portata avanti con successo con Microsoft per Zune: un piccolo ritorno economico per ogni lettore multimediale venduto

di pubblicata il , alle 12:38 nel canale Apple
AppleMicrosoftiPod
 

Universal Music Group ha deciso di chiedere ad Apple Computer un ritorno economico per ogni lettore di iPod venduto, pena l'esclusione da iTunes Store del catalogo dei propri artisti. Universal ha già operato similmente con Microsoft e Zune, garantendosi delle royalty di circa 1 dollaro per ogni lettore multimediale venduto.

"Abbiamo in programma una trattativa programmata fra non molto tempo e non vediamo per quale motivo non si debba giungere ad un accordo anche con Apple, anche se magari non nelle medesime condizioni", ha dichiarato Doug Morris in occasione del Reuters Media Summit nella giornata di ieri. E' quindi probabile che le trattative alle quali Morris si riferisce siano quelle per il rinnovo dei contratti per la fornitura di contenuti tramite iTunes.

Secondo quanto riportato da Appleinsider, Universal giustifica questa richiesta adducendo i "soliti" motivi: solo una ridottissima percentuale degli utenti di iPod acquistano musica digitale, mentre tutti gli altri utilizzano il lettore di casa Apple per riversarvi brani scaricati illegalmente dalla rete.

Per Apple si tratterà comunque di una trattativa delicata, dal momento che molte altre etichette potrebbero prendere a modello quanto richiesto da Universal e causare non pochi grattacapi al colosso di Cupertino, che potrebbe riscontrare notevoli ripercussioni sul proprio bilancio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

68 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marcus Scaurus29 Novembre 2006, 12:46 #1
Ma non è possibile!

Ma come si fa a non arginare tutte le manovre delle major? Ma possibile che possano succedere cose del genere?
Ma andiamo per logica: come può una società chiedere ad un'altra parte dei guadagni per un prodotto cui non ha contribuito nemmeno in minima parte? Che c'entra che non si scarica dai siti legali, io posso benissimo mettere sull'ipod i miei cd comprati al negozio e allora?

Lasciatemelo dire: riescono a spillare soldi meglio di qualsiasi governo... E questo la dice lunga sul potere he hanno...
Automator29 Novembre 2006, 12:48 #2
che schifosi.... loro e pure la SIAE
Uriziel29 Novembre 2006, 12:50 #3
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upg]Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/apple/19384.html

UMG prova ad intavolare anche con Apple una trattativa già
Click sul link per visualizzare la notizia.[/b]

se glieli danno non comprerò piu prodotti apple.
TheSlug29 Novembre 2006, 12:50 #4
RIDICOLO!
ci vuol una gran faccia da culo solo per provare a chiedere una cosa del genere, gli dovrebbero solo ridere contro! togli gli artisti? peggio per i tuoi guadagni, sicuramente la major PERDE profitti in questo caso, e cosi' dovrebbe essere!
perlomeno una lezione.

theSLug
dsajbASSAEdsjfnsdlffd29 Novembre 2006, 12:51 #5
io penso che devono vaere delle leve molto forti se riesconoa piegare al loro volere MS e Apple, mi viene da pensare che ci sia qualcosa sotto che non dicono.

suona un po da "tesi del complotto" ma altrimenti non si spiegherebbe perche colossi planetari si pieghino a queste richieste senza fare storie.

lowenz29 Novembre 2006, 12:55 #6
Le major.....sono non per nulla le major
nullsoft29 Novembre 2006, 12:56 #7
se apple è intelligente, rifiuta..
universal "ci stà provando", già hanno grossi problemi con la pirateria,
se in più rischiano di finire esclusi dall'unica fonte di guadagno futura,
ovvero gli online stores di musica
(e direi che quello per l'ipod sarà uno dei più importanti)
falliscono
goldenboy-z29 Novembre 2006, 12:58 #8
Osceno è il termine piu civile che mi viene in mente.. Proprio ora che volevo prendere un iPod per la priva volta, per fare un regalo di Natale, sarebbe veramente disgustoso dover far parte di questa buffonata..
Se fosse cosi davvero, cioè che la maggior parte degli utenti usa gli iPod per sentire musica scaricata dai p2p, Apple dovrebbe rispondere piu o meno: "Allora non ci serve ad un caxxo la tua roba da acquistare su iTune " -.- (e se lo facesse godrei davvero come un riccio in calore :°D)

EDIT: dalle parti mie questa cosa si chiama minaccia a scopo di estorsione -.-
Apace29 Novembre 2006, 12:58 #9
Originariamente inviato da: Marcus Scaurus
Ma andiamo per logica: come può una società chiedere ad un'altra parte dei guadagni per un prodotto cui non ha contribuito nemmeno in minima parte? Che c'entra che non si scarica dai siti legali, io posso benissimo mettere sull'ipod i miei cd comprati al negozio e allora?

Stavo pensando la stessa cosa. Il fatto che solo una minima parte degli utenti scarichi dai siti legali non significa che tutti gli altri usino musica scaricata illegalmente...
Se Apple fara' valere il proprio peso, in futuro Universal potrebbe pentirsi di questa decisione (o viceversa..).
Therinai29 Novembre 2006, 13:10 #10
Originariamente inviato da: DukeZ
io penso che devono vaere delle leve molto forti se riesconoa piegare al loro volere MS e Apple, mi viene da pensare che ci sia qualcosa sotto che non dicono.

suona un po da "tesi del complotto" ma altrimenti non si spiegherebbe perche colossi planetari si pieghino a queste richieste senza fare storie.

ora la universal e le altre major hanno il coltello dalla parte del manico, ma se si realizza ciò che è stato ipotizzato, cioè che fra qualche anno le vendite via internet supereranno quelle dei dischi, microsoft e apple si prenderanno la loro rivincita.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^