Trimestrale Apple, cala iPhone (ma meno degli ultimi trimestri), crescono indossabili e servizi

Trimestrale Apple, cala iPhone (ma meno degli ultimi trimestri), crescono indossabili e servizi

La discesa di iPhone sembra rallentare - anche se ora costituisce meno della metà del fatturato - mentre i servizi e gli indossabili premono sull'acceleratore

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Apple
 

Apple ha presentato nella serata di ieri i risultati del terzo trimestre fiscale 2019, periodo di competenza che termina il 29 giugno 2019. La Mela registra un fatturato trimestrale di 53,8 miliardi di dollari che rappresentano una crescita dell'1% rispetto allo stesso trimestre di un anno fa, mentre l'utile per azione è di 2,18 dollari, in calo del 7%. Le vendite internazionali sono andate a costituire il 59% del fatturato trimestrale.

"Si tratta del più grande trimestre di giugno di sempre, trainato dal fatturato record dei servizi, da una crescita in accelerazione dei Wearables, dalle grandi prestazioni di iPad e Mac e da un significativo miglioramento nei trend di iPhone" ha dichiarato il CEO di Apple, Tim Cook. "Questi risultati sono promettenti su tutti i nostri segmenti geografici e siamo fiduciosi in ciò che c'è davanti a noi. Il bilancio del 2019 sarà entusiasmante con lanci di rilievo su tutte le nostre piattaforme, nuovi servizi e svariati nuovi prodotti".

Per quantificare quanto dichiarato da Cook è necessario andare a ricercare le dichiarazioni rilasciate nella conference call con gli analisti a seguito della presentazione della trimestrale. Il fatturato generato dai servizi ammonta, in particolare, a 11,45 miliardi di dollari, in crescita del 12,6% rispetto allo stesso trimestre del 2018. Ora i servizi costituiscono il 21% circa del fatturato trimestrale, con un margine lordo del 36%.

Cresce invece del 48% il fatturato generato da indossabili e accessori, passando dai 3,73 miliardi dello stesso trimestre di un anno fa, agli attuali 5,52 miliardi di dollari. Per quanto riguarda iPad e Mac si registra una crescita rispettiva dell'8,3% e del 10,6% in termini di fatturato, che ammonta rispettivamente a 5,82 e 5,03 miliardi di dollari (ricordiamo che da un paio di trimestri Apple non indica più i volumi di vendita in termini di unità). Per quanto riguarda iPad è il terzo trimestre consecutivo di crescita, e la metà degli acquisti di iPad avvenuti a giugno è stata fatta da nuovi utenti. Sul fronte Mac invece Cook ha sottolineato, pur senza numeri, che l'installato base si trova ai vertici di sempre.

Cook parla poi di "significativo miglioramento nei trend di iPhone", cerchiamo di capire cosa intenda con ciò. Fermandoci semplicemente all'analisi anno su anno si registra un calo di fatturato del 13% circa. Il miglioramento di cui parla Cook va ricercato nel rallentamento del calo: il confronto dei due precedenti trimestri con i rispettivi dello scorso anno vedono infatti un calo del 15% nel primo trimestre e del 18% circa nel secondo trimestre. E' comunque significativo osservare che iPhone attualmente rappresenta poco più del 48% del fatturato trimestrale: negli ultimi 7 anni lo smartphone della Mela ha sempre generato più della metà del fatturato.

"Il giro d'affari anno su anno è migliorato rispetto al trimestre di marzo e ha portato ad un flusso di cassa operativo di 11,6 miliardi di dollari. Abbiamo restituito oltre 21 miliardi agli azionisti nel corso del trimestre, compresi i 17 miliardi di riacquisto sul mercato aperto di circa 88 milioni di azioni Apple, e 3,6 miliardi di dollari in dividendi" ha sottolineato Luca Maestri, CFO per Apple. Per il prossimo trimestre apple prevede un fatturato compreso tra i 61 e i 64 miliardi di dollari, con un margine lordo tra il 37,5% e il 38,5%.

E' inoltre interessante osservare un ritorno alla crescita sul mercato cinese rispetto all'andamento degli ultimi due trimestri, e in particolare proprio le vendite di App Store sono risultate un motore importante nella crescita del fatturato dei servizi. Apple infine segnala tassi di crescita a doppia cifra in India e Brasile e il miglior terzo trimestre di sempre in Vietnam e nelle Filippine: sono in particolare i mercati emergenti quelli in cui Apple confida per le previsioni di crescita dei servizi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AlexSwitch31 Luglio 2019, 13:11 #1
Come al solito, da quando Tim Cook ha deciso di non comunicare più i pezzi venduti, si fa largo uso di cipria e belletto ( il fatturato ) per indorare i risultati...

Ma archiviando l'oramai stantio refrain " di sempre " risaltano alcuni dati per nulla brillanti:

- gli utili per azione diluita sono in calo del 7%;

- il trend di iPhone sostanzialmente rimane negativo marcando un -13% di fatturato;

- il mercato USA, il nocciolo duro del fatturato Apple, è fermo;

- iPad e Mac riescono ad arricchire il fatturato complessivo grazie all'entrata a regime di un listino sostanzialmente rincarato e con opzioni per storage e ram stellari.

Vedremo come andrà la scommessa sui servizi che pare aver avuto un inizio incoraggiante.
oatmeal31 Luglio 2019, 13:27 #2
finalmente il totale dei ricavi è passato da un 61% derivante da Iphone, se non ricordo male lo stesso trimestre dello scorso anno, ad un 48% di questa trimestrale. Tolto Iphone, che non poteva crescere per sempre e vedremo se avranno sempre il coraggio di mantenere il trend dei prezzi assurdi, tutti i reparti sono in crescita compreso quello più importante di tutti ormai, i servizi.

Alcuni analisti danno per fine anno aapl a 250$, vedremo
AlexSwitch31 Luglio 2019, 13:36 #3
Originariamente inviato da: oatmeal
finalmente il totale dei ricavi è passato da un 61% derivante da Iphone, se non ricordo male lo stesso trimestre dello scorso anno, ad un 48% di questa trimestrale. Tolto Iphone, che non poteva crescere per sempre e vedremo se avranno sempre il coraggio di mantenere il trend dei prezzi assurdi, tutti i reparti sono in crescita compreso quello più importante di tutti ormai, i servizi.

Alcuni analisti danno per fine anno aapl a 250$, vedremo


Però qui ci va un " caveat " grosso quanto una casa: il prezzo delle azioni AAPL è fortemente " drogato " dal piano di riacquisto portato avanti da Apple. Bisognerebbe fare una analisi nel dettaglio al netto di questa operazione finanziaria che sta andando avanti da tempo.
oatmeal31 Luglio 2019, 13:39 #4
Originariamente inviato da: AlexSwitch
Però qui ci va un " caveat " grosso quanto una casa: il prezzo delle azioni AAPL è fortemente " drogato " dal piano di riacquisto portato avanti da Apple. Bisognerebbe fare una analisi nel dettaglio al netto di questa operazione finanziaria che sta andando avanti da tempo.


dopo la cocaina il buyback è la droga più usata in ambito finanziario, vale per tutti. Fin quando dura...
s0nnyd3marco31 Luglio 2019, 14:06 #5
Originariamente inviato da: AlexSwitch
Come al solito, da quando Tim Cook ha deciso di non comunicare più i pezzi venduti, si fa largo uso di cipria e belletto ( il fatturato ) per indorare i risultati...

Ma archiviando l'oramai stantio refrain " di sempre " risaltano alcuni dati per nulla brillanti:

- gli utili per azione diluita sono in calo del 7%;

- il trend di iPhone sostanzialmente rimane negativo marcando un -13% di fatturato;

- il mercato USA, il nocciolo duro del fatturato Apple, è fermo;

- iPad e Mac riescono ad arricchire il fatturato complessivo grazie all'entrata a regime di un listino sostanzialmente rincarato e con opzioni per storage e ram stellari.

Vedremo come andrà la scommessa sui servizi che pare aver avuto un inizio incoraggiante.


Per me dovrebbero ripensare un po' alla collocazione dei loro prodotti ed i prezzi degli upgrade.
Aumentare Ram e storage sui Mac equivale ad un salasso (evito di infierire con lo stand del monitor). Gli iPhone hanno alzato veramente tanto l'asticella del prezzo per uno smartphone, lasciando abbastanza sguarnita la fascia "media" del mercato. Vedremo se la loro attuale strategia paghera' in futuro.
RaZoR9331 Luglio 2019, 14:09 #6
Il buyback aumenta permanentemente gli utili per azione, quindi non è un fattore temporaneo.

Detto questo, le spese per Apple sono aumentate di più delle entrate nel trimestre, trend che continua da ormai diversi trimestri.
4,3 miliardi in R&D in un trimestre, oltre 16 miliardi annualizzati.
Considerando che nell'intero 2013 Apple ha speso 4,8 miliardi in R&D, l'aumento del budget è molto notevole.
HwWizzard31 Luglio 2019, 15:16 #7
Originariamente inviato da: RaZoR93
Il buyback aumenta permanentemente gli utili per azione, quindi non è un fattore temporaneo.

Detto questo, le spese per Apple sono aumentate di più delle entrate nel trimestre, trend che continua da ormai diversi trimestri.
4,3 miliardi in R&D in un trimestre, oltre 16 miliardi annualizzati.
Considerando che nell'intero 2013 Apple ha speso 4,8 miliardi in R&D, l'aumento del budget è molto notevole.


Il budget aumenta ma il risultato peggiora di anno in anno... forse meglio spendere meno così hai meno probabilità di fare cagate
dwfgerw31 Luglio 2019, 16:02 #8
Trimestrale molto solida, numeri impressionanti in tutte le categorie di prodotto e nei servizi, considerando che i nuovi devono ancora arrivare.
NewEconomy31 Luglio 2019, 16:41 #9
Il fatto che Apple abbia capito che deve avere ricavi più consistenti dai Servizi è buona cosa per tutti quanti noi...!
maxsy31 Luglio 2019, 17:46 #10
Originariamente inviato da: dwfgerw
Trimestrale molto solida, numeri impressionanti in tutte le categorie di prodotto e nei servizi, considerando che i nuovi devono ancora arrivare.


concordo.
con questi numeri impressionanti l'azienda può fare quello che vuole.
bene cosi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^