Streaming musicale, incontro tra Apple e Beats Audio

Streaming musicale, incontro tra Apple e Beats Audio

I CEO delle due realtà si incontrano per una "chiacchierata informale". Nessun accordo siglato, ma la Mela sembra essere molto interessata al modello di business di Project Daisy di Beats Audio

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Apple
AppleBeats
 

Secondo un'indiscrezione circolata nei giorni scorsi pare che verso la fine del mese di febbraio Tim Cook, CEO di Apple, e Jimmy Iovine, CEO di Beats Audio si siano incontrati per una "chiacchierata informale" su Project Daisy, il servizio di streaming musicale che Beats Audio renderà disponibile entro la fine del 2013.

Durante l'incontro, a cui ha partecipato anche Eddy Cue, Senior Vice President Internet Software and Services per Apple, sarebbero stati toccati vari argomenti, oltre al servizio di steaming di Beats Audio. Cook pare si sia mostrato piuttosto interessato al modello di business del servizio e sui piani futuri, ma l'incontro non ha rappresentato l'occasione per stringere accordi di alcun tipo.

Quando Iovine annunciò in anteprima il servizio Project Daisy durante il mese di gennaio, il CEO di Beats Audio si lasciò sfuggire in un'intervista con AllThingsD che avrebbe presto incontrato Eddy Cue, senza però rilasciare particolari dettagli in merito. Nel corso della stessa intervista Iovine ha inoltre affermato di aver proposto un'idea simile anche a Steve Jobs nel corso del 2001, il quale era parso interessato al concetto ma non era disposto a pagare sufficientemente le etichette musicali, credendo che le dinamiche economiche sarebbero divenute più favorevoli in futuro.

Iovine, presidente di Interscope-Geffen-A&M (etichetta di proprietà di Universal Music Group), è stato uno dei primi executive del settore a siglare un accordo con Apple su ciò che sarebbe divenuto iTunes. Da diverso tempo si ipotizza, inoltre, dell'interesse di Apple nel costruire un qualche tipo di servizio di streaming musicale che competa con Spotify, Rhapsody, Rdio e via discorrendo. Secondo alcune indiscrezioni un servizio di questo tipo potrebbe essere lanciato entro la fine del 2013.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LightningD.07 Marzo 2013, 14:18 #1
Adesso sommiamo i margini abituali di Apple con quelli della Beats Audio, possiamo immaginare quale sarà la prossima notizia:
"Nessuna liquidità dalle banche per i mutui trentennali, crollo vendite Apple."
maxmax8008 Marzo 2013, 01:21 #2
Originariamente inviato da: LightningD.
Adesso sommiamo i margini abituali di Apple con quelli della Beats Audio, possiamo immaginare quale sarà la prossima notizia:
"Nessuna liquidità dalle banche per i mutui trentennali, crollo vendite Apple."


traduci please..
MaxP408 Marzo 2013, 11:11 #3
Sarebbe molto interessante se pagando i diritti a Apple possiamo trasmettere musica scavalcando la SIAE... Abbonandosi ad alcuni servizi (inglesi) è gia possibile (perché il mercato è stato liberalizzato).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^