Si chiamerà iPhone 7 e avrà Force Touch, forse solo sul modello più grande

Si chiamerà iPhone 7 e avrà Force Touch, forse solo sul modello più grande

Emergono pareri contrastanti sul debutto della tecnologia Force Touch sui prossimi iPhone, che secondo uno degli analisti più affidabili potrebbero chiamarsi iPhone 7

di pubblicata il , alle 10:11 nel canale Apple
AppleiPhone
 

Nel corso degli ultimi giorni sono emerse molte indiscrezioni sui prossimi iPhone, a tratti contrastanti fra di loro. Se in un primo momento si è parlato dell'introduzione di un modello da 4 pollici in policarbonato più economico dell'attuale iPhone 5C, a smentire queste voci ci ha pensato Ming-Chi Kuo di KGI Securities. L'analista, fra i più affidabili per la società di Cupertino, ha dichiarato che il nuovo modello economico non arriverà prima del 2016.

Si chiamerà iPhone 6C, offrirà supporto ad Apple Pay tramite modulo NFC e avrà un sensore Touch ID sul tasto Home. Le novità provengono da una fonte che nel corso degli ultimi anni è risultata parecchio affidabile per quanto concerne le informazioni provenienti dai fornitori della Mela. Lo scorso anno ad esempio era stato fra i primi a indovinare le dimensioni dei display dei nuovi iPhone.

Apple iPhone 6 Plus

Kuo si è spinto oltre con i piani della società per il 2015: i prossimi melafonini, secondo l'analista, useranno la tecnologia Force Touch per i loro display, la stessa che ha debuttato con il nuovissimo Apple Watch. Si tratta di una novità così importante che la società ha deciso di abbandonare la nomenclatura storica con suffisso S per il suo prossimo modello intermedio, con i nuovi iPhone che si chiameranno rispettivamente 7 e 7 Plus.

Secondo Kuo, Force Touch porterà alla rivoluzione maggiore in termini di interfaccia che iOS ha avuto nella storia del melafonino: è un sensore che permette di rilevare la quantità di forza applicata durante la pressione, offrendo pertanto un input diverso in base all'interazione dell'utente. Force Touch sarà ancora più innovativo durante la generazione del 2016, con nuove tecnologie che consentiranno un form factor dallo spessore ridotto.

A seguito delle indiscrezioni rilasciate dall'analista di KGI Securities, però, ne sono arrivate altre da fonti diverse, per certi versi contrastanti. Secondo Economic Daily News, sarà TPK a produrre tali sensori per i prossimi iPhone, ma verranno integrati solo nel modello di dimensioni maggiori, il Plus. Si tratta di una riconferma del modus operandi di Apple per il 2014, con il modello più grande che annovera funzionalità aggiuntive (ad esempio il modulo OIS) per giustificare un prezzo superiore.

Force Touch avrà un costo di produzione sensibilmente superiore rispetto alle matrici touch usate attualmente da Apple: 13/14$ ad unità contro i 4/5$ che la società spende ad oggi. I nuovi iPhone avranno finalmente 2GB di RAM, riallineandosi parzialmente alla concorrenza Android e Windows Phone, ma per le fotocamere Apple vuole rimanere conservatrice, con sensori ancora una volta da 8 megapixel, in contrasto con molti competitor che adottano sensori da 16 o addirittura 20 megapixel sui propri top di gamma.

Ricordiamo che si tratta di speculazioni provenienti da fonti probabilmente in contatto con le catene di fornitura, ma che potrebbero essere correlate a piani potenzialmente mutevoli. Apple potrebbe aver pianificato l'introduzione di alcune feature sui prossimi prodotti, ma problemi in fase di produzione o cambiamenti vari dell'ultima ora potrebbero smentire le indiscrezioni o far cambiare strategia alla società.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
hrossi03 Aprile 2015, 10:34 #1
il mio sForce è più Smart del tuo.

Hermes
Mandopa03 Aprile 2015, 10:36 #2
"13/14$ ad unità contro i 4/5$ che la società spende ad oggi. I nuovi iPhone avranno finalmente 2GB di RAM"
ovvero 100€ in più sul prezzo finale
keroro.9003 Aprile 2015, 10:44 #3
Originariamente inviato da: Mandopa
"13/14$ ad unità contro i 4/5$ che la società spende ad oggi. I nuovi iPhone avranno finalmente 2GB di RAM"
ovvero 100€ in più sul prezzo finale


aggiungerei sensibilmente maggiore...alias il triplo...lol
AleLinuxBSD03 Aprile 2015, 11:26 #4
Anziché pensare a cose come Force Touch dovrebbero rendere la batteria facilmente sostituibile, consentire la possibilità di usare schedine esterne ed altre cosette.
MiKeLezZ03 Aprile 2015, 11:30 #5
Chissà che utilità sto force touch eh :|
AleLinuxBSD03 Aprile 2015, 11:44 #6
Informandomi un po' sulla tecnologia esistente in alcuni nuovi portatili Apple, a volte sbandierata come qualcosa di talmente innovativo e funzionale da essere in grado perfino di rendere superfluo l'uso di tavolette grafiche, non soltanto il livello di pressioni effettivo ma anche l'area disponibile è talmente ridotta, da non potere fare paragoni.

Ora applicare questa tecnologia su un dispositivo mobile come uno smartphone e magari in futuro un tablet, se anche consentissero di regolare i settaggi, risulterebbe qualcosa di particolarmente scomodo d'uso per persone più avanti negli anni.

Mentre già mi vedo file di giovanissimi, schizzati, perché dovrebbero prestare ancora più attenzione nella pressione per accedere a funzionalità piuttosto che ad altre.
Se per caso consentissero di disabilitare questa tecnologia questo comunque non risolverebbe niente dato che i costi maggiori comunque verrebbero fatti ricadere sull'utente.

Insomma vedo parecchio male questa mossa che và in direzione diamentralmente opposta all'auspicabile, cioè abbassare i costi di ingresso al suo sistema, anziché ostinarsi a mantenerli alti, con l'aggiunta di funzionalità costose, di dubbia utilità pratica.
alex11103 Aprile 2015, 12:04 #7
Perché sarebbe auspicabile un abbassamento del prezzo di ingresso al proprio sistema? Vendono milioni di prodotti, quindi non hanno nessun interesse ad abbassarne il prezzo. E per quanto mi riguarda credo che facciano più che bene. Non capisco perché dovrebbero regalare parte del loro profitto ai propri clienti.Fin quando la gente comprerà al loro prezzo fanno benissimo a fregarsene.
*Pegasus-DVD*03 Aprile 2015, 14:36 #8
cacchio che analisti potentissimi !
ma vengono pagati per dire queste cose?
Cappej03 Aprile 2015, 15:30 #9
Vanna Marchi sarebbe stata una stupenda iANALista!... soprattuto la figlia ai suoi tempi...
[K]iT[o]03 Aprile 2015, 17:10 #10
Ma il Forse Touch sarebbe uno schermo sensibile solo a determinati tocchi?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^