Sarà Woodcrest ad equipaggiare Mac Pro?

Sarà Woodcrest ad equipaggiare Mac Pro?

Apple Computer dovrebbe aver selezionato i processori Intel da utilizzare per i sistemi Mac Pro. Il candidato sembra essere Intel Xeon 51xx

di pubblicata il , alle 11:26 nel canale Apple
AppleIntel
 

Secondo le indiscrezioni pubblicate sul sito Appleinsider, pare che sia prossima a diventare ufficiale la notizia che vuole Apple Computer aver selezionato i processori dual-core per i prossimi sistemi professionali Mac Pro. La compagnia di Cupertino, in particolare, avrebbe scelto i processori Intel Xeon 51xx series, conosciuti altresì con il nome in codice di Woodcrest.

Si tratta, come noto, di processori a 64-bit, con cache di secondo livello di 4MB e frequenze operative fino a 3.0GHz, con front-side bus di 1066MHz per i modelli entry-level e di 1333MHz per tutte le altre soluzioni. Per ulteriori informazioni riguardanti i processori Xeon 51xx, rimandiamo a questo focus.

Le prime indiscrezioni circolate nei mesi passati indicavano invece la possibilità per Apple di scegliere processori Conroe, ovvero le soluzioni Intel Core 2 Duo. In realtà pare che per ragioni di marketing, per altro condivisibili, la casa della mela mordicchiata abbia preferito selezionare i processori per equipaggiare le proprie macchine in modo tale da differenziare le linee delle macchine stesse in base alla CPU adottata.

Le CPU Conroe potrebbero invece essere utilizzate in futuro per equipaggiare soluzioni consumer come ad esempio il desktop all-in-one iMac; parimenti per le soluzioni notebook MacBook Pro verrà impiegata la controparte mobile di Conroe, ovvero Merom e per le soluzioni consumer MacBook sarà utilizzato ancora Yonah, così come per Mac mini, in versione Core Duo e Core Solo.

La nuova linea di sistemi Mac Pro seguirà molto probabilmente il sentiero tracciato dall'attuale linea di sistemi PowerMac: due sistemi con un singolo processore dual-core per la fascia entry- e mid-level e un sistema con due processori dual core per la configurazione top di gamma.

Con grossa probabilità i nuovi sistemi Mac Pro saranno presentati nel corso della WWDC all'inizio del mese di Agosto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kintaro7012 Luglio 2006, 11:30 #1
Mi sembra la scelta più coerente. Il Mac Pro è la scelta professionale, e deve avere il meglio della componentistica.
Automator12 Luglio 2006, 11:33 #2
beh se vogliono fare ancora una versione quad mi pare una scelta un po' obbligata.
Non mi risulta si possa fare un dual con conroe, o sbaglio?
Kintaro7012 Luglio 2006, 11:34 #3
Al momento direi di no
Xadhoomx12 Luglio 2006, 11:40 #4
Chissà poi PS anche sotto Rosetta come va....
Oppure in quanto tempo si accende (il mio iMac intel da 20" ci mette un 20/25 s dal boing)?
Sicuramente farà meno rumore del PM G5. E consumerà di meno. ( il PM G5 quad ha un alimentatore da 1kW/h in output)
I rendering e le altre cose saranno questioni da poco. Quindi nello stesso tempo di rendering si potranno avere maggiori dettagli.
Chissà il folding delle proteine..il sequenziamento genomico..la visualizzazione 3D.

Speriamo che supporti lo SLI o CrossFire. Speriamo che presentino delle Quadro compatibili. Dovrà avere almeno 4 slot per gli HD. Spero.
lostguardian12 Luglio 2006, 11:42 #5
spero di convincere l'azienda a cambiare i powermac con i futuri dual processor.
Laertes12 Luglio 2006, 11:53 #6
secondo me potrebbero farli sia con conroe che con woodcrest, dove sta il problema? se no nn si potrebbe avere un desktop degno di questo nome (lasciamo perdere il mini) se non all-in-one.. non ha senso!
Rubberick12 Luglio 2006, 11:57 #7
cavolo che bestie... immagino un sistema quad quanto potra' essere potente ^^

il problema e' il costo sara' uber-spropositato...
discepolo12 Luglio 2006, 12:00 #8
Fantastico
ShinjiIkari12 Luglio 2006, 12:15 #9
Boh comunque sono soltanto voci... Io ero dell'idea che nelle versioni a singolo processore avrebbero usato i Conroe, e Xeon nei Quad; secondo me sarebbe stata una scelta più logica, avrebbe permesso di tenere il prezzo abbastanza basso nelle versioni dual che come hardware finiranno per avere veramente poco più dei DELL da 700$. Evidentemente non vogliono cambiare di una virgola la disposizione della gamma, il PowerMac resterà una workstation con 4 slot pci-e fullsize e ram fino a 16GB, e per i desktop l'unica soluzione continuerà ad essere l'iMac.
Originariamente inviato da: Xadhoomx
Speriamo che supporti lo SLI o CrossFire. Speriamo che presentino delle Quadro compatibili. Dovrà avere almeno 4 slot per gli HD. Spero.

Lo SLI secondo me te lo puoi scordare, avranno al solito 4 slot pci-e fullsize per poter pilotare fino a 8 schermi. La Quadro sarà opzionale ma ci sarà così come c'è sui PowerMac G5, per i 4 slot 3,5" è quello che sperano in molti, un bussolotto grande come il PowerMac è ridicolo che abbia solo 2 slot per harddisk!

Riguardo al prezzo, io direi che si partirà dai 1200-1300$ se useranno i Conroe, altrimenti se partiranno da una configurazione single Xeon, si potrà partire dai 1500-1600, se invece partiranno addirittura da un dual Xeon (a 2ghz presumibilmente) si partirà dai 2000. Un probabile Quad (dual Xeon) da 3GHz come top della gamma non costerà meno del Quad G5, quindi sui 3200-3300$.
Alucard8312 Luglio 2006, 12:45 #10
Questa sarebbe davvero una GRANDE notizia.... è la volta che cestino il pc assemblato e mi compro un bel Mac Pro

Chissà con una buona scheda grafica e windows installato sopra, che prestazioni fornirà. Sto già sbavando.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^