Samsung CHG90 è il primo display a ricevere la certificazione DisplayHDR 600

Samsung CHG90 è il primo display a ricevere la certificazione DisplayHDR 600

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:21 nel canale Apple
Samsung
 

Il display Samsung CHG90 presentato a giugno e rilasciato sul mercato durante il mese di agosto è il primo display a ricevere la certificazione DisplayHDR da parte del VESA - Video Electronics Standards Association's.

Si tratta di un display Super Ultra-wide da 49 pollici, con pannello curvo e con una risoluzione "Double Full HD" di 3840x1080 pixel che ne fa a tutti gli effetti una "fusione" di due monitor Full HD affiancati. Il rapporto è di 32:9, e il monitor fa uso di un pannello VA con tecnologia Quantum Dot.

Il VESA ha riconosciuto a questo monitor la rispondenza alle specifiche DisplayHDR 600 citando "l'uso dell'HDR per elevare il rapporto di contrasto, l'accuratezza cromatica e la complessiva brillantezza di colori come elementi che stabiliscono uno standard per il settore".

Samsung CHG90 è commercializzato ad uno street price che si aggira attorno ai 1250 Euro, una cifra tutto sommato ben commisurata alle caratteristiche del prodotto. Maggiori informazioni riguardanti le specifche DisplayHDR possono essere recuperate a partire da questa notizia: Nasce lo standard aperto VESA DisplayHDR.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen20 Dicembre 2017, 11:43 #1
La tecnologia quantum dot e' parecchio interessante specialmente per lo spazio colore.

Io ero interessato ad televisore Samsung con la stessa tecnologia, che puo' competere come qualita' con gli OLED (a parte il punto di nero, ma quello a mio avviso serve solo a far vedere quanto e' figo il televisore, dato che e' un parametro che si puo' vedere obiettivamente ma serve a poco, come gli score dei benchmark, a meno di non passare tutto il tempo a vedere scene con sfondo scuro e con fiori in primo piano, cosa che nei film e nelle trasmissioni non succede cosi' spesso).

L'unico difetto e' che il televisore curvo con tecnologia QLED tendeva a perdere un po' di luce proprio per la curvatura (difetto che la versione piatta che interessa a me non ha), spero che non si ripresenti lo stesso difetto pure su questo monitor...
astaroth220 Dicembre 2017, 13:41 #2
Più che il nero sugli oled vedrei anche i tempi di risposta (misurati in microsecondi e non millisecondi) la gestione dell'immagine su ogni singolo pixel e non per area come nei comuni led e anche l'effetto scia su oggetti in movimento con contorni scuri soprattutto su immagini 2d a bassa risoluzione (sono un fanatico del retrogaming). Devo ammettere però che sono di parte , per carità ho un plasma non oled,Spero di averlo in futuro. La tecnologia led é ciò che purtroppo ha ucciso la qualità video negli ultimi anni.
supertigrotto20 Dicembre 2017, 14:00 #3

@astaroth2

Plasma é plasma (ne ho uno a casa) oled é oled, LCD led é sempre una altra cosa, mi sa che hai fatto un po' di confusione
astaroth220 Dicembre 2017, 18:21 #4
Infatti dico che ho un plasma non un oled, ho tirato in ballo i plasma perché come gli oled hanno una gestione dell'immagine punto punto (parlo di pannelli full hd e non 1024x768) il che significa non avere effetto scandaloso bloom che affligge anche il migliore dei led o peggio ancora quei bellissimi aloni bianchi sparsi qua e la. Tecnicamente la retroilluminazione led é stata e sarà sempre un fallimento qualitativo dal punto di vista dell'immagine. Ogni tecnologia ha i suoi pro e i suoi contro, vedi i plasma con il problema del burn o nero fluttuante, ma un occhio allenato non avrà mai il coraggio di dire che i tv led sono in grado di fare un buon lavoro.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^