QD Vision ed LG Display insieme per la produzione di display basati sui Quantum dot

QD Vision ed LG Display insieme per la produzione di display basati sui Quantum dot

Con l'annuncio di un accordo di sviluppo e produzione, le due aziende si impegnano ad avviare le attività per la realizzazione di display basati sui quantum dot

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Apple
LG
 

LG Display e QD Vision hanno annunciato nel corso della giornata di ieri di aver stretto un accordo per lo sviluppo display a matrice attiva che utilizzino la nanotecnologia Quantum dot LED (QLED). Questa tipologia di display è capace di una resa cromatica superiore, in termini di luminosità e ricchezza dei colori, rispetto a quanto possibile con le tecnolgoie display attualmente impiegate e con un minor consumo energetico.

Nel contesto dell'accordo QD Vision si occuperà dello sviluppo della tecnologia, mentre LG avrà il compito della produzione dei display finiti. Jason Carlson, presidente e CEO di QD Vision, ha commentato: "Il continuo avanzamento nelle nanotecnologie qui a QD Vision è la chiave per una nuova generazione di display che sono di gran lunga superiori a quanto è disponibile oggi. Le nostre relazioni con LG Display daranno come risultato entusiasmanti nuovi prodotti che risponderanno alla domanda crescente dei consumatori per display ultrasottili, di alta qualità e dall'elevata efficienza energetica".

La struttura di un Quantum dot LED ruota attorno alla presenza di un nanocristallo semiconduttore, tipicamente di seleniuro di cadmio (CdSe), in grado di emettere luce come conseguenza di una serie di fenomeni fisici. Uno strato di quantum dot è interposto in una struttura a sandwich tra due strati di materiali organici portatori di elettroni e di lacune. Applicando un campo elettrico, le lacune e gli elettroni si spostano nello strato dei quantum dot e vanno a ricombinarsi nel quantum dot stesso, dando luogo all'emissione di fotoni.

Un quantum dot realizzato con un materiale definito, per esempio il già citato seleniuro di cadmio, è caratterizzato da una proprietà per la quale i suoi livelli energetici dipendono fortemente dalla sua dimensione. Dal momento che l'energia del fotone emesso è inversamente proporzionale al quadrato della dimensione del quantum dot, l'emissione luminosa del quantum dot in CdSe può essere regolata in maniera graduale dal rosso al violetto variando la dimensione del quantum dot da un diametro di 5nm ad un diametro di 1,5nm.

L'impiego dei Quantum LED per la realizzazione di display dovrebbe inoltre permettere una riduzione dei costi delle tecniche di produzione grazie alla possibilità di adottare un processo più semplice. I Quantum dot hanno la stessa stabilità ed affidabilità dei materiali semiconduttori inorganici, con la possibilità di essere processati come una soluzione.

QD Vision afferma che l'efficienza energetica della tecnologia QLED può facilmente essere di due volte superiore a quella della tecnologia OLED unitamente ad una migliore efficienza, nell'ordine del 30%-40% in più, in termini di emissione luminosa.

Chang-Dong Kim, vicepresidente di LG Display, ha commentato: " LG Display è sempre stata in prima linea per le tecnologie display avanzate. Questa partnership con QD Vision accelererà lo sviluppo di nuovi entusiasmanti prodotti per il mercato display in rapida espansione e incrementerà la nostra posizione di leadership".

Delle proprietà dei quantum dot abbiamo già avuto modo di parlare qualche tempo fa, quando InVisage, azienda concorrente di QD Vision, annunciò lo sviluppo della tecnologia Quantum Film con l'obiettivo di realizzare sensori di immagine più sensibili e di dimensioni inferiori rispetto ai tradizionali sensori CMOS.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13502 Dicembre 2010, 08:39 #1
wow
tecnologia interessante...
imayoda02 Dicembre 2010, 09:12 #2
cadmio????

rohs????
Cappej02 Dicembre 2010, 09:22 #3
consumi? da genertore ARC? (vedi IronMan)
cristo197602 Dicembre 2010, 09:26 #4
io voglio il monitor con matrice alla Nutella...
Nautilu$02 Dicembre 2010, 09:59 #5
Originariamente inviato da: cristo1976
io voglio il monitor con matrice alla Nutella...


si!!!! così te dura du' minuti!!!!!!!!
Eraser|8502 Dicembre 2010, 10:00 #6
Originariamente inviato da: Nautilu$
si!!!! così te dura du' minuti!!!!!!!!


battuto sul tempo
bollicina3102 Dicembre 2010, 10:07 #7
SArebbe ora che si evolvono.
Samsung è stat la prima a farla da padrona con i tv Led, e lG guardava, speriamo avvenga il contrario, così ci sarà una bella lotta sui prezzi finali
II ARROWS02 Dicembre 2010, 11:56 #8
Quindi, un solo pixel per tutti i colori? Molto interessante, se è veloce al cambio dell'immagine speriamo comincino presto a produrli e forse ho trovato la tecnologia per il prossimo televisore.


Cappej, riguardati il film perché il generatore ARC genera una quantità enorme di energia.
Ma si può segnalare certa gente?
helmen8402 Dicembre 2010, 12:14 #9
Non ho capito una cippa...ma aspetto.
tacito7702 Dicembre 2010, 12:49 #10
Manca una informazione importante, i tempi stimati per i primi samples!!
Perchè se ci mettono lo stesso tempo degli OLED ad arrivare sul mercato .... sarà la tecnologia dei televisori dei nostri pronipoti!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^