Psystar non chiuderą i battenti

Psystar non chiuderą i battenti

La piccola azienda della Florida sembra intenzionata a proseguire le attivitą, modificando la propria proposta commerciale

di pubblicata il , alle 15:08 nel canale Apple
 

La diatriba tra Apple e Psystar, nonostante l'ingiunzione emessa dal giudice Alsup lo scorso martedì, sembra non essere ancora definitivamente giunta al termine. Non solo: stando alle dichiarazioni di un nuovo rappresentante legale della piccola azienda della Florida, pare che Psystar non sia intenzionata a chiudere i battenti, anche se dovrà modificare la propria proposta commerciale.

Nel corso dei giorni passati il Dow Jones Newswire ha riportato una serie di dichiarazioni di Eugene Action, l'avvocato che ha rappresentato Psystar nella precedente diatroba legale conclusasi la scorsa settimana. Secondo le parole di Action Psystar avrebbe terminato la propria attività e licenziato gli otto impiegati alle sue dipendenze.

K.A.D. Camara, avvocato dello studio Camara & Sibley LLP di Houston, Texas, e nuovo rappresentante legale di Psystar ha però dichiarato che le parole di Action sono state mal riportate e che Psystar non ha alcuna intenzione di cessare definitivamente la propria attività.

Lo scorso venerdì, tuttavia, il sito web di Psystar è stato messo offline. Attualmente il sito è tornato online, ma è stato rimosso qualunque riferimento a sistemi venduti equipaggiati con sistema operativo Mac OS X. Secondo quanto si apprende, tuttavia, le intenzioni di Psystar sono quelle di continuare a vendere sistemi PC con altri sistemi operativi e di proseguire nella commercializzazione del software Rebel EFI, che consente di installare ed utilizzare Mac OS X "Snow Leopard" anche su macchine non-Apple.

Con la commercializzazione di Rebel EFI Psystar vuole di fatto spostare la responsabilità di installazione sulle spalle dell'utente. Proprio in merito a Rebel EFI il giudice William Alsup aveva commentato, a margine della sentenza, che se Psystar avesse deciso di continuare a vendere il particolare software, lo avrebbe fatto a proprio rischio e pericolo.

Camara ha inoltre dichiarato che Psystar ha ancora qualche carta da giocare in sede legale: "Psystar procederà a difendere la legalità di Rebel EFI e continuerà a portare avanti il le accuse di violazione antitrust contro Apple nel tribunale di Miami".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pił interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali