Proprietario Tesla bloccato nel deserto: colpa della tecnologia o dell'uomo?

Proprietario Tesla bloccato nel deserto: colpa della tecnologia o dell'uomo?

Il proprietario di una Tesla Model S è rimasto bloccato nel deserto per un assurdo motivo, adducendo la colpa alla tecnologia dell'azienda americana

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Apple
Tesla
 

È una storia quanto meno bizzarra quella di Ryan Negri, il proprietario di una Tesla Model S, ma ci ricorda che troppa fiducia nella tecnologia spesso può portare a risultati inattesi. Negri è balzato agli onori della cronaca grazie a Mashable, che ha visto in un post su Instagram la possibilità di raccontare una storia. Quella di Negri, per l'appunto, rimasto bloccato nel deserto del Nevada dopo aver dimenticato il portachiavi a casa: "Tanto l'auto può essere avviata via iPhone", avrà pensato una volta accortosi della dimenticanza, sfruttando la feature Keyless Driving di Tesla.

Stranded 6 miles from home, 2 miles from cell service; our Saturday morning. The thought was to go for a quick drive to take some photos of the freshly-fallen mountain snow. Having only my phone in my pocket, I unlocked and started the car with it, and we left. 6 miles down the road we decided to turn back, but before that, had to adjust Mozy & Millie's car bed, so I exited the vehicle...bad idea. Need to restart the car now, but, with no cell service, my phone can't connect to the car to unlock it. Even with cell service, the car would also need cell service to receive the signal to unlock. @amymnegri, the hero she is, started running to reach cell service height. After about 2 miles she reached signal and called a friend for a ride to the house to grab the key fob. The key that will always be with me (now) when I drive that car.

Una foto pubblicata da Ryan Negri (@ryannegri) in data:14 Gen 2017 alle ore 12:03 PST

Negri spiega che voleva usare la sua Model S per un giro intorno al Red Rock Canyon insieme alla moglie e ai due cani, per scattare alcune foto allo splendido paesaggio. Tuttavia, i piani non sono andati come previsto e una volta uscito dall'auto e tornato da un'escursione si è accorto che non sarebbe stato in grado di avviare i motori elettrici dallo smartphone perché in quel punto, nel deserto del Nevada, non c'era alcun segnale di rete cellulare. Come se non si sapesse: "Ho dimenticato che quando si lascia la postazione di guida devi reinizializzare la sequenza per sbloccare la guida senza chiavi", ha dichiarato Negri ai microfoni di Mashable.

In quel momento Negri si trovava a circa 10 chilometri da casa sua, poteva accedere all'interno della vettura, riprodurre qualche brano musicale con il sistema di infotainment, ma non poteva avviare l'auto senza connessione cellulare. Il proprietario della costosa vettura elettrica era rimasto bloccato nel deserto, quando la moglie ha iniziato a girovagare nei punti più sopraelevati aggancare un minimo di segnale. Non appena trovato ha chiamato un amico che alla fine è riuscito a portare ai due coniugi il caro, vecchio portachiavi. Lieto fine, quindi, e con una morale: non importa quanto sia tecnologica la tua auto, il portachiavi va sempre portato con sé.

Colpa della tecnologia Tesla, quindi? La verità come spesso accade secondo noi sta in mezzo, con l'impossibilità di avviare il motore via smartphone senza connessione cellulare che può essere un fastidio, ma che di certo è una restrizione essenziale ai fini della sicurezza. Si potrebbe trovare un altro metodo, questo è vero, ma in questo caso sarebbe superfluo dire che l'uomo ha una responsabilità diretta, non conoscendo con precisione le funzionalità concesse dal suo nuovo gingillo tecnologico. Un errore - e non è stato questo per fortuna il caso - che può essere fatale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13518 Gennaio 2017, 16:14 #1
che domanda è? per entrambe le ipotesi è colpa dell'uomo.
gd350turbo18 Gennaio 2017, 16:19 #2
Tanto l'auto può essere avviata via iPhone
Oh non se ne salva Micca uno !!!
Cappej18 Gennaio 2017, 16:32 #3
in quei casi, la colpa sta "più in alto"...
Bivvoz18 Gennaio 2017, 16:35 #4
Cioè uno va in giro senza chiavi e se resta a piedi è colpa dell'auto?
Quella funziona mi sembra utile in casi di emergenza come se si perdono le chiavi o cose del genere, ma è anche dannosa perchè potrebbe esporre l'auto a vulnerabilità.
Ma se vai nel deserto e non ti porti le chiavi sei un babbeo.
nickmot18 Gennaio 2017, 16:35 #5
Originariamente inviato da: gd350turbo
Tanto l'auto può essere avviata via iPhone
Oh non se ne salva Micca uno !!!


In questo caso non l'avrebbe salvato nemmeno uno Xiaomi o qualunque altro smartphone.

La colpa ovviamente è del proprietario dell'auto, ha solo l'attenuante di essere rimasto abbastanza vicino a casa (10Km non sono un'enormità, quindi di aver comunque avuto l'accortezza di non infilarsi in guai troppo grandi.
Vash8818 Gennaio 2017, 16:38 #6
La colpa potrebbe essere di Tesla per me. Detta così può risultare poco sensata, cercherò di spiegarmi meglio. Questa situazione mi ricorda molto quella dell'uomo morto in macchina poiché la batteria si era scaricata mentre era sotto il sole cocente e le portiere della macchina sono elettriche. Ovviamente esisteva uno sblocco di emergenza ma non era ben visibile per non rovinare gli interni dell'auto.

Quella che può sembrare una piccola funzionalità può avere ripercussioni molto più pesanti di quanto ci si immagini soprattutto nel settore automobilistico, soprattutto quando entra in gioco la sicurezza. Se dai la possibilità di avviare la macchina da smartphone devi prevedere che la gente comincerà ad usarla regolarmente senza avere le chiavi con sè e si accorgerà che serve la rete cellulare per avviala solo quando non vi riuscirà più. In certe condizioni ciò può essere pericoloso per il proprietario.

Per ciò che riguarda la sicurezza bisogna adottare un approccio "fool safe", a prova di idioti e Tesla sia per quanto riguarda il software autopilot, che è nettamente inferiore a quanto si voglia far credere (ha sempre delle percentuali d'errore, ma il cliente tende a fidarsi più del dovuto perché viene chiamato "Guida autonoma" che in un aggiunta di una funzionalità come lo sblocco remoto dimostra di non seguire. Non onosco il software Tesla ma un modo sensato di usare questa funzione solo in caso d'emergenza prevede un numero di attivazioni mensili massimo molto basso e un attenta pianificazione del comportamento della macchina (piuttosto che lasciare a piedi qualcuno in mezzo al deserto sarebbe meglio che essendo una funzione d'emergenza la macchina non si potesse bloccare e rimanese pronta in stand-by).

Per tutti questi e altri motivi Tesla a ha bisogno di crescere mentalmente, di approciarsi al modo di fare di una casa automobilistica consolidata perché le macchine non possono venir trattate alla stregua di un elettrodomestico.
Wonder18 Gennaio 2017, 16:46 #7
L'americano medio è Omer Simpson, cosa ci si potrebbe aspettare di più? Soliti ciarlatani tutto facile facile e si scordano come gira il fumo veramente
Phoenix Fire18 Gennaio 2017, 17:00 #8
Originariamente inviato da: Vash88
La colpa potrebbe essere di Tesla per me. Detta così può risultare poco sensata, cercherò di spiegarmi meglio. Questa situazione mi ricorda molto quella dell'uomo morto in macchina poiché la batteria si era scaricata mentre era sotto il sole cocente e le portiere della macchina sono elettriche. Ovviamente esisteva uno sblocco di emergenza ma non era ben visibile per non rovinare gli interni dell'auto.

Quella che può sembrare una piccola funzionalità può avere ripercussioni molto più pesanti di quanto ci si immagini soprattutto nel settore automobilistico, soprattutto quando entra in gioco la sicurezza. Se dai la possibilità di avviare la macchina da smartphone devi prevedere che la gente comincerà ad usarla regolarmente senza avere le chiavi con sè e si accorgerà che serve la rete cellulare per avviala solo quando non vi riuscirà più. In certe condizioni ciò può essere pericoloso per il proprietario.

Per ciò che riguarda la sicurezza bisogna adottare un approccio "fool safe", a prova di idioti e Tesla sia per quanto riguarda il software autopilot, che è nettamente inferiore a quanto si voglia far credere (ha sempre delle percentuali d'errore, ma il cliente tende a fidarsi più del dovuto perché viene chiamato "Guida autonoma" che in un aggiunta di una funzionalità come lo sblocco remoto dimostra di non seguire. Non onosco il software Tesla ma un modo sensato di usare questa funzione solo in caso d'emergenza prevede un numero di attivazioni mensili massimo molto basso e un attenta pianificazione del comportamento della macchina (piuttosto che lasciare a piedi qualcuno in mezzo al deserto sarebbe meglio che essendo una funzione d'emergenza la macchina non si potesse bloccare e rimanese pronta in stand-by).

Per tutti questi e altri motivi Tesla a ha bisogno di crescere mentalmente, di approciarsi al modo di fare di una casa automobilistica consolidata perché le macchine non possono venir trattate alla stregua di un elettrodomestico.


non conosco tesla, ma se nel "mauale utente" ci fosse un classico asterisco, con scritto in caratteri piccoli a fondo pagina: "attenzione è richiesta connessione internet", allora secondo le la colpa è sopratutto dell'utente che non ha letto le istruzioni
Marko#8818 Gennaio 2017, 17:15 #9
Bloccato nel deserto in grassetto a metà del testo è proprio ridicolo; posso capire che formalmente sia corretto ma stiamo parlando di una persona che era a 10 km da casa...
Comunque ovviamente non è colpa di nessuno se non dell'utente, esattamente come con le chiavi tradizionali.
qboy18 Gennaio 2017, 17:20 #10
Originariamente inviato da: Vash88
[..]Tesla sia per quanto riguarda il software autopilot, che è nettamente inferiore a quanto si voglia far credere [..]Non conosco il software Tesla [..]
(piuttosto che lasciare a piedi qualcuno in mezzo al deserto sarebbe meglio che essendo una funzione d'emergenza la macchina non si potesse bloccare e rimanese pronta in stand-by).


Prima fai intendere di conoscere a fondo il software Tesla o Tesla in generale (nettamente i feriore a quanto si voglia far credere) e poi dici di non conoscere il software stesso caro mio..

Inoltre io direi che solo sbagliando si impara, se il povero pirla è uscito di casa senza chiavi in mezzo al deserto , la prossima volta vedrai che non se le dimensioni toccherà facilmente. Qui vogliamo veramente difendere l'idiozia umana vedo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^