Nuovi iPhone e Apple A12: piccole differenze prestazionali sulla CPU rispetto ad A11

Nuovi iPhone e Apple A12: piccole differenze prestazionali sulla CPU rispetto ad A11

Stando ai primi benchmark eseguiti con i primi iPhone XS e iPhone XS Max in circolazione, pare che sul fronte della CPU non ci saranno evidenti margini prestazionali nei calcoli tradizionali rispetto alla scorsa generazione

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Apple
AppleiPhone
 

Sono già attivi i preordini di iPhone Xs e iPhone Xs Max, con le vendite previste per la prossima settimana, e a poche ore dal debutto ufficiali sono affiorati online i primi benchmark comparativi fra Apple A11 Bionic e Apple A12 Bionic, rispettivamente i SoC di iPhone X e iPhone Xs, Xs Max e XR. Su Geekbench (che indica le prestazioni della sola parte della CPU, lasciando in disparte quindi GPU e processore neurale), si nota che la nuova CPU è votata al calcolo in single-core, mentre in multi-core ci si possono aspettare prestazioni solo leggermente migliori rispetto ad A12.

I risultati disponibili in questo momento sono molto variabili, probabilmente per via del fatto che sono stati eseguiti in condizioni molto diverse fra di loro, ma mostrano risultati di un massimo di 4800 punti circa in single-core, e dai 9400 ad oltre 11000 punti in multi-core. In base ai dati che abbiamo a disposizione adesso (che sono tutto fuorché definitivi) ci sembra sufficientemente realistico il 15% in più sul versante della CPU, come annunciato da Apple, mentre su quello della GPU è da attendersi il 50% di prestazioni in più. Da GeekBench si notano alcune novità nella CPU.

La configurazione dei core rimane la stessa: nel package ci sono due core "Big" ad alte prestazioni e quattro core "Little" a risparmio energetico, con la frequenza operativa massima che passa da 2,39 GHz e 2,49 GHz. Per quanto riguarda la cache L1 c'è un enorme aumento, visto che si passa dai 32kB di A11 ai 128kB di A12, mentre la cache L2 rimane di 8 MB. Su iPhone Xs e Xs Max (noti come iPhone11,2 e iPhone 11,6)  non dovrebbero esserci grandi differenze di prestazioni, così come anche la RAM è identica e pari a 4 GB di RAM. Xs e Xs Max sono lo stesso terminale in due vestiti diversi (le differenze saranno solo in display, risoluzione e batterie). Cambia invece il quantitativo di RAM su iPhone XR (iPhone 11,8), che rimane di 3 GB come su iPhone X.

Insomma, le prestazioni dei nuovi iPhone Xs, Xs Max e XR non fanno gridare al miracolo rispetto alla scorsa generazione nonostante il passaggio ai 7-nm, tuttavia è da precisare che ci troviamo a livelli decisamente più elevati rispetto alla concorrenza di Qualcomm, Samsung e MediaTek, laddove Apple sembra essersi concentrata maggiormente sulle prestazioni di GPU e reti neurali. In via assoluta le prestazioni sono comunque molto elevate, e capaci di eguagliare alcune soluzioni presenti sul mercato dei notebook, il tutto all'interno di un form factor di dimensioni estremamente compatte.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8815 Settembre 2018, 10:54 #1
Come mai così piccola la differenza stavolta ?
tony35915 Settembre 2018, 13:20 #2
perché hanno già lavorato molto sulla differenza di prezzo - non ti aspetterai mica anche delle differenze di prestazioni?
sbaffo15 Settembre 2018, 15:55 #3
perché hanno preferito diminuire i consumi, dichiarano un ora e mezza in più di batteria. Giusto così secondo me.
LucaLindholm15 Settembre 2018, 16:51 #4
Beh, era deducibile anche dalla scelta del nome - "Bionic" - lo stesso dell'anno scorso.

Dopotutto, loro stessi ci hanno tenuto a precisare che il grande balzo in avanti è stato fatto con il Neural Engine integrato nel socket, che ora ha 8 core invece dei precedenti 2, il tutto a enorme beneficio delle app specifiche che ne fanno uso.
Inoltre è pure aumentata l'autonomia.

Fine.

Francamente nessuno si aspettava aumenti di prestazioni, quindi non diffondiamo notizie tendenziose.
recoil15 Settembre 2018, 17:41 #5
giusto così secondo me, la forza bruta c'è già in A11 meglio puntare al risparmio energetico visto che montano batterie piccole e la durata non è eccezionale
comunque hanno puntato più che altro su GPU e rete neurale ed è sicuramente quello che serve oggi, FaceID più veloce e operazioni su ML rapidissime

diciamo che è stato un anno S un po' anomalo, di solito pompano alla grande le prestazioni mentre stavolta hanno sfruttato il nuovo processo produttivo per ridurre i consumi, che con iOS 12 che gira più fluido è la scelta giusta, nel senso che le prestazioni arrivano dal sistema operativo stavolta

comunque si può dire tanto ma a livello di personalizzazione del SoC questi sono avanti alla grande, Srouji e il suo team meritano applausi mentre molto del resto è marketing più che altro...
Ton90maz15 Settembre 2018, 18:33 #6
Ammesso che siano scelte e non necessità tecniche. Possono avere avuto millemila motivi per limitare il balzo in performance.
Birkhoff9215 Settembre 2018, 18:59 #7

?????

qualcosa non va "si possono aspettare prestazioni solo leggermente migliori rispetto ad A12."
chaosblade16 Settembre 2018, 15:49 #8
Per me il problema non esiste visto che passo da un iPhone 6s silver 128gb che va ancora benissimo solo che volevo migliore le foto e video e rimanere con Apple visto che mi trovo benissimo quindi ho comprato iPhone xs 512gb grigio siderale. Poi lo terrò per almeno 4 anni. Comunque è destino, ho preso un modello s e ricapito su un altro s... magari gli s non sono rivoluzionari ma sono degli hardware 2.0 rispetto all’anno prima quindi sposa benissimo un concetto di affidabilità su un sistema già rodato da un anno
pikkoz17 Settembre 2018, 01:23 #9
E' simplicemente un tock , un refresh della precedente architettura con processo produttivo a 7nm come e' per snapdragon 855, kirin 980 e corrispettivo exynos che garantisce a parita' di architettura e frequenze un pelo di consumi in meno e un pelo di performance in piu', e cmq dati alla mano non ha chissa' quale vantaggio rispetto ai prossimi arm 7nm.
Nomeclatura a parte, gli XS sono dei terminali di punta di ottimo livello , quello che non mi piace e'lo XR , o almeno la fascia di prezzo che assolutamente a mio parere e' troppo alta rispetto ai contenuti ,ma tanto la gente se lo berra' perche' assomiglia allo X e costa 250 dollari in meno.
RaZoR9317 Settembre 2018, 10:32 #10
Originariamente inviato da: nickname88
Come mai così piccola la differenza stavolta ?
Chiaro focus su consumi, GPU e “Neural Engine”.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^