Non solo iPhone 7: cosa aspettarsi (e cosa non) dall'evento Apple del 7 settembre

Non solo iPhone 7: cosa aspettarsi (e cosa non) dall'evento Apple del 7 settembre

Cosa ci dobbiamo aspettare dall'evento che Apple terrà domani, 7 settembre 2016? Oltre ad iPhone 7 e iPhone 7 Plus, di cui la presenza è ormai certa, ci saranno altri prodotti. Ecco quali

di pubblicata il , alle 14:48 nel canale Apple
AppleiPhoneiMacMacBookmacOSWatchiOS
 

Quello di settembre è l'evento più atteso dai seguaci Apple, e non solo. È il periodo dell'anno in cui la compagnia con sede a Cupertino svela la nuova iterazione del suo prodotto di maggior successo, l'iPhone, nonché del prodotto che le permette di ottenere gli introiti maggiori. Oltre ai fanatici della Mela morsicata, quindi, l'evento di settembre è da lungo atteso anche da investitori e analisti di mercato, che vogliono vedere cosa ha preparato Apple per i suoi affezionati clienti per i prossimi mesi. Quest'anno l'evento si terrà il 7 settembre alle ore 19 locali, e noi di Hardware Upgrade naturalmente non mancheremo all'appuntamento offrendovi in tempo reale tutte le novità della società. Ma esattamente cosa annuncerà Apple domani?

Apple, dove seguire l'evento del 7 settembre

Lo scorso anno l'evento di settembre è stato molto "ampio" e Apple ha affrontato diverse categorie di argomenti, dalla nuova piattaforma tvOS, alle novità su Apple Watch, passando per iPad Pro e per l'immancabile nuovo iPhone. Non sono mancate le novità lato aggiornamenti software su tutta la line-up di prodotti e computer di Cupertino. Al momento in cui scriviamo ci sembra improbabile che Apple si appresti a lanciare numerosi prodotti anche quest'anno, tuttavia questo non vuol dire che Apple ci terrà annoiati. Di carne al fuoco ce ne dovrebbe essere parecchia a partire dal...

Nuovo iPhone

Molte fonti hanno già parlato più volte di iPhone 7, ma la versione che Apple annuncerà quest'anno non dovrebbe avere notevoli differenze rispetto agli attuali modelli. Si tratterà, in base a quanto trapelato dai rumor, di una versione intermedia fra una "S" e una nuova "major release". L'aspetto esteriore dovrebbe rimanere sostanzialmente invariato, con qualche finitura qua e là al fine di migliorare ulteriormente l'ergonomia del prodotto: le bande in plastica per le antenne saranno meno visibili rispetto ad oggi, e il modulo della fotocamera posteriore avrà dimensioni maggiori. I nuovi iPhone verranno proposti in due varianti, come oggi: una da 4,7 e l'altra da 5,5 pollici. Non dovrebbe cambiare la risoluzione supportata dai display dei due smartphone.

iPhone 7, Piano Black renderiPhone 7 in Piano Black, render non ufficiale

Possiamo attenderci le solite novità "generazionali", come un processore più veloce, fotocamere più valide e alcune fonti hanno anche parlato di una batteria più generosa in dimensioni per entrambi i modelli. Apple dovrebbe annunciare nuovi tagli di storage disponibili per i suoi smartphone top di gamma, che dovrebbero essere da 32, 128 e 256GB. Oltre alle aggiunte, ci sarà anche qualche rimozione: mancherà infatti il connettore audio da 3,5mm, per una mossa veramente coraggiosa se fosse ufficializzata. Apple si affiderà alla tecnologia Lightning per gestire eventuali altoparlanti e cuffie cablati, lasciandosi alle spalle il connettore analogico.

Al posto del connettore da 3,5mm i nuovi iPhone avranno una griglia per altoparlanti aggiuntiva, ma pare che non ci sarà nessun altoparlante in più. Apple potrebbe infatti riempire lo spazio con alcune componenti necessarie per migliorare l'affidabilità della tecnologia Force Touch. Touch ID, ovvero il sensore di impronte, dovrebbe essere tutto nuovo e incastonato all'interno di un tasto Home capacitivo. I nuovi iPhone 7 e iPhone 7 Plus dovrebbero essere annunciati in cinque varianti di colore diverse: oltre alle ormai tradizionali Silver, Rose Gold e Gold troveremo Piano Black e Dark Black, due diversi "neri", uno lucido e l'altro opaco, che sostituiranno l'attuale Space Grey.

Ricordiamo che le informazioni scritte in queste pagine sono frutto di indiscrezioni provenienti da fonti non ufficiali, e potrebbero non essere compatibili con quanto annuncerà ufficialmente Apple domani.

Nuovo Apple Watch

Fonti che nel tempo si sono verificate affidabili hanno detto che Apple introdurrà anche una seconda generazione di Apple Watch durante l'evento del 7 settembre. Si tratta del primo vero e proprio aggiornamento dal rilascio del modello originale, e rispetto a quest'ultimo dovrebbe aggiungere un nuovo hardware più veloce e un modulo per il GPS integrato nello smartphone. In questo modo il dispositivo può essere ancora più funzionale e versatile anche se non è abbinato ad uno smartphone. Chi lo usa per correre o per andare in bicicletta troverà l'aggiunta di un modulo GPS una novità rilevante visto che non dovrà più portarsi dietro l'iPhone, ma solo l'orologio. L'attuale modello utilizza infatti il modulo GPS di iPhone quando è necessario.

Secondo alcune voci di corridoio Apple starebbe pianificando anche il rilascio di una versione di Watch con supporto alle reti LTE, tuttavia per motivi di autonomia operativa è ancora presto per il rilascio al pubblico di un prodotto del genere. Per adesso pare che dovremo accontentarci del GPS integrato.

Apple Watch

Nuovi Mac: improbabili

Nel prossimo futuro arriveranno certamente nuovi Mac, tuttavia non è ancora sicuro se Apple li presenterà il 7 settembre. Ad oggi sembra improbabile, ma non impossibile. Nei piani della società potrebbe esserci un MacBook Pro ridisegnato con una barra touchscreen OLED sulla parte superiore della tastiera al posto dei tasti funzione tradizionali. Verranno modificate anche le componenti hardware, come CPU, GPS e SSD, oltre ad altri componenti che verranno aggiornati alle varianti più moderne. Apple dovrebbe aggiornare i vecchi modelli della line-up con i più recenti processori Intel Kaby Lake. Oltre a MacBook Pro, ad avere un gran bisogno di update sono le famiglie MacBook Air, Mac Mini e Mac Pro. Secondo le voci, però, questi prodotti non arriveranno mercoledì.

Nuovi iPad, previsione difficile

Non è facile prevedere i piani di Apple per eventuali nuovi iPad, né il flusso di rumor delle scorse settimane può aiutare in tal senso. La famiglia iPad Pro si trova ad un punto particolare, visto che iPad Pro da 12,9" è stato annunciato un anno fa, mentre la variante da 9,7" solo sei mesi fa. Non ci sono indiscrezioni su nuovi possibili modelli della famiglia, a parte Bloomberg che stima nel prossimo anno la prossima revisione con un nuovo modello da 10,5". Questo non significa che nel prossimo futuro Apple non presenterà alcun tablet: iPad Mini 4 ad esempio è vecchio quasi un anno, e iPad Air 2 si avvicina al secondo compleanno con scorte nei magazzini che si assottigliano sempre di più.

Aggiornamenti lato software

Possiamo dire con certezza che durante l'evento Apple parlerà degli imminenti aggiornamenti lato software: dopo un lungo periodo di beta, privata e pubblica, Apple rilascerà iOS 10, macOS Sierra, watchOS 3 e tvOS 10. Non sappiamo ancora quando, ma è molto probabile che la compagnia svelerà domani tutto quello che c'è da sapere sulle tempistiche degli aggiornamenti, con alcuni rilasci che potrebbero essere perfezionati anche nella stessa giornata. Dei quattro rilasci tvOS 10 è quello meno rilevante: aggiunge una modalità notturna alla UI, modalità di accesso alle app più semplice e strumenti perfezionati per gli sviluppatori.

[HWUVIDEO="2063"]Le 10 novità più importanti di iOS 10[/HWUVIDEO]

Più interessante invece watchOS 3, con alcuni cambiamenti nella struttura dell'interfaccia grafica che semplificano l'invio dei messaggi e la memorizzazione di 10 applicazioni a scelta per velocizzare l'avvio delle stesse. macOS Sierra porta con sé la rivoluzione del nome della famiglia di sistemi operativi, include l'assistente vocale Siri e aggiunge novità lato iCloud per risparmiare spazio sull'unità di archiviazione. Previsto anche lo sblocco del sistema attraverso Apple Watch.

L'aggiornamento più importante rimane però iOS 10, major release che prevede una serie corposa di migliorie, come ad esempio il nuovo sistema di notifiche con pieno supporto a Force Touch, nuove API per Siri che permettono l'implementazione dei comandi vocali anche su app di terze parti (con alcune restrizioni), e una maggiore libertà per gli sviluppatori. Tutte le app native, soprattutto Messaggi e Apple Music, sono state rivisitate per essere più efficienti a svolgere i loro specifici compiti.

Vi ricordiamo che l'evento Apple del 7 settembre si terrà alle ore 19 locali, e che potete continuare a seguirlo con noi sulle pagine di Hardware Upgrade.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
monster.fx06 Settembre 2016, 15:00 #1
La cosa che mi piace di Apple è questa mania delle date ... quasi da maniaci.
Iphone 7 ... presentato il 7 ... 2016=1+6=7

Solo io sono stato più maniaco ... sposandomi il 27/7/2007 (il 7/7/2007 era impegnata la sale )... e sono nato l' 8/8
Simonex8406 Settembre 2016, 15:09 #2
Ed in tutte le foto commerciali l'iPhone segna sempre le 9:41, un po' malati sono
Persilù06 Settembre 2016, 15:19 #3
Da qualche parte ho letto che l'orario delle 9:41 è voluto.
La conferenza del primo iphone, iniziò alle 9 del mattino del 9 gennaio 2007 e ci vollero 41 minuti di discorso prima che Jobs mostrasse il nuovissimo dispositivo.
Da quel giorno, è rimasto quell'orario su tutti i device successivamente presentati.
TheZeb06 Settembre 2016, 15:41 #4
Originariamente inviato da: Simonex84
Ed in tutte le foto commerciali l'iPhone segna sempre le 9:41, un po' malati sono


bhe, l' apple wacth sta sempre sulle 10:09
Simonex8406 Settembre 2016, 16:06 #5
Originariamente inviato da: TheZeb
bhe, l' apple wacth sta sempre sulle 10:09


Tutti gli orologi nelle foto segnano sempre le 10:09 perchè così si vede il marchio che sta sotto il 12. Watch, visto che assomiglia ad un orologio, si è adeguato
Phoenix Fire06 Settembre 2016, 16:32 #6
Originariamente inviato da: Persilù
Da qualche parte ho letto che l'orario delle 9:41 è voluto.
La conferenza del primo iphone, iniziò alle 9 del mattino del 9 gennaio 2007 e ci vollero 41 minuti di discorso prima che Jobs mostrasse il nuovissimo dispositivo.
Da quel giorno, è rimasto quell'orario su tutti i device successivamente presentati.


interessante non lo sapevo
Spidernho06 Settembre 2016, 17:10 #7
Io spero vivamente che oltre iphone presentino i nuovi macbook,
maxsy06 Settembre 2016, 18:31 #8
Originariamente inviato da: monster.fx
La cosa che mi piace di Apple è questa mania delle date ... quasi da maniaci.
Iphone 7 ... presentato il 7 ... 2016=1+6=7

Solo io sono stato più maniaco ... sposandomi il 27/7/2007 (il 7/7/2007 era impegnata la sale )... e sono nato l' 8/8


senza offesa ma:
ora capisco come mai roberto giacobbo sia riuscito a raccontare balle per quasi due anni con la storia del 12-12-2012. sulla rete pubblica. pagato con soldi dei contribuenti.

tornando alla presentazione: sarà la solita minestra di sempre. migliore di qua, fantastico di là senza contare che il migliore iphone è stato presentato appena 12 mesi prima da anni oramai.
la cosa interessante è vedere lo stupore della gente ogni volta
Phoenix Fire06 Settembre 2016, 20:10 #9
Originariamente inviato da: digmedia
anch'io ma la vedo un pò improbabile...mi accontenterei che almeno
ne parlassero, giusto per capire cosa ci aspetta.


la maggior parte dei rumors "affidabili" (nel senso che gli autori di questi ci prendono quasi sempre) li danno per ottobre, io sinceramente sto rimandando da aprile l'acquisto del nuovo portatile in attesa di questi macbook, quindi se non sarà ottobre veramente potrei comprare altro solo per "dispetto"
Phoenix Fire06 Settembre 2016, 20:48 #10
Originariamente inviato da: digmedia

purtroppo io posso aspettare per un paio di mesi ma non di più, ma solo
per decidere quale modello...se il nuovo macbookpro non dovesse portare
miglioramenti significativi (32 gb ram e migliore scheda video) mi
prenderei un modello attuale, molto probabilmente ricondizionato.

io devo fare l acquisto con fondi particolari su canali particolari, difficilmente ci sarà scelta, altrimenti avrei fatto come te, sfruttare la generazione nuova o per avere il nuovo modello se ne vale la pena o il vecchio a prezzo più basso di adesso

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^