Macworld Expo 2005: Mac mini e iPod shuffle

Macworld Expo 2005: Mac mini e iPod shuffle

Dopo numerosi rumor il Macworld Expo 2005 apre con interessanti novità: Mac mini, i nuovi pacchetti iWork'05 e iLife'05 e iPod shuffle, lettore di musica digitale basato su memoria statica

di pubblicata il , alle 15:07 nel canale Apple
iPodApple
 

Dopo il vortice di voci di corridoio, presunte foto rubate, e previsioni più o meno verosimili, il Macworld Expo 2005 ha aperto i battenti nella giornata di ieri nella cornice del Moscone Center di S.Francisco. Alle ore 9.00 (le 18.00 ora italiana) Steve Jobs, CEO di Apple, ha tenuto la tradizionale conferenza di apertura dell'evento, durante il quale sono state presentate al pubblico le ultime novità della compagnia di Cupertino.

I due prodotti di maggiore rilievo sono certamente Mac mini, un sistema estremamente compatto, sprovvisto di ogni periferica, e iPod Shuffle, un nuovo componente della famiglia iPod che permette ad Apple di entrare a pieno titolo nel mercato dei player di musica digitale basati su memoria statica. Apple ha avuto modo di presentare anche due nuovi pacchetti di applicativi: iWork '05 e l'atteso iLife '05.

Mac mini

Steve Jobs ha definito Mac mini "il Mac più compatto ed economico di sempre". Il sistema viene commercializzato con un prezzo di attacco di 499 Euro ed offre, nello spazio di 16,5cm x 16,5cm x 5cm, un computer desktop ideale per chiunque voglia iniziare ad utlizzare Mac OS X.

“Con un prezzo base di soli 499 Euro, Mac mini rappresenta il modo più economico per godersi Mac OS X e iLife,” ha affermato Steve Jobs. “Si deve solo attacare il monitor, la tastiera e il mouse e si ottiene un Mac incredibilmente compatto ad un prezzo accessibile a chiunque.”

Dal punto di vista hardware questa piccola "scatola" racchiude un processore PowerPC G4 a 1.25 GHz o a 1.42 GHz (in tal caso il prezzo sale a 599 Euro) 256MB di memoria DDR333, espandibile fino ad 1GB, hard-disk fino a 80GB e sistema video governato dalla GPU ATI Radeon 9200 con 32MB di memoria integrata. Il sistema è equipaggiato con una unità ottica combo che opzionalmente può essere sostituita con una unità Superdrive.

Le possibilità di collegamento I/O prevedono una porta FireWire 400 e due porte USB 2.0. E' presente un'interfaccia DVI e i connettori RJ11 ed RJ45 per modem e connessioni di rete. Il sistema è inoltre predisposto per l'installazione di moduli Airport Extreme e Bluetooth, entrambi BTO (Build To Order).

iPod shuffle

Spostandoci nello scenario della musica digitale, la nuova proposta di Cupertino è rappresentata da un piccolo lettore a memoria statica, iPod shuffle. Apple ha effettuato una scelta ben precisa: un lettore MP3 essenziale, compatto, privo di display e caratterizzato dalla filosofia che il nome stesso richiama: la modalità shuffle. Secondo Apple, infatti, la stragrande maggioranza degli utenti di questo genere di lettori di musica digitale ascoltano musica proprio in questa modalità (ovvero selezione casuale da parte del lettore stesso dei brani da riprodurre).

“iPod shuffle è più piccolo e leggero di un pacchetto di gomme da masticare e costa meno di 100 Euro,” ha affermato Steve Jobs. “Con la maggior parte dei lettori musicali con flash-memory gli utenti devono utilizzare display e controlli complicati per trovare la propria musica; con iPod shuffle ti puoi rilassare mentre il lettore ti offre nuove combinazioni della tua musica ogni volta che lo ascolti.”

iPod shuffle è disponibile in due versioni: un modello da 512MB che contiene fino a 120 canzoni a 99 Euro e un modello da 1GB che contiene fino a 240 canzoni, disponibile per 149 Euro. Gli utenti possono decidere di ascoltare la propria musica in ordine, anzichè casualmente, tramite una levetta sul retro del dispositivo. iPod shuffle si interfaccia con iTunes e con la nuova funzionalità AutoFill di che seleziona automaticamente le canzoni dalla libreria muiscale dell’utente per riempire iPod shuffle con un solo click.

Ovviamente iPod shuffle è compatibile sia con sistemi Mac, sia con sistemi PC. E' inoltre possibile utilizzare iPod Shuffle come flash drive portatile USB con una capacità di stoccaggio dati fino a 1GB per il back up di file personali e per piccoli traferimenti fra computer.

Oltre alla cordicella inclusa, esiste una fascia da braccio opzionale che rende iPod shuffle un compagno per molte attività sportive. Una custodia sportiva opzionale mantiene iPod shuffle protetto e al sicuro da elementi esterni con la sua custodia trasparente e il nastro da collo. Sarà disponibile anche un dock opzionale per la sincronizzazione e la carica di iPod shuffle, e un caricatore opzionale USB carica facilmente iPod shuffle quando è lontano dal computer, attraverso la connessione ad una presa di corrente. Gli utenti possono estendere la durata della batteria di iPod shuffle (fino a 12 ore) con un pacchetto di batterie opzionale che contiene due batterie AAA e permette di ascoltare musica fino a 20 ore aggiuntive. iWork '05, che raccoglie l'eredità di AppleWorks, rappresenta il software per la produttività dedicato a quegli utenti che hanno la necessità di realizzare, presentare e pubblicare facilmente documenti e presentazioni dall’aspetto professionale.

iWork '05

iWork ’05 introduce Pages, un nuovo word processor, e Keynote 2, una nuova importante versione del software di presentazione Apple che permette la creazione di presentazioni con effetti da cinema. Sia Pages che Keynote 2 traggono pieno vantaggio dalla tipografia avanzata e dal motore grafico di Mac OS X, e sono integrati in modo trasparente con iLife ’05, e includono una collezione di temi e modelli che facilitano la creazione di risultati convincenti in breve tempo.

 

“Con iWork ’05, stiamo costruendo il successore di AppleWorks traendo vantaggio dalle ultime innnovazioni in Mac OS X e iLife ’05,” ha affermato Sina Tamaddon, senior vice president Applications di Apple. “iWork ’05 rende incredibilmente semplice la creazione di documenti, newsletter e presentazioni davvero spettacolari in modo rapido e facile.”

 

Pages fornisce agli utenti tutti gli strumenti necessari per creare lettere, newsletter, report, brochure, curricula e quant'altro, mettendo a disposizione alcuni ausili quali tipografia avanzata, colonne multiple, note a piè pagina, indici e stili, adattamento dinamico del testo e, particolarmente interessante, un browser media integrato con iLife che permette agli utenti di fare “drag and drop” di foto dalla libreria iPhoto direttamente nei documenti.

Keynote 2 è un applicativo che permette agli utenti di realizzare suggestive presentazioni, portolio, sequenze fotografiche interattive e storyboard. Keynote 2 fornisce animazioni alle slide per la sincronizzazione di movimenti di oggetti e testo in real time. Il media browser di iLife in Keynote facilita l’inserimento di foto, filmati e musica nella presentazione, e, grazie alla funzione di “image masking”, è possibile incorniciare la sezione esatta della foto che l’utente vuole mostrare. Keynote 2 viene fornito con 20 sfondi predefiniti e include la possibilità di utilizzare un secondo monitor per mostrare le slide successive, le note e il timer.

iWork ’05 importa file AppleWorks e importa ed esporta file Microsoft Word e PowerPoint oltre a supportare un’ampia gamma di formati file stadard nel mercato, fra cui anche PDF, Adobe Photoshop, TIFF, JPG e QuickTime. Keynote 2 include ora anche la possiblità di esportare presentazioni in Macromedia Flash.

iWork ‘05 sarà disponibile negli Stati Uniti sabato 22 gennaio e a livello mondiale sabato 29 gennaio attraverso l’Apple Store, e rivenditori autorizzati Apple al prezzo suggerito di €79 (iva inclusa).

iLife '05

iLife ’05 comprende una nuova versione di iPhoto, iMovie, iDVD e GarageBand e include l’ultimissima versione di iTunes. iLife ’05 è leader nel settore con la più innovativa e completa cuite di software per organizzare, modificare e condividere fotografie digitali; creare filmati digitali e DVD e acquistare, organizzare e creare musica digitale.

“iLife ’05 è di gran lunga più avanti di qualsiasi altro software per PC, ed è un upgrade fondamentale per ogni utente Mac,” ha detto Steve Jobs, CEO di Apple. “Se avete una fotocamera digitale, una videocamera digitale o volete creare musica, iLife è concepito per voi.”

iPhoto 5 aggiunge nuovi strumenti di editing avanzato in modo che sia possibile ottimizzare le foto senza mai uscire da iPhoto. Tali strumenti includono controlli per impostare l’esposizione, la luminosità, la saturazione, la tinta, la temperatura e la brillantezza, con il monitoraggio delle modifiche tramite un istogramma intuitivo. Il programma introduce il supporto per foto non compresse RAW attraverso tutto l’applicativo, in modo che gli utenti esperti possano sfruttare tutti i dati di immagine catturati dalle proprie macchine fotografiche. iPhoto 5 include un nuovo e avanzato slideshow builder che permette agli utenti di applicare facilmente effetti, transizioni e durata alle singole slide. iPhoto 5 permette inoltre di creare, tramite un servizio a pagamento, book fotografici con copertina rigida e morbida, che ora partono da appena €3.49. iPhoto 5 permette agli utenti di scegliere fra nuovi layout di album, tutti dotati di stampa fronte retro, e di disporre e riorganizzare facilmente le proprie foto fino a quando non si raggiunge il risultato voluto, per poi ordinare il proprio album online. Con iPhoto 5, Apple riduce inoltre il prezzo delle stampe singole 4x6, da 39 centesimi a 21 centesimi ciascuna.

iLife '05 comprende il nuovo iMovie HD. applicativo che permette di catturare ed editare video in alta definizione (HDV) con le nuove generazioni di telecamere HDV. iMovie HD include inoltre Magic iMovie, un sistema assistito per la realizzazione di film. Tramite poche operazioni Magic iMovie importa automaticamente i video in clip singole, aggiunge i titoli, le transizioni e la musica, tutto in solo passo. iMovie HD importa video da telecamere HDV e standard DV, e dalle telecamere che generano video MPEG-4 video.

iDVD 5 include 15 nuovi temi con zone attive dove si possono mostrare clip video o fotografie in movimento all’interno di un menu del DVD. iDVD 5 include inoltre OneSTep DVD, che permette agli utenti di creare DVD semplicemente attaccando una videocamera DV e facendo click su un pulsante. iDVD 5 ora supporta tutti i formati di DVD single-sided inclusi i -R, +R, -RW e +RW con un SuperDrive Apple compatibile.

GarageBand trasforma il Mac in uno studio di registrazione completo. GarageBand 2 aggiunge la registrazione multitraccia su 8 tracce simultanee, cosicché gli utenti possano registrare un’intera band contemporaneamente, oltre che la correzione di tempo e intonazione in modo da sistemare le tracce che possono essere un po’ “fuori”. GarageBand 2 ora è in grado di visualizzare la musica su pentagramma e modificare attraverso la notazione musicale in tempo reale per coloro che sanno leggere la musica o che vogliono imparare. Con la crescente famiglia di GarageBand Jam Packs, incluso l’ultimissimo Jam Pack 4: Symphony Orchestra, gli utenti di GarageBand possono creare musica a livello professionale nel genere musicale che preferiscono.

iLife ’05 include inoltre iTunes 4.7.1, l’ultima versione del jukebox musicale digitale software con incluso l’iTunes Music Store. iTunes garantisce un’ottimale integrazione con la celebre famiglia di iPod di Apple, incluso il nuovo iPod shuffle. Con la leggendaria semplicità d’uso, innovative caratteristiche come la condivisione di playlist via iMix, infallibile integrazione con iPod e futuristici utilizzi personali, l’iTunes Music Store è il miglior modo per utenti Mac e PC di scoprire, comprare e scaricare musica dalla rete legalmente.

iLife ’05 sarà disponibile negli Stati Uniti sabato 22 gennaio e a livello mondiale da sabato 29 gennaio ad un prezzo suggerito di €79 iva inclusa attraverso l’Apple Store, e Rivenditori Autorizzati Apple. La suite iLife ’05 di applicazioni sarà inclusa in ogni nuovo Mac, ed un pacchetto di aggiornamento Up-To-Date è disponibile per tutti i clienti che acquistano un nuovo Mac l’11 gennaio o in date successive nel quale non è incluso iLife ’05 al solo costo di spedizione - di €30 iva inclusa.

Il Jam Pack 4: Symphony Orchestra è venduto separatamente e sarà disponibile negli Stati Uniti sabato 22 gennaio e nel resto del mondo sabato 29 gennaio ad un prezzo suggerito di €99 iva inclusa attraverso l’Apple store, e i Rivenditori Autorizzati Apple. La versione 4.7.1 di iTunes è già disponibile in questo momento per il download gratuito dal sito www.apple.com

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

150 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ocimin12 Gennaio 2005, 15:36 #1

Per chi fosse interressato al Keynote...

...a questo indirizzo c'è la presentazione completa, in streaming, fatta ieri da Steve Jobs:
http://stream.apple.akadns.net/

Ocimin
John Foxx12 Gennaio 2005, 15:39 #2
Il Mac Mini è splendido, pensavo al peggio quando ho sentito le news riguardo a questo coso senza monitor tastiera e mouse e invece Apple è riuscita a sbalordire ancora una volta mantenendo bassi i prezzi e soprattutto le dimensione (è proprio mini!). Ora tocca alle scuole italiane aggiornare il proprio parco macchine, non c'è più nessuna scusa!!!
Nemios12 Gennaio 2005, 15:57 #3
Quali formati legge questo iPod Shuffle? Peccato che è senza display però il prezzo sembra interessante
leddlazarus12 Gennaio 2005, 16:01 #4

il MINI

è praticamente una consolle EVOLUTA che anche da computer (da Mac).
se dovessero fare un PC cosi si inizierebbe a dire:
si ma non posso cambiare la VGA
si ma non posso usare il floppy
si ma non posso cambiare il lettore
si ma..

lo fa MAC è una F....a
è un bellissimo Mac ultracompatto e penso si possa fare anche con componenti PC se solo si volesse....
Hal200112 Gennaio 2005, 16:13 #5
Il limite più grande rimane il comparto video, quella 9200 non permetterà di sfruttare appieno il nuovo OSX.
OverCLord12 Gennaio 2005, 16:42 #6
quote "Con un prezzo base di soli 499 Euro, Mac mini rappresenta il modo più economico per godersi Mac OS X e iLife,” ha affermato Steve Jobs" quote

CREDO CHE JOBS abbia parlato di DOLLARI e non di EURO...
se costasse ad es 400 euro penso che ne venderebbero a badilate!
CasZero12 Gennaio 2005, 16:46 #7
no, è giusto. il prezzo è 499 euro iva inclusa per la versione base.
pinius12 Gennaio 2005, 16:51 #8
Ma se la mia memoria nn ricorda male... .non esisteva già un giocattolino così in giro che costa all'incirca lo stesso prezzo... forse con procio AMD?!?!?! Sembra una tartaruga ninja visto che era tutto verde!!!

però 500 € nn sono certo spiccioli...... solo per un mini pc!!
ReLupo12 Gennaio 2005, 17:02 #9

x leddlazarus...

Non è che sia una ficata solo perché lo fa la Apple: é una ficata perché quando Steve Jobs fu sbalenato fuori da Apple venne alla luce NeXT (che era un gioiello); poi successivamente venne alla luce il Cube (che nonostante la valanga di problemi che dava era cmq sempre un gioiellino). E' una ficata perché é la dimostrazione che l'architettura del pc è vecchia come il cucu e per fare un pc piccino così come al solito ci si deve ridurre a soluzioni ibride terrificanti.
E' una ficata perchè probabilmente supporterà i sistemi operativi Apple per i prossimi 3-4 anni (non esagero, se si pensa che su un iMac colorato da 350MHz equipaggiato di 512 mega di ram il 10.3.4 gira ancora decentemente).
Il floppy? USB 2.0 esterno, magari con lettore di memory card integrato.
Il lettore si potrà cambiare, un superdrive cmq fa tutto quello che deve e senza troppi problemi...
La 9200 é pessima, vero, purtroppo alla Apple al momento trascurano troppo il settore grafico, ma si vocifera che con la futura adozione del PCI-Express sui nuovi G5 (o G6?) saranno sviluppate anche nuove schede grafiche.
Da utente di computer misto (utilizzo sia mac che pc, al lavoro come a casa e fino ad un anno fa aborrivo queste macchine chiuse e così poco conosciute) capisco che la forza degli utenti della mela é che se ne fregano di tutti quei parametri tanto cari agli smanettoni dei pc. Si usano gli hd esterni, ed é di una comodità assurda!
Non conta il picco massimo del transfer rate, conta il trasferimento costante dei dati.
L'importante é lavorare bene!
E cmq i modder ed overclocker di Mac ci danno secco alla grande...
Tafazzi212 Gennaio 2005, 17:03 #10
di che parlate? quello non è solo un mini pc ma un pc vero e proprio con le caratteristiche di un Imac attuale o di un PowerMac di un anno e mezzo fa....ad un prezzo inferiore di due terzi..
La radeon 9200 è più che sufficiente se calcolate che sul mac la potenza della scheda video è avvalorata da driver ottimi. io ho visto giurare UT 2004 a 1200X1024 a 80 fps al secondo con una 5200 ultra con dettagli massimi provate a farlo con un pc di pari caratteristiche e con la stessa scheda video...sai che risate...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^