MacBook Pro: le nuove tastiere a farfalla non sembrano poi così affidabili

MacBook Pro: le nuove tastiere a farfalla non sembrano poi così affidabili

Le tastiere super sottili dei nuovi MacBook Pro di Apple non sembrano essere troppo affidabili a lungo andare. Molti utenti le odiano durante la scrittura ma altri si lamentano per blocchi improvvisi dovuti alla polvere. La rivolta in Rete sembra essere già iniziata.

di pubblicata il , alle 18:41 nel canale Apple
AppleMacBook
 

I prodotti Apple hanno sempre posto gli utenti di fronte ad una netta divisione tra quelli che li odiano e quelli che invece li amano. Le scelte di Apple sul design ma anche sui componenti facenti parte dei prodotti molto spesso mettono in discussione il reale utilizzo del dispositivo che sembra andare oltre a quello che dovrebbe essere l'utilità dello stesso. Ecco che un prodotto bellissimo da vedere come il nuovo MacBook Pro venga messo sotto torchio dagli utenti in Rete a causa della tastiera a farfalla fortemente innovativa ma inutilizzabile per colpa di un po' di polvere. Ad oltre due anni dalla sua prima apparizione la tastiera creata da Apple continua a far discutere con repliche anche importanti.

Secondo il giornalista Casey Johnston di The Outline, la nuova tastiera dei MacBook Pro di Apple, non funziona come dovrebbe anzi come fanno tutte le altre nel mondo dei PC o dei MacBook precedenti. In questo caso il giornalista ha riscontrato delle anomalie nel tasto spazio del suo dispositivo e la diagnosi del Genius di un Apple Store dopo ore di verifiche è stata quella della presenza di "un granello di polvere" che si era posto al di sotto del tasto. Ebbene sì, perché la conformazione della tastiera che risulta fortemente bassa rispetto al case del MacBook tende a catturare molta meno polvere e sporcizia rispetto alle altre ma quando questo avviene anche un piccolo granello può mettere KO completamente il tasto.

Ciò che preoccupa è il fatto che questo potrebbe capitare molto più spesso di quanto non ci si immagini. Lo stesso giornalista racconta di aver avuto problemi per ben tre volte in poco tempo dovendo obbligatoriamente portare il notebook in assistenza dove gli addetti ai lavori devono addirittura sostituire l'intera parte inferiore della scocca e non solo i singoli tasti. Una situazione che non crea particolari preoccupazioni quando il MacBook è ancora sotto copertura dell'Apple Care o della garanzia legale ma che potrebbe divenirlo successivamente con un costo che si aggira sui 700 euro.

In Rete è possibile trovare ulteriori casi come questo in cui gli utenti si sono ritrovati addirittura con i tasti scollegati dal corpo macchina dopo pochi mesi di utilizzo e dunque compromettendo totalmente l'affidabilità delle nuove tastiere che, sì permettono una digitazione più veloce e soprattutto più produttiva, ma che sembrano avere troppi problemi rispetto ai benefici. Apple deve pensare a questo e il consiglio dei vari critici è quello di realizzare delle componenti che siano forse meno "belle" da vedere ma più affidabili a lungo andare e soprattutto non vengano messe al tappeto da un microscopico granello di polvere.

Voi utenti di Hardware Upgrade avete avuto problematiche di questo tipo con i vostri MacBook Pro? Fatecelo sapere nei commenti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

46 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s-y20 Ottobre 2017, 18:58 #1
a prescindere dall'eventuale tallone d'achille, sensazioni d'uso (provata al volo ma mi è bastato) davvero scadenti. come ho scritto tempo fa non ricordo dove, tanto valeva farla touch, e sarebbe stata anche più sottile...

nb io, per spiegare le mie preferenze, sarei per un ritorno delle meccaniche anche sui portatili, tra l'altro iniziano ad esserci movimenti sul mercato, ripetto ai microswitch low profile. il tutto in generale, non credo che il trend cambierà, ed è un gran peccato
Alfhw20 Ottobre 2017, 19:20 #2
Originariamente inviato da: s-y
a prescindere dall'eventuale tallone d'achille, sensazioni d'uso (provata al volo ma mi è bastato) davvero scadenti. come ho scritto tempo fa non ricordo dove, tanto valeva farla touch, e sarebbe stata anche più sottile...

Quoto. L'ho provata anch'io e ho trovato la corsa del tasto troppo breve, senza quasi feedback. Preferivo le tastiere dei macbook precedenti.
enesca20 Ottobre 2017, 19:43 #3

Stesso problema

MBP 2016, barra spaziatrice non funzionante sostituita in garanzia (in realta' e' stata sostituita tutta la base, compreso di batteria)
\_Davide_/20 Ottobre 2017, 21:30 #4
Anche io ero scettico... Invece il feedback ce l'ha e come! Non basta provarla al volo...
Quella senza feedback e scomoda è quella del MacBook 12"...

Confermo però il problema della polvere... È da soffiare ogni tanto perchè altrimenti alcuni tasti perdono il feedback...
oatmeal20 Ottobre 2017, 21:46 #5
Originariamente inviato da: \_Davide_/
Anche io ero scettico... Invece il feedback ce l'ha e come! Non basta provarla al volo...
Quella senza feedback e scomoda è quella del MacBook 12"...

Confermo però il problema della polvere... È da soffiare ogni tanto perchè altrimenti alcuni tasti perdono il feedback...


Vero che bisognerebbe provarla per più tempo ma anche io quando ho usato il mbp 2017 di mio fratello ho avuto una sensazione negativa rispetto al mio Mid 2014
s-y20 Ottobre 2017, 21:53 #6
beh dopo un pò ci si abitua, ma non vuol dire che sia migliore (anche ergonomicamente)

a prescindere dai gusti personali cmq, non bene la suscettibilità alla povere, tra l'altro non mi pare una casistica particolare per una tastiera, strano non sia venuto fuori in fase di test...
Kehlstein20 Ottobre 2017, 21:56 #7
C'era da immaginarselo.
Lo spazio tra il tasto e il relativo contatto ora è talmente esiguo, che lo sporco che si infila tra il tasto e il contatto poi difficilmente riesce ad uscire come nelle tastiere comuni dove la piccola "luce", favorisce si l'entrata della polvere, ma anche la successiva uscita.
Io comunque preferisco il feedback rilasciato dalle versioni precedenti dei MacBookPro.
pingalep20 Ottobre 2017, 21:58 #8
al mio acer la mia gatta ha staccato tre volte dei tasti con le unghie.
rimontati e perfettamente funzionanti. il mio acer è grosso spesso e cattivo e non costa un ca**o, e ha gli speaker migliori che abbia mai sentito su un portatile
Kehlstein20 Ottobre 2017, 22:01 #9
Originariamente inviato da: pingalep
al mio acer la mia gatta ha staccato tre volte dei tasti con le unghie.
rimontati e perfettamente funzionanti. il mio acer è grosso spesso e cattivo e non costa un ca**o, e ha gli speaker migliori che abbia mai sentito su un portatile


Vabbè tutti i tasti di qualsiasi computer si sganciano e poi si rimontano.
Quelli dei nuovi MacBookPro, sono solo progettati in modo diverso (hanno la farfalla con un profilo più basso) ma il sistema di funzionamento è identico.
\_Davide_/20 Ottobre 2017, 22:49 #10
Originariamente inviato da: oatmeal
Vero che bisognerebbe provarla per più tempo ma anche io quando ho usato il mbp 2017 di mio fratello ho avuto una sensazione negativa rispetto al mio Mid 2014


Devi usarlo per un po' di tempo... Anche io quando sono passato dal 2015 al 2016 avevo timore solo per la tastiera...
Alla fine invece mi trovo molto meglio e quando torno sulla vecchia (che prima amavo) non mi piace più così tanto...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^