Mac Pro, consegne sospese in Europa dall'1 marzo

Mac Pro, consegne sospese in Europa dall'1 marzo

Gli attuali sistemi Mac Pro di Apple non potranno più essere commercializzati sul territorio europeo per l'entrata in vigore di una nuova normativa cui il sistema desktop professionale della Mela non è conforme

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:01 nel canale Apple
Apple
 

A partire dal prossimo 1 marzo 2013 Apple sospenderà le consegne dei sistemi Mac Pro sul territorio europeo, per via dell'entrata in vigore di nuove normative alle quali il sistema desktop professionale di Apple non è conforme.

La Mela ha inviato ai propri rivenditori una lettera, informandoli che Mac Pro non risulta conforme al primo emendamento della normativa IEC 60950-1, senza tuttavia secendere nei dettagli di quali elementi del sistema siano in violazione delle nuove normative.

Da una rapida ricerca, pare che il problema sia legato alle ventole di ricambio dell'aria e alla circuiteria elettrica delle porte di I/O: le prime sono sprovviste di una griglia protettiva, mentre le seconde non rispondono più a requisiti resi più stringenti dall'entrata in vigore della nuova normativa. Mac Pro, il cui progetto della versione attualmente in commercio risale al 2010, è conforme allo standard precedente al primo emendamento.

Questa la lettera:

"A partire dal giorno 1 marzo 2013 Apple non venderà più Mac Pro nei paesi UE, candidati UE ed EFTA (European Free Trade Association) dal momento che tali sistemi non sono conformi con il primo emendamento della normativa IEC 60950-1 Second Edition, che entra in vigore a partire da questa data. I rivenditori Apple possono continuare a vendere le scorte rimanenti di Mac Pro dopo il giorno 1 marzo.

Apple riceverà gli ordini di Mac Pro dai rivenditori fino al 18 febbraio per la consegna prima dell'1 marzo 2013.

I paesi al di fuori dell'Unione Europea non sono interessati da questa misura e Mac Pro continuerà ad essere disponibile in queste regioni"

Lo stop alle vendite di Mac Pro non dovrebbe causare particolari ripercussioni sul bilancio dell'azienda, dal momento che si tratta di prodotti destinati ad una nicchia abbastanza ristretta di pubblico. In realtà, verosimilmente parlando, è possibile che la situazione non sia di impatto alcuno dal momento che Apple ha già fatto sapere in passato di voler aggiornare Mac Pro nel corso di quest'anno: la Mela potrebbe quindi sostituire il suo sistema desktop con un nuovo modello, conforme alle nuove normative europee, prima di sospendere le consegne.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
birmarco01 Febbraio 2013, 10:06 #1
Neanche i prodotti del cinese sotto casa vengono ritirati dal mercato perchè non a norma di legge
Raghnar-The coWolf-01 Febbraio 2013, 10:11 #2
Originariamente inviato da: birmarco
Neanche i prodotti del cinese sotto casa vengono ritirati dal mercato perchè non a norma di legge


Perchè magari sono a Norma, dato che usano componenti standard... =_='

Vedremo, tanto oramai chi li compra più quei residuati bellici...
AlexSwitch01 Febbraio 2013, 10:13 #3
La cosa che più mi fa incxxxre è il fatto che Apple lo sapeva già da 4 anni!!! Quattro anni!!! Quindi quando si afferma che il settore " Pro " è stato archiviato non si sbaglia... O meglio per Cook e compagnia cantante " Pro " sono diventati gli iPad con 128GB di memoria o gli iMac " sottiletta "!!!
Vediamo in questo 2013 quale sarà il " grandioso " successore del Mac Pro di cui Cook parlava poco tempo fa....
Mparlav01 Febbraio 2013, 10:21 #4
A quessto punto, sarebbe logico presentarela nuova serie Mac Pro a ridosso del primo marzo 2013, per giustificare il mancato adeguamento della vecchia serie. Ma ho l'impressione che vogliano aspettare gli Ivy Bridge-E, e per questi si parla del Q3 2013.
AceGranger01 Febbraio 2013, 10:35 #5
Originariamente inviato da: AlexSwitch
La cosa che più mi fa incxxxre è il fatto che Apple lo sapeva già da 4 anni!!! Quattro anni!!! Quindi quando si afferma che il settore " Pro " è stato archiviato non si sbaglia... O meglio per Cook e compagnia cantante " Pro " sono diventati gli iPad con 128GB di memoria o gli iMac " sottiletta "!!!


In una delle ultime news sul fatturato di Apple pubblicate su Tom's, erano riportati i fatturati e il numero di pezzi divisi per tipologia; i MacPro + i MacMini facevano segnare 1 milione di unita.... sicuramente i MacPro non venderanno piu dei Mac mini, quindi si parla di nemmeno di 500.000 pezzi all'anno.

a parte una piccola nicchia di irriducibili, il mondo professionale si è spostato in lidi ben piu performanti, garantiti e supportati; fanno piu immagine che altro.


Originariamente inviato da: AlexSwitch
Vediamo in questo 2013 quale sarà il " grandioso " successore del Mac Pro di cui Cook parlava poco tempo fa....


se va bene gli IB-E se va male i SB-E
AlexSwitch01 Febbraio 2013, 10:39 #6
Originariamente inviato da: AceGranger

a parte una piccola nicchia di irriducibili, il mondo professionale si è spostato in lidi ben piu performanti, garantiti e supportati; fanno piu immagine che altro.



Tra poco non faranno nemmeno più quella... E questa notizia non fa certo " onore ".... MAH!!
AlexSwitch01 Febbraio 2013, 10:43 #7
Originariamente inviato da: ginojap
Ovviamente cercano di vendere dove guadagnano di piu'. Un iPad e' uno schermo con una batteria ed una schedina elettronica (certamente ben progettato) che fa guadagnare molto di piu' rispetto ad un desktop costituito da hard-disk, scheda madre e tutte le complicazioni del caso. La maggior parte delle persone (milioni) usa i computer solo per navigare, spedire mail e accedere a facebook. Pochissimi invece hanno realmente bisogno di un Mac Pro.
Tra l'altro, per quanto bello, e' un prodotto difficile da vendere. Un investimento del genere lo fanno solo (spero) le persone che lavorano nell IT e che solitamente non sono delle "capre" informatiche e non e' indispensabile per loro la facilita' d'uso come invece lo e' per la massa di utilizzatori iPad.
Se Mac Pro non li soddifa, possono sempre comprare un PC configurato a maniera. Dal "loro" (Apple) punto di vista li capisco. A che servirebbe spendere una cifra spropositata per aggiornare un prodotto che praticamente non vende piu'? E secondo me, se non e' ancora stato aggiornato il Mac Pro, e' solo perche' non riescono ancora a capire bene che tipo di domanda ci sarebbe e come soddisfarla. Insomma, si muovono con i piedi di piombo prima di immettere su mercato un bellissimo e velocissimo cassettone privo di compratori.


Le workstation, come categoria, vendono ancora.... Certo che se Apple le sue non le aggiorna più da anni e non tiene nemmeno più conto delle normative vigenti nei mercati di riferimento, è ovvio che le sue nessuno, o quasi, le cercherà più!! Idem per il software " Pro " della mela....
rikyxxx01 Febbraio 2013, 10:48 #8
Originariamente inviato da: birmarco
Neanche i prodotti del cinese sotto casa vengono ritirati dal mercato perchè non a norma di legge


Non hai capito un H (o peggio ancora hai capito ma fai una polemica stupida solo per trollare e sfogare i tuoi istinti da tifoso).

I mac pro sono a norma di legge e lo saranno fino al giorno in cui saranno in vendita.

La notizia è che Apple non li aggiornerà per adattarli alla nuova normativa.
AlexSwitch01 Febbraio 2013, 10:54 #9
La vera notizia, ribadisco, è che ad Apple, come ad altri, sono stati dati 4 anni per adeguarsi... Gli altri l'hanno fatto, loro no!!
rikyxxx01 Febbraio 2013, 10:54 #10
Io non ho la palla di cristallo, ma mi aspetto di vedere qualcosa di nuovo e diverso all'orizzonte grazia all'interfaccia TB, che di fatto ha cambiato le carte in tavola in fatto di periferiche interne ed esterne.

Vedremo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^