iTunes accusato di essere anti-concorrenziale

iTunes accusato di essere anti-concorrenziale

Apple ha una nuova grana da risolvere, infatti un'associazione europea per la difesa dei consumatori lancia pesanti accuse ad iTunes: i prezzi diversi nei vari paesi europei sono anti-concorrenziali ed illegali

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 12:13 nel canale Apple
Apple
 

Apple ha una nuova grana da risolvere infatti Consumers' Association, un'associazione europea per la difesa dei consumatori, ha chiesto all'ufficio per il "Fair Trading" (OFT) di indagare ed intervenire prontamente.

Alla base del contenzioso vi sono i differenti prezzi applicati da Apple nei vari Music Store europei, sul servizio inglese un brano viene offerto a 1,22 Euro (0,79£) mentre in Francia e Germania il costo è di 0,99 Euro.

Con una rigida interpretazione delle norme europee quanto fatto da Apple non è corretto, infatti con questa strategia viene meno il preupposto della parità di benefici e parità di oneri da parte di tutti i paesi membri.

Apple ovviamente ha una visione decisamente più mordida del concetto di "parità dei benefici" ed adduce alcuni parallelismi effettivamente struggenti, come il caso dei cd audio.

Fonte: html.it

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kuarl17 Settembre 2004, 12:16 #1
non gli va mai bene niente, se la musica è legale allora è illegale chi la vende...

non si può punire qualcuno che applica alla lettera le leggi del commercio dei paesi locali, in italia con tutte le tasse siae quanto pagheremo questi brani?? 3€?? bah...
NoX8317 Settembre 2004, 12:18 #2
Ma quale parità di benefici e oneri; questo sarebbe sensato se tutti prendessero la stessa paga. Allora lamentiamoci perchè in diversi paesi ci sono diversi poteri d'acquisto. Senza contare che il prezzo dei brani su iTUNES è ancora troppo caro e quindi assolutamente non concorrenziale in modo sleale dal punto di vista del mercato.
atomo3717 Settembre 2004, 12:24 #3
beh magari se l'inghilterra avesse aderito alla moneta unica avrebbe avuto gli stessi prezzi, probabilmente gestire una valuta diversa per un sito commerciale come itunes ha di per se un costo!
Paganetor17 Settembre 2004, 12:31 #4
ma io dall'italia posso acquistare nello store inglese?
atomo3717 Settembre 2004, 12:38 #5
perchè dovresti acquistare da quello inglese quando puoi farlo da quello italiano?
Attila_fdd17 Settembre 2004, 12:40 #6
scusate ma allora cosa andrebbe da dire alla telecom italia che da noi in italia ci fa pagare 40 al mese, mentre in francia (perche le concorrenti come telecomfrance fanno prezzi piu bassi) tiene delle tariffe irrisorie tipo 11 euro per l'adsl da 1mb!!! queste sono cose importanti non una canzone che mi costa piu di 20 centesimi!!!
Paganetor17 Settembre 2004, 12:41 #7
x Atomo: perchè se mi costa 0.79 euro anzichè 0.99 è meglio!
Bongio217 Settembre 2004, 12:46 #8
Si ma 0.79£ che sono un po più di 0.79€ e anche di 0.99€...
La notizia parla di 1.22€....
Ciao.
fek17 Settembre 2004, 13:01 #9
Originariamente inviato da Attila_fdd
scusate ma allora cosa andrebbe da dire alla telecom italia che da noi in italia ci fa pagare 40 al mese, mentre in francia (perche le concorrenti come telecomfrance fanno prezzi piu bassi) tiene delle tariffe irrisorie tipo 11 euro per l'adsl da 1mb!!! queste sono cose importanti non una canzone che mi costa piu di 20 centesimi!!!



Il paragone non regge, perche Telecom Italia e Francese sono due aziende diverse. Se Telecom vendesse lo stesso servizio in due paesi diversi a prezzi diversi andrebbe contro lo statuto europeo, come Apple.

Al di la' di questo, non capisco perche' Microsoft che viola le leggi europei e' una festa, quando lo fa Apple invece bisognerebbe soprassedere.

Noto due pesi e due misure.
Cacicia17 Settembre 2004, 13:02 #10
In Italia ancora non si può... a meno di non avere una carta di credito intestata a qualcuno con residenza per es. negli USA.

In Italia e in altri paesi dell'UE dovrebbero lanciare iTMS prima di natale.

Ma differentemente da quanto successo in Francia, Inghilterra e Germania... qui avremo uno store "internazionale"... nulla di localizzato in italiano... bisognerà vedere se anche la musica sarà "internazionale".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^