iPhone X: per Steven Levy traccerà la strada dei prossimi 10 anni di Apple

iPhone X: per Steven Levy traccerà la strada dei prossimi 10 anni di Apple

Il nuovo smartphone di Apple sarà in vendita dal prossimo 3 novembre. Intanto giungono le prime recensioni di chi ha potuto provarlo e tra di esse la più prestigiosa è quella di Steve Levy che su Wired parla di come ha trovato il nuovo iPhone X di Apple.

di pubblicata il , alle 13:41 nel canale Apple
AppleiPhone
 

Sono pochi al momento i giornalisti che hanno avuto modo di mettere le mani sul nuovo iPhone X in modo approfondito e non solo e soprattutto sulle unità commerciali e non più demo come quelle viste a posteriori dell'evento mediatico di settembre. Tra di essi di certo, le impressioni che stanno maggiormente colpendo il mondo dei media come quello degli utenti affezionati ad Apple, sono quelle di Steve Levy, giornalista di Wired che ha steso sul proprio giornale online quello che pensa del nuovo iPhone X. Le impressioni di Levy sono una sorta di rito per Apple e per i suoi prodotti visto che è sempre stato uno dei primi giornalisti dal 2007 a parlare proprio degli iPhone.

Secondo il giornalista sono passati 10 anni dal primo iPhone del 2007 e in questi dieci anni chiaramente è cambiato molto anche se spesso non lo si vede facilmente. Il nuovo iPhone X però rappresenta il punto di partenza per una nuova era degli iPhone e l'azienda di Cupertino ha deciso di modificare una delle cose più importanti sullo smartphone: il display. Il nuovo pannello AMOLED è senza dubbio una delle cose più impressionanti del nuovo iPhone X, grande quanto un iPhone 8 Plus ma in un corpo piccolo come un iPhone 8, più o meno. Chiaramente per avere tutto questo ben di Dio si deve arrivare a compromessi e quella lunetta superiore ne è la conferma. Il giornalista la chiama "Area 51" e la vede proprio come un posto assolutamente incognito ma allo stesso tempo più che tecnologico. Non è bella da vedere ma dopo pochi minuti ci si abitua a lei e non ci si fa nemmeno più caso perché parte integrante dello smartphone.

Un lavoro importante e ben realizzato secondo il giornalista è quello dell'uso delle gesture. L'assenza del pulsante fisico Home ha obbligato Apple nel dover integrare delle gesture con le dita capaci di replicare ed anzi migliorare l'utilizzo quotidiano dello smartphone per l'utente. Ecco che secondo Levy il lavoro fatto risulta egregio e l'assenza del pulsante fisico non viene mai vista come aspetto negativo. Gli swipe dal basso verso l'alto avvengono in modo del tutto naturale dopo pochi minuti di uso e aprire il multitasking o muoversi tra un'app ed un'altra risulta semplice, intuitivo e soprattutto veloce.

E il Face ID, il nuovo Touch ID, funziona? Secondo Levy sì e no. Nel suo primo contatto con l'iPhone X il giornalista ammette che la sicurezza nel suo utilizzo è assolutamente ai livelli massimi anche più di quella che si poteva avere con il Touch ID precedente. Di certo però Levy ammette che non sempre l'iPhone X ha immediatamente riconosciuto il suo proprietario. Chiaramente sporadiche e poche le volte in cui ciò è successo e proprio per questo il giornalista ritiene comunque comodo il sistema il quale di certo non potrà che migliorare con update futuri che Apple sicuramente apporterà.

Per quanto concerne la fotocamera del nuovo iPhone X, secondo il giornalista, gli scatti risultano migliori rispetto a quelli effettuati con iPhone 8 Plus. Mentre per quanto concerne la batteria non è facile ancora dare un giudizio preciso ma di fatto sembra poter durare di più rispetto a quanto avviene con iPhone 7 o 8, riuscendo ad arrivare a sera comunque con qualche percentuale di carica residua anche dopo una giornata di stress.

Secondo Steve Levy, il nuovo iPhone X, non è più un grande aggiornamento delle versioni precedenti. E' un nuovo iPhone in tutto e per tutto. Traccerà la strada di Apple per il futuro e gli utenti potranno godere di un display maggiore senza dover ricorrere ad un device ingombrante ed una migliore batteria. Ma è chiaro che il nuovo iPhone X potrà essere davvero sfruttato a pieno non appena verranno implementate tutte le app di terze parti che proprio iPhone X stimolerà come avvenne con il primo iPhone del 2007.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AlexSwitch31 Ottobre 2017, 14:03 #1
Intanto pare che al FaceID il sole di mezzogiorno e del primo pomeriggio, così come le luci dirette, sulla superficie dello schermo, diano noia.
Su " The Verge " all'aperto e al chiuso, nelle condizioni sopra riportate, il riconoscimento facciale non ha funzionato!!

Sull'articolo di Wired: sa abbastanza di marchetta... I display AMOLED, pari a quello di iPhone X, esistono da tanto tempo... Discorso fotocamera ( valido per tutti gli smartphone ): la resa è dovuta al 100% dal software e non certo per le caratteristiche fisiche di sensori e gruppi ottici. Volendo anche un iPhone7 o 6s potrebbe avere la modalità ritratto ( WOW ), in barba alle supermegasupercazzole tecnologiche....
trvdario31 Ottobre 2017, 14:24 #2
Levy....ma va cagher....
gd350turbo31 Ottobre 2017, 14:27 #3
Originariamente inviato da: trvdario
Levy....ma va cagher....



Bè dai, da una persona che è 10 anni che parla di iphone...

Salve, vorrei sapere se in questo ristorante fate da mangiare bene !
trvdario31 Ottobre 2017, 14:31 #4
E' rimasto impressionato dallo schermo AMOLED...bastava che guardasse quello di qualunque top di gamma non apple uscito negli ultimi 5 anni per vederne uno...
FirePrince31 Ottobre 2017, 14:31 #5
. Volendo anche un iPhone7 o 6s potrebbe avere la modalità ritratto ( WOW ), in barba alle supermegasupercazzole tecnologiche....


No, non potrebbe dato che serve una depth map, e quella la puoi avere solo usando due telecamere o un sistema kinect-like come quello della fotocamera frontale di iPhone X, e iPhone 6s e 7 non hanno l'una ne' l'altra cosa.
ilbarabba31 Ottobre 2017, 14:48 #6
Originariamente inviato da: AlexSwitch
Intanto pare che al FaceID il sole di mezzogiorno e del primo pomeriggio, così come le luci dirette, sulla superficie dello schermo, diano noia.
Su " The Verge " all'aperto e al chiuso, nelle condizioni sopra riportate, il riconoscimento facciale non ha funzionato!!

Sull'articolo di Wired: sa abbastanza di marchetta... I display AMOLED, pari a quello di iPhone X, esistono da tanto tempo... Discorso fotocamera ( valido per tutti gli smartphone ): la resa è dovuta al 100% dal software e non certo per le caratteristiche fisiche di sensori e gruppi ottici. Volendo anche un iPhone7 o 6s potrebbe avere la modalità ritratto ( WOW ), in barba alle supermegasupercazzole tecnologiche....


Wired è Apple
gianluca.f31 Ottobre 2017, 14:53 #7
Pensate che potenza di marketing, sono riusciti a convincere un professore universitario a dichiarare che

non esiste un metodo scientifico per stimare il numero di persone che condividono le caratteristiche di una impronta digitale e inoltre non si può escludere l’errore umano durante il confronto». Di conseguenza, non è possibile associare le impronte a un unico individuo « con una precisione del 100%»


Geniale davvero. Tempismo perfetto.
Ci stanno facendo un bel pacchetto falliforme.
Il problema è che questi fanno tendenza nel bene e nel male.
gd350turbo31 Ottobre 2017, 14:56 #8
Originariamente inviato da: gianluca.f
Il problema è che questi fanno tendenza nel bene e nel male.

Basta ragionare con la propria testa, non con quella del branco...
Lampetto31 Ottobre 2017, 15:01 #9
Niente da dire, a livello marketing Apple ha ancora un vantaggio su tutti, riesce a rivendere idee altrui già in commercio e farle diventare sue come se fosse oro. In confronto Vanna Marchi è una scolaretta da prima elementare...
gianluca.f31 Ottobre 2017, 15:11 #10
Originariamente inviato da: gd350turbo
Basta ragionare con la propria testa, non con quella del branco...


https://youtu.be/4UEamj908mk

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^