iPhone, prezzi nel mondo: l'Italia in quinta posizione

iPhone, prezzi nel mondo: l'Italia in quinta posizione

Fra il paese in cui costa meno e quello in cui costa di più c'è una differenza del 56%, è l'Italia è nelle prime cinque posizioni della classifica

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Apple
AppleiPhone
 

"Non perdete il vostro iPhone quando siete in Brasile, India, Svezia, Danimarca o in Italia", consiglia Jim Reid all'interno del documento annuale "Mapping the World's Prices" per Deutsche Bank. Lo stratega ha analizzato il prezzo medio di iPhone 6 in 27 paesi differenti, rilevando che è ancora una volta il Brasile lo stato in cui iPhone costa di più al mondo: per acquistare il precedente modello nel paese sudamericano servono ancora oggi 931 dollari. Costa molto meno in USA, ultimo paese della classifica di Reid.

Nella madrepatria di Apple per acquistare iPhone 6 bisogna spendere 598 dollari, al netto di un 7% di tasse di vendita stimate non incluse nel prezzo di listino. Il melafonino di scorsa generazione è decisamente economico (naturalmente in relazione al prezzo degli altri stati) anche in Hong Kong (604 dollari), Giappone (637 dollari), Sud Africa (600 dollari) e Singapore (661 dollari). È invece costosissimo in Italia, con il Belpaese che chiude la classifica nella quinta posizione con un prezzo medio di 766 dollari, pari al 28% in più rispetto al costo negli States.

L'Italia è superata in questa classifica solo da India, in quarta posizione con un prezzo di 784 dollari; Svezia (prezzo di 796 dollari), Indonesia (865 dollari) ed infine Brasile, che come abbiamo detto poco sopra occupa la prima posizione a fronte di una ricchezza media nel paese che non è di certo esemplare. Tutti i prodotti Apple hanno un prezzo molto elevato nello stato sudamericano, con l'increscioso trattamento che non è destinato solamente al melafonino.

Di seguito riportiamo la lista con tutti i prezzi medi di iPhone in tutto il mondo, così come pubblicata da Business Insider.

iPhone, prezzi nel mondo

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo20 Maggio 2016, 16:18 #1
Ciclicamente, ogni tanto, riappare questa classifica..
Ma siccome voglio bene a Nino, ci clicco sopra lo stesso !
:-)
Simonex8420 Maggio 2016, 16:21 #2
che delusione, neanche sul podio...
Zambotronic20 Maggio 2016, 16:45 #3
Noi abbiamo anche la tassa sui supporti di memorizzazione
cata8120 Maggio 2016, 17:10 #4
Sempre tra i primi nelle cose che contano
adaant20 Maggio 2016, 18:11 #5
Tanta solidarietà per i brasiliani, che sono sommersi di dazi sull'elettronica di consumo
Armage20 Maggio 2016, 19:35 #6
"Non perdete il vostro iPhone quando siete in Brasile, India, Svezia, Danimarca o in Italia"
vidal198621 Maggio 2016, 01:44 #7
Buono a sapersi della svizzera, invece. Con 120 dollari in meno, non è malaccio.
GTKM21 Maggio 2016, 07:00 #8
Originariamente inviato da: adaant
Tanta solidarietà per i brasiliani, che sono sommersi di dazi sull'elettronica di consumo


In Brasile hanno problemi ben più importanti, credo gliene freghi fino ad un certo punto dell'elettronica di consumo.
adapter21 Maggio 2016, 08:46 #9
Originariamente inviato da: vidal1986
Buono a sapersi della svizzera, invece. Con 120 dollari in meno, non è malaccio.


In Svizzera non è una novità e non è solo Apple a costare meno.
Tra iva al 7%, cambio favorevole rispetto all'euro e il fatto che non ci mangiano sopra con pizzi strani come la memoria di massa e altre menate tipiche italiane, ti porti a casa molti prodotti a prezzi di un bel po inferiori rispetto a quelli Italiani.
L'iphone poi è da tempo che costa un centinaio di euro meno rispetto all'Italia.
Ork21 Maggio 2016, 09:10 #10
Originariamente inviato da: adaant
Tanta solidarietà per i brasiliani, che sono sommersi di dazi sull'elettronica di consumo


solidarietà per un paese con economia galoppante in continua crescita!

in italia invece siamo ricchi, possiamo permetterci dazi e crisi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^