iPhone: incrementate le stime per il primo trimestre 2011

iPhone: incrementate le stime per il primo trimestre 2011

Apple decide di incrementare gli obiettivi di consegne del primo trimestre 2011 per il proprio iPhone. Finalmente in arrivo anche una versione CDMA del telefono?

di pubblicata il , alle 10:49 nel canale Apple
AppleiPhone
 

Secondo quanto riferito dal sito web Digitimes, che cita fonti vicine ai fornitori taiwanesi di componenti elettronici, pare che Apple abbia deciso di incrementare gli obiettivi globali di consegne di iPhone per il primo trimestre del 2011, passando dai 19 milioni di unità originariamente stimati, a 20-21 milioni di pezzi.

Se le previsioni dovessero essere confermate dai fatti si tratterebbe di un consistente balzo in avanti rispetto alle consegne globali dell'ultimo trimestre 2010, dove Apple dovrebbe essere vicina a consegnare 15,5 milioni i telefoni cellulari, che portano il computo per l'intero anno a quota 47 milioni di unità.

Il quotidiano taiwanese riferisce inoltre che la Mela avrebbe fissato anche obiettivi di consegne, di 5-6 milioni di unità, per una versione CDMA di iPhone, che verrebbe consegnata a partire dal primo trimestre 2011 solo nei mercati del Nord America e Asia-Pacific. Potrebbe trattarsi di una conferma indiretta di un accordo tra Apple e Verizon per la commercializzazione di iPhone compatibile con reti CDMA negli USA, sebbene tra i candidati potrebbero esservi anche Sprint (Sempre in USA), China Telecom nel Celeste Impero e KDDI nel paese del Sol Levante.

Attualmente è Foxconn l'unico produttore di iPhone 4, mentre secondo le informazioni riportate da Digitimes la produzione della versione CDMA di iPhone sarà divisa equamente, in termini di volumi, tra la stessa Foxconn e Pegatron Technology.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DarthFeder28 Dicembre 2010, 10:55 #1
E meno male che c'è la crisi
TheZeb28 Dicembre 2010, 11:04 #2
Originariamente inviato da: DarthFeder
E meno male che c'è la crisi


E' proprio per combattere le crisi economiche che si spinge il mercato sulle novità tecnologiche
DarthFeder28 Dicembre 2010, 11:38 #3
Originariamente inviato da: TheZeb
E' proprio per combattere le crisi economiche che si spinge il mercato sulle novità tecnologiche


Guarda, senza scendere nei dettagli e senza iniziare un OT, io credo che le crisi economiche vadano combattute con riforme tangibili e un radicale cambio della mentalità di produttori e consumatori, di certo non si vince la crisi con un telefono da 700€, prodotto che dire "di nicchia" è riduttivo. C'è gente che si trova senza casa, senza lavoro e con la famiglia sulle spalle: credo che a queste persone (che sono la maggioranza, purtroppo) sapere che l'economia spinge sulla tecnologia con un nuovo iPhone non interessi proprio. Il pane non si compra con i cellulari
riporto28 Dicembre 2010, 11:38 #4
Appunto, novità, non cose uguali ad altri produttori ma con il prezzo doppio (e sono ottimista)...
Korn28 Dicembre 2010, 11:50 #5
Originariamente inviato da: DarthFeder
E meno male che c'è la crisi


vorrei sapere che vi dice il cervello quando fate ste sparate senza senso...
DarthFeder28 Dicembre 2010, 11:56 #6
Originariamente inviato da: Korn
vorrei sapere che vi dice il cervello quando fate ste sparate senza senso...


il cervello mi diceva: c'è gente che muore di fame, eppure riescono a vendere lo stesso milioni e milioni di cellulari da 700€ l'uno. Mi chiedo semplicemente come mai all'occorrenza tutti sono sul lastrico ma allo stesso tempo tanto ricchi da permettersi un cellulare del genere.
DarthFeder28 Dicembre 2010, 12:02 #7
Originariamente inviato da: Antonio23
naturalmente il target degli smartphone non è quello di chi muore di fame, mi sembra palese.


Ovvio, quello è ovvio.
Sottolineavo solo come tutti parlino di crisi, ma alla fine i beni di lusso mantengono praticamente inalterato il loro numero di vendite
Stappern28 Dicembre 2010, 12:08 #8
ma semplicemente perchè la "crisi" in poche occasioni ha mandato sul lastrico gente dcon i soldi,ha semplicemente rovinato migliaia di persone che stavano gia cosi cosi,per esempio nella mia zona hanno chiuso qualcosa come 50 fabbriche di cercamica,e i loro dipendenti dubito che anche prima avessero 700€ da buttare in un iphone


i poveri sempre piu poveri
e ricchi sempre piu ricchi
Mparlav28 Dicembre 2010, 12:09 #9
Non conosco gente che sia stata fisicamente minacciata per l'acquisto di un IPhone, quindi chi lo fa' e se lo può permettere, va' bene, ma se invece fa' un'acquisto al di sopra delle sue possibilità rinunciando a beni primari, per questo come per QUALSIASI ALTRO PRODOTTO, è e resta un suo problema, la crisi non centra nulla.
Korn28 Dicembre 2010, 12:10 #10
la crisi c'è negarlo è bizzarro le vendite dei beni di lusso difficilmente calano anche durante la crisi oltre al fatto che apple sta rosicchiando quote di mercato agli altri competitori

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^