iPhone 6S e iPhone 6S Plus: riparazioni gratis per i dispositivi che non si accendono più

iPhone 6S e iPhone 6S Plus: riparazioni gratis per i dispositivi che non si accendono più

Apple ha indetto una nuova campagna di riparazione per alcuni smartphone venduti in un ben preciso lasso di tempo. Ecco chi può partecipare e quali sono i vantaggi

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Apple
AppleiPhone
 

Senza troppi squilli di tromba Apple ha avviato un nuovo programma di riparazione per iPhone 6S e iPhone 6S Plus e, nello specifico, per quei modelli che non si accendono più. Tutte le unità che vengono considerate idonee alla partecipazione della campagna saranno riparate gratis dall'azienda, negli Apple Store o dai provider autorizzati Apple.

Il programma è stato originariamente indicato da Bloomberg, ma tutta la documentazione è presente sul sito ufficiale della Mela, a questo indirizzo. Secondo Apple il problema è causato da un "componente che potrebbe smettere di funzionare" per via di un problema di produzione. Possono partecipare alla campagna alcuni device prodotti fra Ottobre 2018 e Agosto 2019, riconoscibili mediante numero seriale.

iPhone 6S e iPhone 6S Plus non si accendono più: Apple li ripara gratis

L'utente che ha un iPhone il cui difetto rientra in quello descritto nella nota può semplicemente visitare la pagina che abbiamo riportato poco sopra, inserire il numero seriale del proprio smartphone nella casella di testo presente e verificare l'idoneità per la partecipazione al programma. Il programma sarà attivo per gli iPhone 6S e iPhone 6S Plus che presentano il problema per due anni dopo la prima vendita retail dell'unità".

Questo significa che i possessori dei due modelli di iPhone sopra menzionati saranno coperti fino al mese di agosto del 2021, in base alla data di acquisto. Chi può partecipare al programma può semplicemente seguire i consigli di Apple: contattare il supporto ufficiale dell'azienda o dirigersi direttamente (meglio se prendendo un appuntamento) presso un Apple Store o presso un Authorized Apple Service Provider.

L'azienda segnala però che "la riparazione potrebbe essere limitata o ristretta alla nazione o area geografica in cui è stato compiuto l'acquisto". Viene segnalato nella pagina, inoltre, che chi ha già riparato il proprio smartphone a pagamento può richiedere un rimborso alla stessa Apple. Il programma, infine, non estende la garanzia standard dei prodotti acquistati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
amd-novello07 Ottobre 2019, 11:33 #1
ottimo

ma "alcuni device prodotti fra Ottobre 2018 e Agosto 2019"

6s prodotti fino a ieri? ha 4 anni.
inited07 Ottobre 2019, 12:16 #2
La restrizione alla riparazione non dovrebbe applicarsi a dispositivi comprati online sullo store. Volevano farmi pagare la sostituzione del mio iPad Pro Gen2 in garanzia perché l'avevo portato in uno store di un paese dove non l'avevo acquistato, ma quando hanno visto che l'avevo preso online da Apple hanno detto di non poter chiedere il pagamento (e meno male, difetto di fabbrica e vuoi pure 650 euro).
gd350turbo07 Ottobre 2019, 12:29 #3
Originariamente inviato da: amd-novello
ottimo

ma "alcuni device prodotti fra Ottobre 2018 e Agosto 2019"

6s prodotti fino a ieri? ha 4 anni.


E' quello che mi stavo chiedendo leggendo la news...

Chi tra ottobre ed agosto è andato a prendersi un iphone 6 nuovo ?
Okkau07 Ottobre 2019, 12:32 #4
Originariamente inviato da: amd-novello
ottimo

ma "alcuni device prodotti fra Ottobre 2018 e Agosto 2019"

6s prodotti fino a ieri? ha 4 anni.


credo che la parola "prodotti" vada sostituita con "acquistati"
amd-novello07 Ottobre 2019, 12:39 #5
Originariamente inviato da: inited
La restrizione alla riparazione non dovrebbe applicarsi a dispositivi comprati online sullo store. Volevano farmi pagare la sostituzione del mio iPad Pro Gen2 in garanzia perché l'avevo portato in uno store di un paese dove non l'avevo acquistato, ma quando hanno visto che l'avevo preso online da Apple hanno detto di non poter chiedere il pagamento (e meno male, difetto di fabbrica e vuoi pure 650 euro).


pidocchiosi vergognosi. non mi stupirei se fosse una balla del tipo in questione piuttosto che una politica.
Ginopilot07 Ottobre 2019, 13:18 #6
Originariamente inviato da: gd350turbo
E' quello che mi stavo chiedendo leggendo la news...

Chi tra ottobre ed agosto è andato a prendersi un iphone 6 nuovo ?


Non 6 ma 6S. In tanti visto che e' un dispositivo con ancora un ottimo rapporto qualita'/prezzo e tutt'ora supportato da apple.
amd-novello07 Ottobre 2019, 13:25 #7
e tutt'ora venduto. ho visto l'altro giorno il depliant unieuro o euronics non ricordo.
recoil07 Ottobre 2019, 13:41 #8
Originariamente inviato da: Okkau
credo che la parola "prodotti" vada sostituita con "acquistati"


no, sono proprio prodotti, anche perché un richiamo si fa su un lotto prodotto in un particolare lasso di tempo non c'entra quando lo acquisti

so che in India li producevano ancora all'inizio di quest'anno, non so se hanno smesso di fabbricarli ora che è uscito 11 ma tra fine 2018 e inizio 19 sicuramente erano in produzione
Dumah Brazorf07 Ottobre 2019, 14:13 #9
Non ci smenano nulla tanto sarà una "a very small percentage".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^