iPhone 6 Plus teardown: tutti i segreti sotto la scocca del nuovo gigante Apple

iPhone 6 Plus teardown: tutti i segreti sotto la scocca del nuovo gigante Apple

I ragazzi di iFixit sono stati puntualissimi nel rilasciare il teardown di iPhone 6 Plus, rivelando alcuni dettagli sulle specifiche tecniche come RAM e capacità della batteria

di Nino Grasso pubblicata il , alle 15:31 nel canale Apple
AppleiPhone
 

iPhone 6 Plus è passato sotto i ferri dei laboratori di iFixit, celebre portale di riparazioni che pubblica i teardown dei dispositivi più blasonati. Con il termine teardown, iFixit intende il disassemblaggio di tutta la componentistica integrata di un dispositivo elettronico, spesso smartphone o tablet. L'obiettivo è quello di fornire una spiegazione sulle procedure da eseguire, e valutare la facilità di riparazione "in casa" di un determinato dispositivo.

Dal teardown si scopre che, nonostante la sua scocca unibody in alluminio, iPhone 6 Plus risulta semplice da riparare, ottenendo un risultato di 7/10. Vengono pubblicate, inoltre, anche alcune caratteristiche del phablet su cui il colosso di Cupertino aveva lasciato (volutamente?) parecchi dubbi in fase di presentazione. La batteria del phablet californiano è da 2.915mAh, confermando quindi le speculazioni delle ultime settimane.

Viene confermato anche il quantitativo di RAM installata sul dispositivo, solamente da 1 GB come nei precedenti modelli. Si tratta di una caratteristica che potrebbe fare da collo di bottiglia in alcuni frangenti, soprattutto considerando la risoluzione video sensibilmente più elevata di iPhone 6 Plus rispetto al modello tradizionale da 4,7" e delle varianti delle precedenti generazioni.

Il risultato ottenuto dal "gigante" di Cupertino è il più elevato mai ottenuto dagli iPhone e lo stesso iFixit ci spiega i motivi, che riportiamo testualmente di seguito:

  • Si continua il trend della serie iPhone 5, il display è il primo elemento a venire fuori dalla scocca, semplificando le riparazioni dello schermo.
  • La batteria è di semplice accesso. Rimuoverla richiede un cacciavite pentalobo e bisogna conoscere come rimuovere l'adesivo, ma non è un'operazione difficile.
  • Il cavo del sensore per le impronte digitali è stato spostato, correggendo un significativo problema della riparabilità di iPhone 5S, e rendendo il disassemblaggio molto più sicuro. (Su 5S il cavo potrebbe strapparsi facilmente se non si sta attenti durante l'apertura.)

Sono pochi gli aspetti negativi dell'assemblaggio di iPhone 6 Plus per quanto riguarda la possibilità di riparazioni "in casa":

  • iPhone 6 Plus utilizza ancora le viti a pentalobo all'esterno, che richiedono un cacciavite particolare per la loro rimozione.
  • Apple non condivide alcuna informazione di riparazione per iPhone 6 Plus con negozi indipendenti o consumatori.

Maggiori informazioni sul teardown possono essere trovate in questa pagina, all'interno del sito iFixit. Il servizio per le riparazioni ha effettuato anche il teardown di iPhone 6 (la cui batteria è da 1.810mAh), che riporteremo prossimamente quando verrà completato con immagini ad alta definizione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheGreatEscape19 Settembre 2014, 16:15 #1
Come detto in altro topic....Sono rimasto piacevolmente sorpreso nel constatare ancora una volta l'estrema cura dei dettagli anche per le parti interne, quelle che di norma nessuno vede.
Che dire....Anche questo ultimo Iphone, si smonta facilmente ( anche rispetto al 5s) e ha un'indice riparabilità molto alto.
In conclusione: fare uno smartphone dove tutto è incollato in versione usa è getta è semplicissimo, e costa anche poco.
Ma se progetti un terminale con cura maniacale, tenendo anche conto del centro assistenza che poi dovrà ripararli/ricondizionarli, è senza dubbio più difficile e costoso.
E il display, sostituibile in pochi minuti e che funziona di fatto come il coperchio del terminale è la prova evidente di ciò che è stato ancora una volta fatto.
ripe19 Settembre 2014, 16:36 #2
Originariamente inviato da: TheGreatEscape
Come detto in altro topic....Sono rimasto piacevolmente sorpreso nel constatare ancora una volta l'estrema cura dei dettagli anche per le parti interne, quelle che di norma nessuno vede.
Che dire....Anche questo ultimo Iphone, si smonta facilmente ( anche rispetto al 5s) e ha un'indice riparabilità molto alto.
In conclusione: fare uno smartphone dove tutto è incollato in versione usa è getta è semplicissimo, e costa anche poco.
Ma se progetti un terminale con cura maniacale, tenendo anche conto del centro assistenza che poi dovrà ripararli/ricondizionarli, è senza dubbio più difficile e costoso.
E il display, sostituibile in pochi minuti e che funziona di fatto come il coperchio del terminale è la prova evidente di ciò che è stato ancora una volta fatto.


Peccato che per riparare il display poi ti chiedono praticamente quello che spenderesti a ricomprarti l'iPhone nuovo... e qui tutto il tuo discorso va un po' a donnine!
Eress19 Settembre 2014, 16:47 #3
Tutto molto curato nei particolari, anche per un eventuale smontaggio. Il marchio Apple non si smentisce neanche questa volta.
TheGreatEscape19 Settembre 2014, 16:48 #4
Originariamente inviato da: ripe
Peccato che per riparare il display poi ti chiedono praticamente quello che spenderesti a ricomprarti l'iPhone nuovo... e qui tutto il tuo discorso va un po' a donnine!


Veramente ti danno sempre un prodotto ricondizionato.
Quindi:

Display nuovo
Scocche esterne nuove
Batteria nuova.

E non spendi certo quanto compralo nuovo, (un iphone 5 ricondizionato costa circa 200&#8364.
Il mio discorso è comunque basato sul fatto che, se sai dove mettere le mani, ti basta un cacciavite.
Prendi un display nuovo, togli quello vecchio e metti quello nuovo.
Tempo: 10 minuti.
Non so quali e sopratutto..Quanti altri terminali ti permettono qualcosa di altrettanto semplice e veloce.
Notturnia19 Settembre 2014, 16:48 #5
ma rompete così spesso gli Iphone ?.. ne ho visti passare 6 fino ad oggi per il mio ufficio e neanche uno ha avuto il vetro rotto o bisogno di andare in assistenza.. fra l'altro il mio mi è caduto per terra anche oggi.. e non ho la custodia.. bozzato un altro pezzo di alluminio.. ormai da nero sta diventando grigio.. eppure in .. hm.. 4 anni.. ma nessuno rotto.. non oso pensare che si potesse trattare un telefonino peggio di come lo tratto io.. fra l'altro ho la kasko.. anche dovesse rompersi.. e costa molto meno di un iphone nuovo :-P
Marci19 Settembre 2014, 17:21 #6
Originariamente inviato da: Eress
Tutto molto curato nei particolari, anche per un eventuale smontaggio. Il marchio Apple non si smentisce neanche questa volta.


Peccato che per i PC sia l'opposto; tutto incollato col biadesivo
Tobruk!19 Settembre 2014, 17:25 #7
Originariamente inviato da: TheGreatEscape
Come detto in altro topic....Sono rimasto piacevolmente sorpreso nel constatare ancora una volta l'estrema cura dei dettagli anche per le parti interne, quelle che di norma nessuno vede.
Che dire....Anche questo ultimo Iphone, si smonta facilmente ( anche rispetto al 5s) e ha un'indice riparabilità molto alto.
In conclusione: fare uno smartphone dove tutto è incollato in versione usa è getta è semplicissimo, e costa anche poco.
Ma se progetti un terminale con cura maniacale, tenendo anche conto del centro assistenza che poi dovrà ripararli/ricondizionarli, è senza dubbio più difficile e costoso.
E il display, sostituibile in pochi minuti e che funziona di fatto come il coperchio del terminale è la prova evidente di ciò che è stato ancora una volta fatto.



Io dire "fare uno smartphone che costa un'enormità senza motivo è semplicissimo, basta metter su il simbolo della mela"...

Cura maniacale? Io non vedo tutta questa differenza nello smontaggio, ad esempio, con un OnePlus One...che addirittura puoi cambiare la batteria o il retro della cover in due minuti.

https://www.ifixit.com/Teardown/One...+Teardown/26484

Costa un terzo, ha un hardware decisamente superiore e costruttivamente è assemblato bene.

Non è per creare ancora una volta polemiche, ma non mi sembra tanto diverso da altri telefoni questo "6"...tanto alla fine, come detto anche da altri, la riparazione fai da te è pressocchè impossibile, e affidandosi alla ottima garanzia Apple lo cambiano piuttosto che ripararlo.

Ma "tecnicamente", non mi sembra si possa gridare al miracolo.
TheGreatEscape19 Settembre 2014, 17:35 #8
Originariamente inviato da: Tobruk!
Io dire "fare uno smartphone che costa un'enormità senza motivo è semplicissimo, basta metter su il simbolo della mela"...

Cura maniacale? Io non vedo tutta questa differenza nello smontaggio, ad esempio, con un OnePlus One...che addirittura puoi cambiare la batteria o il retro della cover in due minuti.

https://www.ifixit.com/Teardown/One...+Teardown/26484

Costa un terzo, ha un hardware decisamente superiore e costruttivamente è assemblato bene.

Non è per creare ancora una volta polemiche, ma non mi sembra tanto diverso da altri telefoni questo "6"...tanto alla fine, come detto anche da altri, la riparazione fai da te è pressocchè impossibile, e affidandosi alla ottima garanzia Apple lo cambiano piuttosto che ripararlo.

Ma "tecnicamente", non mi sembra si possa gridare al miracolo.



Ma i link che metti li guardi?
No perché l'one plus mi risulta avere un indice riparabilità di 5 su 10.
Una rapida occhiata poi e scopri che per sostituire il display a quel terminale devi di fatto smontare l'intero telefono.
Comodo....
Tobruk!19 Settembre 2014, 17:45 #9
Si che li guardo, se leggevi meglio quello che ho scritto, per me l'indice di ifixit è sempre stato da valutare caso per caso, e IMHO vale al contrario: se metti 1/10, magari è integrato lo stesso in modo eccellente ma non può essere riparato in modo semplice per via di dimensioni/collante.

Il Surface Pro ad esempio ha un indice di riparazione bassissimo, ma dal mio punto di vista è eccellente come progettazione: a nessun utente interessa aprirlo, è impossibile da riparar da soli, ovvio che lo cambiano direttamente in Microsoft. Ma tecnicamente è assemblato benissimo...idem per iPad.

Altri invece si vedono proprio che sono davvero scadenti...
TheGreatEscape19 Settembre 2014, 18:57 #10
Originariamente inviato da: Tobruk!
Si che li guardo, se leggevi meglio quello che ho scritto, per me l'indice di ifixit è sempre stato da valutare caso per caso, e IMHO vale al contrario: se metti 1/10, magari è integrato lo stesso in modo eccellente ma non può essere riparato in modo semplice per via di dimensioni/collante.


Veramente il punteggio Ifixit si basa esclusivamente sull'indice riparabilità.
Quindi, punteggi più bassi equivalgono giocoforza a ingegnerizzazione pessima!
Ora, tu hai portato come esempio OnePlus sottolineando il fatto che "costruttivamente è assemblato bene" e io quello commento.
Rispetto a Iphone 6, One Plus è peggiore, altro che assemblato bene!
E lo dimostra il fatto che per sostituire il solo vetro, dal iphone 5 in poi basta svitare 2 viti, idem per il tasto home mentre nel OnePlus che hai linkato devi per forza smontare l'intero device (per questo prende un punteggio basso).
Il tasto Home di Iphone poi, se si guasta ti viene sostituito al volo in qualsiasi AppStore e in 10 minuti.
Questo, fa la differenza tra un terminale ben progettato e uno pieno di colla dove ti tocca PER forza mandarlo al centro riparazioni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^