Interfaccia SATA a 1,5Gbps per i nuovi MacBook Pro?

Interfaccia SATA a 1,5Gbps per i nuovi MacBook Pro?

I nuovi portatili Apple da 13 e 15 pollici sarebbero stati equipaggiati con interfaccia SATA a 1,5GBps: possibili ripercussioni sulle prestazioni di SSD di fascia alta

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:06 nel canale Apple
Apple
 

Da qualche giorno circolano alcune informazioni in merito ai nuovi portatili MacBook Pro recentemente annunciati da Apple ed in modo particolare relativamente ad un limite che Apple avrebbe introdotto sull'nterfaccia Serial ATA. Anche sul forum ufficiale del supporto Apple è stata aperta una discussione per fare luce sulla vicenda.

Il risultato di alcuni test a basso livello avrebbe infatti evidenziato come i sistemi siano provvisti di interfaccia SATA "strozzata" a 1,5 gigabit al secondo, invece dei 3 gigabit normalmente utilizzati e impiegati anche sui sistemi precedenti a quelli presentati la scorsa settimana. Secondo quel che si apprende, tuttavia, solamente i modelli MacBook Pro 13 e 15 pollici sarebbero interessati dal "problema": l'interfaccia Serial ATA a 3 gigabit al secondo sarebbe stata mantenuta sul MacBook bianco, sul MacBook Pro 17 e sul MacBook Air.

In termini pratici che cosa comporta questa riduzione? Nel caso in cui il sistema sia equipaggiato con hard disk tradizionali, la ripercussione sulle performance è di fatto trascurabile. Discorso diverso, invece, nel caso in cui si utilizzino soluzioni solid state drive particolarmente performanti: l'interfaccia a 1,5Gbps, infatti, risulterebbe un collo di bottiglia per quanto riguarda le velocità di lettura sequenziale, attualmente il punto forte delle soluzioni SSD. Queste considerazioni si basano comunque sui risultati di test condotti a basso livello: nella realtà l'utilizzo di un hard disk è di norma piuttosto differente dal modo in cui viene utilizzato durante un test e, con grossa probabilità, in uno scenario di impiego reale le prestazioni complessive potrebbero anche non risentire della limitazione.

Ciononostante resta da capire per quale motivo Apple abbia intrapreso questa scelta e se si tratta di una limitazione che può essere ovviata, in futuro, tramite semplici aggiornamenti software (ammesso che la Mela lo voglia) oppure se rappresenta un limite delle soluzioni hardware utilizzate per la realizzazione del sistema.

Alla luce di quanto emerso, pertanto, coloro i quali desiderano upgradare il disco del proprio MacBook Pro 13 o 15 con un SSD di fascia alta farebbero bene a procedere con cautela attendendo che venga fatta chiarezza sulla vicenda.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

68 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
freedzer16 Giugno 2009, 10:10 #1
Perchè? Perchè l'ha fatto?
Fx16 Giugno 2009, 10:21 #2
it's a feature
k.graphic16 Giugno 2009, 10:23 #3
perche così tra qualche mese buttano fuori i modelli a 3.0gb a prezzo più alto e tutti a elogiare apple perchè ha introdotto il nuovo modello più performante del primo..
pruzzocp16 Giugno 2009, 10:25 #4
oppure potranno sempre dire che lo fanno per limitare i consumi...
GByTe8716 Giugno 2009, 10:30 #5
Originariamente inviato da: pruzzocp
oppure potranno sempre dire che lo fanno per limitare i consumi...


Uhm, dubito che tra Sata1 e Sata2 ci sia una grossa differenza di consumi
pruzzocp16 Giugno 2009, 10:32 #6
Originariamente inviato da: GByTe87
Uhm, dubito che tra Sata1 e Sata2 ci sia una grossa differenza di consumi


appunto. già mi immagino i fanboy apple che esaltano questa scelta usando come difesa la riduzione dei consumi (inesistente)
kralin16 Giugno 2009, 10:32 #7
ma 1.5 Gbps non corrispondono a 187,5 Mb/S?
per sarebbe un collo di bottiglia per ben pochi ssd...

detto questo, rimane un idiozia castrare così il sistema, soprattutto in vista di un futuro upgrade...
GByTe8716 Giugno 2009, 10:34 #8
Originariamente inviato da: pruzzocp
appunto. già mi immagino i fanboy apple che esaltano questa scelta usando come difesa la riduzione dei consumi (inesistente)


Ah, avevo interpretato male il tuo post
max847216 Giugno 2009, 10:37 #9
Originariamente inviato da: kralin
ma 1.5 Gbps non corrispondono a 187,5 Mb/S?
per sarebbe un collo di bottiglia per ben pochi ssd...

detto questo, rimane un idiozia castrare così il sistema, soprattutto in vista di un futuro upgrade...


Sono 150MB/s gli altri sono per esigenze di interfaccia. Un SSD in lettura sequenziale può arrivare anche oltre i 200MB/s
Xile16 Giugno 2009, 10:37 #10
Per me lo hanno messo per avere un margine di guadagno maggiore, se guardate i prezzi di attacco dei macbook pro sono molto inferiori a prima. E' una coperta corta insomma.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^