Installare tweak su iPhone senza jailbreak? Adesso si può, con Extensify

Installare tweak su iPhone senza jailbreak? Adesso si può, con Extensify

Si chiama Extensify ed è un nuovo store che consente di effettuare il sideload di applicazioni "moddate" di quelle già presenti sul dispositivo

di pubblicata il , alle 13:54 nel canale Apple
AppleiPhoneiPadiOS
 

Extensify è un software che consente di caricare applicazioni alternative a quelle di App Store su iPhone e iPad. Si tratta di una limitazione ben nota sui dispositivi di Cupertino, ma con i nuovi permessi derivati dalle novità di X-Code 7 è possibile effettuare il cosiddetto "sideload" di applicazioni non provenienti da App Store. Una novità pensata per gli sviluppatori, che possono provare le loro app anche senza iscriversi al portale developer, ma che può essere sfruttata anche per altri fini.

Extensify
Fonte: iDownloadBlog

Da qui nasce l'idea di Extensify, un progetto che circola sul web ormai da parecchi mesi ma che nel corso del fine settimana è entrato in fase di soft launch. Viene descritto come uno store di tweak e consente sostanzialmente di caricare versioni modificate delle app presenti su App Store, in modo da aggiungere ulteriori funzionalità non previste (o volutamente omesse, per meglio dire) su quelle originali. Cydia, lo storico store dei dispositivi jailbroken, arriva quindi anche sui prodotti senza jailbreak? Non proprio.

Con Extensify sarà possibile "moddare" le app installate sul sistema con funzionalità accessorie, ma non sarà possibile installare i tweak veri e propri, quelli ovvero che interagiscono con le impostazioni di sistema, che rimangono ancora oggi blindate. I "tweak" di Extensify prendono il nome di "Exo" e possono essere cercati all'interno dello store ed installati. Viene così scaricata una nuova istanza dell'app modificata (presa dai server di Extensify, quindi con tutte le conseguenze del caso), con l'icona che apparirà sulla Home e il nome dell'app che viene seguito dal segno +.

Alla base del progetto troviamo gli sviluppatori Majd Alfhaily e Kevin Ko, nomi ben noti nella sfera del jailbreak, tuttavia è chiaro che le applicazioni modificate non garantiscono la stessa sicurezza di quelle originali, soprattutto quelle che contengono informazioni sensibili (credenziali di account, documenti). Insomma, la stessa considerazione che può essere effettuata per i tweak che sono già disponibili su Cydia. Dicevamo poco sopra che Extensify è disponibile in soft launch, il che vuol dire che per accedere bisogna inserirsi in lista e aspettare l'email di conferma da parte del team.

Extensify

Come spiega iDownloadBlog, l'applicazione (che non è altro che una sorta di store che racchiude gli Exo, li descrive con tanto di screenshot e ne permette il download) viene installata sotto forma di profilo di configurazione. L'utente dovrà dare il permesso per l'installazione del profilo, e poi potrà utilizzare il software che, stando a chi l'ha provato, è già abbastanza rifinito ed ottimizzato. Ricordiamo che in merito a tutte le considerazioni mosse l'uso dell'applicazione è a proprio rischio visto che un uso improprio può mettere in pericolo i dati dello stesso cellulare.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
alexdal01 Marzo 2016, 15:34 #1
Ossia si pagano milioni in avvocati per difendere la privacy di un terrorista morto, ma si apre il proprio telefono alla merce di qualsiasi persona che vuole rubare dati.
Come quelli che usano Android dove il 10% dei telefoni e scandagliato da cima a fondo da virus che rubano dati soldi password ecc ecc

La gente e' scema
djfix1302 Marzo 2016, 09:12 #2
la gente non ha alternative... se fosse intelligente dovrebbe buttar via ogni cosa che leda la sua privacy...auguri!
acerbo02 Marzo 2016, 11:29 #3
Originariamente inviato da: alexdal
Ossia si pagano milioni in avvocati per difendere la privacy di un terrorista morto, ma si apre il proprio telefono alla merce di qualsiasi persona che vuole rubare dati.
Come quelli che usano Android dove il 10% dei telefoni e scandagliato da cima a fondo da virus che rubano dati soldi password ecc ecc

La gente e' scema


E poi c'é gente che senza percepire neanche un euro le spara grosse per difendere un'azienda che per 20 anni ha monopolizzato l'it con i sistemi operativi piu bacati della storia e che da 6 anni butta miliardi di euro e licenzia migliaia di dipendenti per cercare di vendere una piattaforma mobile che la gente considera meno di blackberry
Flying Tiger02 Marzo 2016, 11:35 #4
Originariamente inviato da: acerbo
E poi c'é gente che senza percepire neanche un euro le spara grosse per difendere un'azienda che per 20 anni ha monopolizzato l'it con i sistemi operativi piu bacati della storia e che da 6 anni butta miliardi di euro e licenzia migliaia di dipendenti per cercare di vendere una piattaforma mobile che la gente considera meno di blackberry


E di grazia , mi puoi spiegare cosa c'entra Microsoft in una notizia che riguarda il jailbreak dell' Iphone?

Grazie
acerbo02 Marzo 2016, 13:30 #5
Originariamente inviato da: Flying Tiger
E di grazia , mi puoi spiegare cosa c'entra Microsoft in una notizia che riguarda il jailbreak dell' Iphone?

Grazie


questo lo devi chiedere ad alexdal

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^