Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Il visore VR/AR Reality Pro di Apple sarà un incredibile successo o uno dei più grandi flop?

Il visore VR/AR Reality Pro di Apple sarà un incredibile successo o uno dei più grandi flop?

Si parla ormai da anni del primo visore VR/AR di Apple e finalmente il nuovo device sembra pronto per arrivare sul mercato entro quest'anno. Agli occhi di tutti sarà un prodotto completamente nuovo per Apple e proprio per questo ci si chiede se potrà essere davvero un successo o uno dei più grossi flop dell'azienda.

di pubblicata il , alle 09:52 nel canale Apple
Apple
 

Reality Pro potrebbe essere il nome del primo visore AR/VR della storia di Apple. Un prodotto di nicchia, che almeno inizialmente potrebbe venire commercializzato solo per utenti professionisti o addirittura solo per aziende, un po' come fatto da Meta con il suo Meta Quest Pro. Nelle ultime settimane abbiamo visto circolare molti dettagli su come potrebbe essere stato realizzato da Apple e abbiamo constatato, se le indiscrezioni venissero effettivamente confermate, come il primo visore dell'azienda di Cupertino voglia spingersi veramente tanto in là in termini di specifiche tecniche ma anche di innovazione tecnologica. Per questo ci si chiede se sarà veramente un successo o se potrebbe invece divenire un grande flop per Tim Cook.

Apple Reality Pro: sarà davvero un successo?

Arriva dal solito Gurman qualche considerazione sul nuovo Reality Pro di Apple e su Bloomberg il giornalista cerca di sviscerare un po' alcune considerazioni sul futuro del primo visore AR/VR di Apple. Secondo Gurman c'è una possibilità concreta che seppur pieno di tecnologie che lo renderanno unico e un passo avanti a tutti, il lancio di Reality Pro potrebbe risultare un flop.

Perché? Secondo le considerazioni del giornalista le motivazioni potrebbero essere molteplici. Da una parte problemi che riguardano l'autonomia. Sì, perché secondo le indiscrezioni si parla della possibilità da parte dell'utente di poter usare Reality Pro solamente per 2 misere ore in modo continuativo. Questo chiaramente comporterebbe un utilizzo quanto mai limitativo e capace di indisporre le aziende o chi per loro ad investire un costo di almeno 2.000 se non 3.000 dollari per il device. Non solo perché sembra chiaro che inizialmente il nuovo Reality Pro potrebbe possedere meno contenuti di quanti invece ci si dovrebbe attendere da device targati Apple. Infine il design: da questo punto di vista non è chiaro ma ad alcuni informatori arrivano notizie per le quali il design seppur futuristico e altamente tecnologico sembra non essere comodo come dovrebbe.

È palese che siamo di fronte ad un prodotto completamente nuovo per Apple e questo, come avvenuto già per altri device in prima generazione, potrebbe comportare facilmente la messa in commercio con alcune problematiche ma anche, visto il tipo di prodotto, con una serie di mancanze quali app per utilizzarlo che verranno poi sviluppate meglio dagli addetti ai lavori in un secondo momento. E sappiamo che in questo caso gli sviluppatori da sempre hanno creato una forte ed enorme community pronta a realizzare prodotti per se e per gli utenti ma anche di conseguenza per Apple.

Apple non ha ancora ben chiaro quale sarà effettivamente la funzione di un Apple Reality Pro ossia se effettivamente potrebbe divenire un device capace di farlo acquistare da tutti per giocare o anche per lavorare. Secondo Gurman in Apple si spera che i video immersivi o anche l'integrazione con prodotti Apple o le chiamate con FaceTime possano effettivamente allettare gli utenti anche se in questo caso il giornalista rimane al quanto scettico e pensa che tutto questo non sia sufficiente almeno all'inizio come accaduto invece per il successo di altri device che hanno fatto la fortuna dell'azienda.

Secondo le stime di vendita approntate da alcuni analisti, Apple vorrebbe vendere almeno un milione di Reality Pro nel corso del suo primo anno. Questo permetterebbe all'azienda ma anche in generale al mercato di accettare di gran corsa un prodotto di nicchia e fortemente particolare con un visore VR/AR. Sempre secondo Gurman, ognuno dei precedenti prodotti di punta di Apple aveva dei vantaggi reali rispetto alla concorrenza: da una parte l'iPhone rivoluzionava l'idea e l'esperienza di uno smartphone, l'iPad era l'incontro giusto tra un iPhone e un Mac per la navigazione o anche per l'esperienza quotidiana e ancora l'Apple Watch fu il giusto activity tracker dall'estetica sopraffina.

E Reality Pro? Il nuovo visore di Apple potrebbe portare una visione migliore dell'iPhone durante la visualizzazione dei video o durante le chiamate in FaceTime ma, secondo Gurman, ci sono dubbi che questo possa essere sufficiente a spingere gli utenti a spendere almeno 3000 dollari per acquistarlo. La cifra non è altro che sei volte il prezzo di lancio di un iPhone e ricordiamo che già allora quwesto prezzo venne ritenuto folle.

Oltretutto al momento il mercato non sembra così tanto propenso ad accettare un device del genere ad un prezzo del genere. HoloLens di Microsoft non ha mai effettivamente avuto un vero slancio di divenire un prodotto utile per tutti. Addirittura non è chiara la volontà da parte dell'azienda di realizzarne una terza generazione. Stessa cosa per i Meta Quest Pro che hanno ricevuto una risposta decisamente fredda alla loro presentazione e alla loro messa in vendita. Pensate che a distanza di soli 6 mesi la metà dei Quest venduti rimane inutilizzata. Reality Pro di Apple dovrà affrontare tutto questo e, seppur il peso di Apple e della sua storia pesa come un macigno rispetto alle altre realtà, è palese che l'idea di introdurre sul mercato un nuovo visore VR/AR in un mercato in cui gli altri hanno praticamente fallito, non è sicuramente di buon auspicio.

Gurman sembra avere le idee chiare: Apple per evitare il fallimento di Reality Pro dovrà per forza di cose percorrere una strada molto molto stretta. Questo significa che dovrà presentare al mondo il nuovo visore non in pompa magna ma con un'anteprima dedicata agli sviluppatori, ridurre il prezzo nel breve periodo e accelerare sullo sviluppo hardware permettendo di avere una degna autonomia con un ampliamento dei contenuti grazie ad una campagna enorme nei confronti dei partner. Sappiamo però che Apple ha seguito questa strada solo in parte e non sempre soprattutto non ha mai tenuto un profilo basso sui suoi nuovi prodotti. Proprio per questo, sempre secondo Gurman, Apple potrebbe arrivare ad avere il suo primo prodotto flop dopo tanti anni di macchina infallibile.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TorettoMilano30 Gennaio 2023, 10:00 #1
beh ad oggi è difficile immaginarsi un visore VR/AR di successo. poi se sarà comodo, leggero, con tastiera virtuale e autonomia notevole allora il discorso cambia. ma ad oggi non mi pare ci sia la possibilità di avere tutte queste caratteristiche assieme, vedremo
Roran30 Gennaio 2023, 10:13 #2
Questo mercato dei visori AR mi sembra una forzatura, almeno per l'utilizzo quotidiano ed esclusi i videogiochi, sinceramente dover spendere quasi quanto un pc di fascia alta per utilizzare un pc virtuale non ha molto senso (riferito all'esempio del meta quest pro).
damiaaans30 Gennaio 2023, 10:21 #3
I visori di oggi sicuramente non avranno un gran mercato, non siamo ancora arrivati alla tecnologia "facilitante" che richiede l'essere umano per poter essere interessato, dovrà passare ancora un bel po' di upgrade immagino..
agonauta7830 Gennaio 2023, 10:22 #4
Ho un oculus quest 2 che uso poco, oltre ai giochi e qualche app ci fai poco e dopo un po' da fastidio. Mercato interessante ma non per le masse quindi dubito che Apple sforni qualcosa del genere.
AceGranger30 Gennaio 2023, 10:29 #5
Originariamente inviato da: TorettoMilano
beh ad oggi è difficile immaginarsi un visore VR/AR di successo. poi se sarà comodo, leggero, alla pari di un pc con tastiera virtuale e autonomia notevole allora il discorso cambia. ma ad oggi non mi pare ci sia la possibilità di avere tutte queste caratteristiche assieme, vedremo


il problema principale che hanno avuto fino ad ora i visori AR è la risoluzione; per lavoro si puo anche chiudere un occhio sulla leggerezza e l'autonomia ( quando è scarico si usa il cavo e via ), ma qualitativamente ci puoi fare poco se hai un angol odi visione ridicolo e una risoluzione bassa...

in campo architettonico/ingegneristico/design potrebbe avere grandi possibilita ma il tutto è tarpato principalmente dalla qualità e molto dipenderà dall'integrazione con altri strumenti.
UtenteHD30 Gennaio 2023, 10:46 #6
Sicuramente sara' un successo perche' tutto quello che fa Apple e' la moda e quindi avra' successo, se per caso ha dei difetti Ti fanno notare che sono anche features ed alla fine tutti contenti, penso sara' cosi' anche per il visore, che non ora, ma tra decenni sara' normale qualcosa del genere in ogni campo, magari miniaturizzato.
AlPaBo30 Gennaio 2023, 10:50 #7
I visori VR saranno sempre di nicchia.
I visori AR (veri, ovvero trasparenti con un layer sovrapposto alla visione fisica, senza telecamere) prima o poi sostituiranno i cellulari.
Ma dovranno essere leggeri, paragonabili a occhiali o lenti a contatto, senza bisogno di supporto esterno.
Insomma, il problema è tecnologico. L'equivalente di un cellulare in non più di dieci grammi e con le dimensioni di un auricolare? Non ci sarà per almeno dieci, forse vent'anni.
Prima i visori saranno destinati solo a un mercato di nicchia molto ridotto di appassionati della tecnologia, che non ne permette economia di scala.
TorettoMilano30 Gennaio 2023, 10:54 #8
Originariamente inviato da: AceGranger
il problema principale che hanno avuto fino ad ora i visori AR è la risoluzione; per lavoro si puo anche chiudere un occhio sulla leggerezza e l'autonomia ( quando è scarico si usa il cavo e via ), ma qualitativamente ci puoi fare poco se hai un angol odi visione ridicolo e una risoluzione bassa...

in campo architettonico/ingegneristico/design potrebbe avere grandi possibilita ma il tutto è tarpato principalmente dalla qualità e molto dipenderà dall'integrazione con altri strumenti.


mi immagino l'utilizzo in situazioni in cui non puoi usare un portatile, potrei citare mentre sei in piedi su un mezzo pubblico. ricordo una volta dovetti scendere dalla metro e sedermi su una panchina per fare una cosa semplice quando invece con un visore ar non avrei avuto tale necessità

Originariamente inviato da: UtenteHD
Sicuramente sara' un successo perche' tutto quello che fa Apple e' la moda e quindi avra' successo, se per caso ha dei difetti Ti fanno notare che sono anche features ed alla fine tutti contenti, penso sara' cosi' anche per il visore, che non ora, ma tra decenni sara' normale qualcosa del genere in ogni campo, magari miniaturizzato.


quindi la gente spenderà 3mila euro per moda, anche se non lo utilizzerà, e tra decenni sarà invece pronto il dispositivo. ok
frankie30 Gennaio 2023, 11:26 #9
Originariamente inviato da: AlPaBo
I visori VR saranno sempre di nicchia.
I visori AR (veri, ovvero trasparenti con un layer sovrapposto alla visione fisica, senza telecamere) prima o poi sostituiranno i cellulari.
Ma dovranno essere leggeri, paragonabili a occhiali o lenti a contatto, senza bisogno di supporto esterno.
Insomma, il problema è tecnologico. L'equivalente di un cellulare in non più di dieci grammi e con le dimensioni di un auricolare? Non ci sarà per almeno dieci, forse vent'anni.
Prima i visori saranno destinati solo a un mercato di nicchia molto ridotto di appassionati della tecnologia, che non ne permette economia di scala.


Esatto. conosco una sola azienda che usa i visori per assistenza remota. O meglio i tecnici usano i visori AR.

Secondo me il futuro saranno dei visori AR che potranno oscurarsi e diventare VR. Sì, però come occhiali (meta/ Rayban) e holo.
lucasantu30 Gennaio 2023, 11:28 #10
maaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa


senza sapere di cosa stiamo parlando , senza averlo mai visto , come si può rispondere ???????????



I visori VR saranno sempre di nicchia.


concordo , almeno fino ad ora .
Magari un prodotto apple potrebbe dare una scossa al mercato se non avrà prezzo impossibile , altrimenti continuerà solo ad essere un po' meno di nicchia e basta

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^