iCloud, al via il betatest: emergono i prezzi dello storage aggiuntivo

iCloud, al via il betatest: emergono i prezzi dello storage aggiuntivo

Apple avvia il betatesting della nuova suite di servizi iCloud, rivelando anche i prezzi per le opzioni di storage aggiuntivo oltre i 5GB di base

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:32 nel canale Apple
Apple
 

Apple, con l'aggiornamento dell'homepage di www.icloud.com, avvia ufficialmente la fase di beta-test riservata ai sottoscrittori di un account Apple Developer del nuovo servizio iCloud annunciato lo scorso mese di giugno.

iCloud, lo ricordiamo, è l'insieme di servizi sviluppati da Apple che permettono la sincronizzazione automatica dei contenuti presenti su iPhone, iPad, iPod touch e sui Mac o PC dell'utente. Ogni volta che si crea o acquista un nuovo contenuto su un dispositivo, questo sarà replicato su tutti gli altri, così come ogni volta che si apporta una modifica ad un documento presente su uno qualunque dei dispositivi, essa sarà propagata in maniera automatica agli altri.

Nella sua fase beta iCloud mette a disposizione i servizi di Mail, Calendario e Rubrica Indirizzi, assieme alla funzionalità "Trova il mio iPhone" e alla sezione destinata ad iWork. Prima di poter utilizzare i servizi sarà necessario importare le impostazioni di MobileMe. L'impostazione grafica e l'interfaccia utente utilizzata dai servizi di iCloud è basata in maniera preponderante sullo stile dell'interfaccia grafica di iOS, che ha influenzato anche lo sviluppo del sistema operativo Mac OS X Lion recentemente rilasciato.

Stando alle informazioni divulgate dal sito Electronista, Apple avrebbe anche già stabilito i prezzi per lo spazio di storage aggiuntivo che è possibile richiedere oltre i 5GB offerti gratuitamente: 20 dollari, 40 dollari e 100 dollari all'anno rispettivamente per 10GB, 20GB e 50GB in aggiunta allo spazio base. I prezzi sul mercato italiano sarebbero, rispettivamente, di 16 Euro, 32 Euro e 80 Euro annuali. La fase di betatest di iCloud dovrebbe durare poche settimane: con il rilascio di iOS5 (e verosimilmente il rilascio del nuovo iPhone 5) previsto per il mese di settembre Apple dovrebbe rendere pubblico l'accesso alla nuova suite di servizi cloud.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

79 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MadMax of Nine02 Agosto 2011, 12:37 #1
Servizio molto interessante, sono anni che vorrei una cosa simile... magari è la volta buona che provo il mondo apple, già sono indeciso tra Galaxy II e iPhone5.. vediamo a settembre !
dotlinux02 Agosto 2011, 12:42 #2
@MadMax sono anni che c'è
Rudyduca02 Agosto 2011, 12:43 #3
Io mi tento stretto i miei iHardDisk (si scrive così nel 2011, giusto?).
Vedremo quando qualche hacker manda in down i sistemi o la linea dati è satura!! Allora si che sarai nella nuvola, una nuvola di m***a però.
TheDarkMelon02 Agosto 2011, 12:52 #4
sì, infatti, niente di rivoluzionario! Pare sia pure basato su Windows Azure.. -.-
MadMax of Nine02 Agosto 2011, 13:01 #5
Originariamente inviato da: dotlinux
@MadMax sono anni che c'è


Pessimo marketing
sirhaplo02 Agosto 2011, 13:03 #6
Beh 5 Gb sono giusti giusti per un servizio del genere. In pratica hanno portato quello che è il sistema gmail su android ma applicato a qualunque account di posta ?

Quindi io scarico la posta dal mio account del lavoro con l'iPhone, lui la ributta su iCloud e poi a casa la riscarico da iCloud usando l'iPad. Stessa cosa per i documenti ... giusto ?

Stappern02 Agosto 2011, 13:11 #7
Originariamente inviato da: sirhaplo
Beh 5 Gb sono giusti giusti per un servizio del genere. In pratica hanno portato quello che è il sistema gmail su android ma applicato a qualunque account di posta ?

Quindi io scarico la posta dal mio account del lavoro con l'iPhone, lui la ributta su iCloud e poi a casa la riscarico da iCloud usando l'iPad. Stessa cosa per i documenti ... giusto ?


no,ci puoi fare moooooolto di piu
SimoxTa02 Agosto 2011, 13:13 #8
Io per ora ho iniziato a copiarmi la rubrica su e spero un domani sia esportabile in maniera più intuitiva che ora via iTunes. Poi per il resto aspetto ancora di vedere una soluzione allo storico delle app "gia acquistate" che uno vorrebbe poter cancellare dall'elenco e di conseguenza dal Sync automatico. Speriamo, ormai dovrebbe mancare poco più di un mesetto al lancio ufficiale..
Unrealizer02 Agosto 2011, 13:22 #9
Originariamente inviato da: MadMax of Nine
Servizio molto interessante, sono anni che vorrei una cosa simile... magari è la volta buona che provo il mondo apple, già sono indeciso tra Galaxy II e iPhone5.. vediamo a settembre !


Originariamente inviato da: dotlinux
@MadMax sono anni che c'è


Originariamente inviato da: sirhaplo
Beh 5 Gb sono giusti giusti per un servizio del genere. In pratica hanno portato quello che è il sistema gmail su android ma applicato a qualunque account di posta ?

Quindi io scarico la posta dal mio account del lavoro con l'iPhone, lui la ributta su iCloud e poi a casa la riscarico da iCloud usando l'iPad. Stessa cosa per i documenti ... giusto ?


A parte i servizi Google (con Google Docs, GMail et similia), Microsoft offre SkyDrive che insieme a Hotmail da un servizio simile, soltanto che hai appena 25GB di spazio a disposizione

Originariamente inviato da: TheDarkMelon
sì, infatti, niente di rivoluzionario! Pare sia pure basato su Windows Azure.. -.-


una sola cosa da dire: LOL
devbeginner02 Agosto 2011, 13:43 #10
Originariamente inviato da: TheDarkMelon
sì, infatti, niente di rivoluzionario! Pare sia pure basato su Windows Azure.. -.-


Azure o Amazon S3.


Però grasse risate a vedere gli Apple fanboy che non sapendo su che servizi si appoggiano diranno "eeeh ma iCloud è tutta un'altra cosa!"

Sì peccato che Apple non abbia mezza macchina sua per il cloud computing

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^