HTC viola due brevetti di Apple

HTC viola due brevetti di Apple

L'International Trade Commission emette un giudizio preliminare secondo il quale il produttore taiwanese avebbe infranto due brevetti di proprietà della Mela

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:08 nel canale Apple
HTCApple
 

Nel corso della giornata di venerdì un verdetto preliminare dell'International Trade Commission ha stabilito che i cellulari di HTC violano due brevetti di proprietà di Apple. La decisione rientra nel contesto della battaglia legale tra le due aziende, che ha preso il via nel corso del mese di marzo 2010 quando Apple accusò la rivale di violare 20 brevetti correlati all'interfaccia utente di iPhone.

HTC ha già dichiarato la volontà di ricorrere in appello: "HTC si difenderà con vigore ricorrendo in appello prima che la commissione dell'ITC proceda con la sentenza definitiva. Si tratta di una di molte mosse in queste procedure legali". Il giudizio preliminare dell'ITC giunge a pochi giorni dall'avvio di un'altra procedura legale da parte di Apple sempre contro HTC, accusata questa volta di violare altri cinque brevetti di proprietà della Mela mordicchiata.

L'analista Mike Abramsky di RBC Capital Markets sostiene che la decisione dell'ITC, se dovesse essere in seguito confermata in forma definitiva, potrebbe spianare la strada ad Apple per la richiesta di royalty ad altri produttori concorrenti di telefoni cellulari e smartphone. I due brevetti cui fa riferimento la decisione dell'ITC sono infatti citati anche nel contenzioso legale che Apple sta portando avanti con Motorola. Si verrebbe pertanto a creare una situazione molto simile a quanto accade con Microsoft, che intasca 5 dollari per ciascun dispositivo venduto da HTC e pare essere prossima a richiedere ben 15 dollari per ciascun cellulare Android.

Sempre in tema di battaglie legali ricordiamo che qualche settimana fa Apple e Nokia hanno raggiunto un accordo extragiudiziario con il quale la Mela diviene licenziataria di alcuni brevetti di proprietà della casa finlandese con un accordo che resta strettamente riservato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
undevil19 Luglio 2011, 09:43 #1
Ora è chiaro.
Nokia fa accordi con Apple.
"Regala" alcuni brevetti, ma in cambio Apple deve fare di tutto per eliminare la concorrenza Android.
Così Nokia potrà tornare in auge.
E così avremo terminali iPhone da 600€ in su e Nokia che fa terminali da 60-100€ e quelli da oltre 300€ in su.

Ma fa così schifo avere un Android "da battaglia" come il Galaxy Next? Nokia-Apple sono in grado di produrre terminali analoghi e della stessa qualità in quella fascia di prezzo (129€)?
undevil19 Luglio 2011, 09:58 #2
Prima: Nokia, Apple, Motorola, Sony-Ericsson, Samsung e LG (questi ultimi in piccola parte)
Ora: Samsung, LG, HTC, Huawei, Motorola, Apple, Nokia, ecc. ecc. (tutti i piccoli produttori che si sono buttati nell'unvierso Android).

E' normale che Apple e Nokia si sentano "soffocati"

(ovviamente, la mia è una lista approssimativa)
(IH)Patriota19 Luglio 2011, 10:03 #3
Tutti pagano violazioni di brevetti a tutti, chi non chiede il rispetto dei propri paga senza incassare, ed è inutile dire che non è certo una mossa intelligente.

Se il rimborso lo chiede Apple pero' è concorrenza sleale, quando lo fanno gli altri è concorrenza lecita .

L' accordo stra giudiziario tra Nokia ed Apple non è noto e possiamo fare tutte le ipotesi del mondo, sia che nokia abbia ceduto gratuitamente i propri brevetti piuttosto che senza spendere inutilmente denaro in avvocati abbiano concordato un rimborso.

Android equipaggia il 100% delle soluzioni smartphone non iOS è creato da un colosso quale google che in molti servizi ha un know how anche migliore di quello di Apple (vedi i servizi cloud che sono attivi da un pezzo), non credo che bastino 10€ di sconto piu' o meno regalati da nokia ad Apple a far scomparire Android...
halfbosss19 Luglio 2011, 10:10 #4
secondo mè iphone cerca di fare di tutto per non perder entrate utili (cosa giusta) però cerca di farlo in modo sleale perchè non c'è proprio partita con android
undevil19 Luglio 2011, 10:20 #5
La "rincorsa" ai brevetti è concorrenza sleale da parte di tutti. Finchè non si hanno motivi particolari per fare causa, i brevetti rimangono nel cassetto. Appena i concorrenti si fanno agguerriti, si escono brevetti praticamente su tutto!

Non è neanche leale che una qualsiasi azienda venda i propri prodotti oltre le 500€ (sono stato buono) e prendano anche soldi da altri concorrenti.
E' un pò come dire: "Anche io ho, in parte, un cellulare Apple" tenendo in mano un Galaxy.

Domani, brevetto l'aria fritta, e qui faccio i milioni!
Dumah Brazorf19 Luglio 2011, 10:21 #6
Che brevetti ha violato? Il "suono ding quando si preme un pulsante" e "disposizione icone programmi a scacchiera su home"?
undevil19 Luglio 2011, 10:32 #7


sembra che uno dei tanti brevetti sia per il pulsante laterale!
o per la posizione del microfono o del fotosensore frontale.

Allora, brevettiamo anche la forma rettangolare.
Così avremo produttori che faranno i propri cellulari a forma di S,
di animale o di stella (e questa fa male se te la avvicini all'orecchio )
utentenonvalido19 Luglio 2011, 10:45 #8
Originariamente inviato da: undevil
Ora è chiaro.
Nokia fa accordi con Apple.
"Regala" alcuni brevetti, ma in cambio Apple deve fare di tutto per eliminare la concorrenza Android.
Così Nokia potrà tornare in auge.
E così avremo terminali iPhone da 600€ in su e Nokia che fa terminali da 60-100€ e quelli da oltre 300€ in su.

Ma fa così schifo avere un Android "da battaglia" come il Galaxy Next? Nokia-Apple sono in grado di produrre terminali analoghi e della stessa qualità in quella fascia di prezzo (129€)?


Mangiato pesante ieri sera???
(IH)Patriota19 Luglio 2011, 11:01 #9
La questione "brevetti assurdi" non è certo da imputare ai produttori (tutti) ma all' ufficio che li rilascia.Se un ufficio rilascia un brevetto per la posizione della fotocamera piuttosto che della forma del pulsante la colpa non è certo di chi lo chiede.

Se veramente ci fosse l' intenzione di evitare queste cause basterebbe stringere un po' i i cordoni del brevettabile, di certo nessun produttore si tirera' indietro per prima favorendo la concorrenza.

La slealtà presunta di Apple è esattamente uguale a quella di RIM,Nokia,Motorola,Samsung ecc..ecc.. che a loro volta chiedono royalties per i loro brevetti violati, lo fanno tutti da anni, strano che ce ne si accorga solo adesso...
aald21319 Luglio 2011, 11:28 #10
Originariamente inviato da: (IH)Patriota
La questione "brevetti assurdi" non è certo da imputare ai produttori (tutti) ma all' ufficio che li rilascia.Se un ufficio rilascia un brevetto per la posizione della fotocamera piuttosto che della forma del pulsante la colpa non è certo di chi lo chiede.

Se veramente ci fosse l' intenzione di evitare queste cause basterebbe stringere un po' i i cordoni del brevettabile, di certo nessun produttore si tirera' indietro per prima favorendo la concorrenza.


Questo non e' realistico.

Sicuramente ci sono forti pressioni dai parte dei giganti del settore per supportare lo stato di fatto, e altrettanto sicuramente alcuni dei giganti hanno forza molto maggiore di altri.

Inoltre come si "stringono i cordoni"? Si annullanno decine di migliaia di brevetti banali? O si bloccano i nuovi - e quelli vecchi? Ce n'e' in abbondanza per infinite cause legali.

In luce di cio', "basterebbe stringere un po' i cordoni del brevettabile" e' tanto ingenuo quanto "basterebbe industrializzare la fusione a freddo".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^