HSDPA 7,2mbps per l'iPhone 3G? Non proprio....

HSDPA 7,2mbps per l'iPhone 3G? Non proprio....

Nell'ultimo firmware del cellulare della Mela appaiono indicazioni relative ad un chipset baseband di Infineon, forse la versione 3G

di pubblicata il , alle 17:24 nel canale Apple
iPhoneApple
 

Nell'ultima release del firmware che Apple ha distribuito agli sviluppatori per iPhone sarebbero inclusi alcuni indizi che rivelerebbero la predisposizione al supporto di un chip baseband 3G, ovvero il nucleo attorno al quale potrà essere costruito il prossimo cellulare della mela con supporto alle comunicazioni di terza generazione.

Appleinsider informa che a scoprire queste informazioni sono stati gli autori del software di "jailbreaking" di iPhone, ZiPhone, che hanno avuto modo di individuare una stringa nel firmware che va a riferisi ad un chip denominato "SGOLD3".

ZiPhone afferma che si tratterebbe di una soluzione di Infineon, il chipset SGOLD3H, che mette a disposizione connettività HSDPA a 7,2 megabit al secondo, WCDMA per i mercati asiatici e la tradizionale GSM. Infineon, lo ricordiamo, è l'attuale fornitore del chip baseband EDGE, conosciuto con il nome di SGOLD2, che equipaggia le versioni di iPhone oggi in commercio.

Il nuovo chipset SGOLD3H, inoltre, darebbe modo di abilitare nuove funzionalità per ciò che concerne le trasmissioni video, come ad esempio videochiamate bidirezionali, che estenderebbero così le possibilità di applicazione di iPhone.

In realtà Infineon dispone a catalogo anche di un chipset denominato SGOLD3 (senza la H finale), una soluzione EDGE senza alcun supporto a connettività HSDPA. Possibile quindi che la stringa presenze nell'ultima versione del firmware non riveli alcunché di particolare, se non, ipotizziamo, una versione aggiornata del chip attualmente utilizzate per la realizzazione del telefono.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cappej09 Aprile 2008, 17:37 #1
con quanto costerà quel trotski, la connessione HDSPA sarebbe il minimo...
topo loco09 Aprile 2008, 17:42 #2
Se tu pensi che in america il seganle wifi lo becchi anche dentro una cella frigorifera che te ne fai del umts hdspa e company imho solo in europa c'è bisogno o del 3G/ hdspa o di qulacuno che comincia a realizzare infrastrutture decenti con wifi/wimax con tariffe falt umane.
farinacci_7909 Aprile 2008, 17:44 #3

Sono stato...

...da poco negli USA e devo dire che l'iPhone è icredibilmente diffuso, a occhio almeno il 50% se non di più dei telefoni che vedevo usare.
Ho anche notato che l'utente U.S.A. è molto più abituato a lasciare messaggi vocali che non a spedire messaggini testuali.
Inoltre ho visto un massiccio uso del WEB dai vari palmari/smartphone oltre ad una diffusissima copertura wireless.

In parole povere, visto che l'iPhone non ha una connessione autonoma oltre al EDGE, o questa connessione basta e avanza visto l'ottimo segnale negli USA, o è talmente diffuso il segnale wireless che riescono a sopperire alla mancanza di connettività veloce.

Resta il fatto che grazie alla quasi totalità degli abbonamenti flat, l'utente americano si lega si per almeno 2 anni ad un operatore, ma una volta stipulato il contratto, non si preoccupa di chi deve chiamare, quanto, a cosa si deve connettere e via dicendo, vista l'estrema competitività delle tariffe fisse.

Forse gli operatori italiani dovrebbero mettersi una mano sulla coscenza.........
mika48009 Aprile 2008, 18:22 #4

..........

Inutilia..........
cavallo_pazzo09 Aprile 2008, 18:25 #5
tutto sto rumore per una tecnologia che i cellulari hanno da anni...
domthewizard09 Aprile 2008, 18:31 #6
Originariamente inviato da: farinacci_79
...da poco negli USA e devo dire che l'iPhone è icredibilmente diffuso, a occhio almeno il 50% se non di più dei telefoni che vedevo usare.
[SIZE="5"]Ho anche notato che l'utente U.S.A. è molto più abituato a lasciare messaggi vocali che non a spedire messaggini testuali.[/SIZE]
Inoltre ho visto un massiccio uso del WEB dai vari palmari/smartphone oltre ad una diffusissima copertura wireless.

In parole povere, visto che l'iPhone non ha una connessione autonoma oltre al EDGE, o questa connessione basta e avanza visto l'ottimo segnale negli USA, o è talmente diffuso il segnale wireless che riescono a sopperire alla mancanza di connettività veloce.

Resta il fatto che grazie alla quasi totalità degli abbonamenti flat, l'utente americano si lega si per almeno 2 anni ad un operatore, ma una volta stipulato il contratto, non si preoccupa di chi deve chiamare, quanto, a cosa si deve connettere e via dicendo, vista l'estrema competitività delle tariffe fisse.

Forse gli operatori italiani dovrebbero mettersi una mano sulla coscenza.........

mai stato in america e non conosco i piani tariffari usa, però forse questo è dato dal fatto che qui da noi ti spellano vivi se ascolti un messaggio in segreteria...
Marci09 Aprile 2008, 18:40 #7
in USA utilizzano moltissimo le e-mail, il Push to Talk, il web e i messaggi vocali; la rete wireless è praticamente ovunque nelle città mentre l'UMTS è come se non esistesse.
ecco il perchè dell'iPhone.
loro degli MMS, della rete UMTS, degli Sms e delle altre cazzatine che usiamo noi non sanno nemmeno cosa farsene
Aristocrat7409 Aprile 2008, 18:45 #8
Originariamente inviato da: domthewizard
mai stato in america e non conosco i piani tariffari usa, però forse questo è dato dal fatto che qui da noi ti spellano vivi se ascolti un messaggio in segreteria...



c ' è wireless dappertutto..... e spesso gratis..... hotel, mcdonald ..bar....
etc etc tutti servizi forniti gratuitamente ai clienti .....

ti siedi al bar ... ordini qualcosa .chiedi la connesione wireless , ti danno la password d' accesso e navighi !
.
KVL09 Aprile 2008, 18:47 #9
Gli SMS li usano, fidati.
Perchè continuate a dire che se non è HSDPA non è veloce? Quanto pensate di sfruttare 7.2Mbps su 3,5'' di schermo?
Certo che abbiamo tariffe altissime, se tutti abboccano alla prima m1nch1ata super-ultra-mega-veloce poi gli operatori la implementano subito, con innalzamento dei costi. Vedasi TVfonini, videofonini ecc ecc. Finchè ci sarà chi compra (abbocca) ci sarà chi li fa spendere!
ioanmocanu09 Aprile 2008, 18:49 #10

@ farinacci_79

io sogno da molto tempo una proposta d'abbonamento veramente decente, senza scatti alla risposta, senza "primo minuto" lo paghi e dopo sei libero, senza "solo sui numenri" del operatore...
Vorrei che anche in Italia si iniziasse a raggionare sui abbonamenti. Qui per un abbonamento serve una "tassa governativa" oltre il fatto che paghi le tasse su ogni minuto di conversazione.
Ho visuto in Francia e l'abbonamento è la normalità. Paghi un tot e dopo non devi guardare troppo a quello che fai.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^