Gianduia, la via di Apple per le Rich Internet Applications

Gianduia, la via di Apple per le Rich Internet Applications

Presentata lo scorso anno in estate, la tecnologia Gianduia è un framework basato su JavaScript per la realizzazione di web-app che non richiedano plug-in proprietari

di pubblicata il , alle 08:14 nel canale Apple
Apple
 

A seguito del tiro al bersaglio che si sta consumando nei confronti di Flash, emergono alcune notizie relative ad una tecnologia che Apple ha presentato, senza troppo clamore, nel corso della passata estate e destinata allo sviluppo di applicazioni web e basata su standard web, conosciuta con il nome di Gianduia.

Apple ha introdotto Gianduia la scorsa estate al WOWODC (World of WebObjects Developer Conference), un evento indipendente programmato a non troppa distanza dalla Apple Worldwide Developer Conference. E' verosimile supporre che maggiori e più dettagliate informazioni emergeranno nel corso delle edizioni 2010 di WOWODC e WWDC.

Gianduia è di fatto un framework lato client basato su standard web e destinato allo sviluppo delle cosiddette Rich Internet Application. Il framework, il cui proposito è quello di portare nel contesto web i concetti Cocoa, è scritto in JavaScript e fa uso di WebObjetcs per quanto concerne l'erogazione dei servizi lato server.

Apple già utilizza una serie di framework simili a Gianduia per le proprie web-app: possiamo citare ad esempio SproutCore, utilizzato per l'interfaccia di MobileMe, TuneKit per iTunes, PastryKit per iPhone e AdLib per iPad. Non è da escludere che in un futuro Gianduia possa diventare un sostituto univoco per tutti questi framework.

Tramite Gianduia gli sviluppatori Cocoa hanno la possibilità di sfruttare le proprie capacità per la realizzazioni di web-app senza che per l'utente si manifesti la necessità di dover ricorrere a plugin come Flash o Silverlight. E' importante sottolineare che ora come ora Gianduia non ha nulla a che vedere con HTML5, se non la possibilità di utilizzare in futuro anche questo standard.

Apple fa già uso di Gianduia per la realizzazione delle web-app destinate ai clienti dei negozi Apple sul territorio, ed in particolare per la gestione degli appuntamenti per il Genius Bar e per i servizi One-to-One e di personal shopping.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PhoEniX-VooDoo11 Maggio 2010, 08:38 #1
agli americani piace proprio l'italiano
FlatEric11 Maggio 2010, 08:56 #2
Aaaaah, che strano che Apple, ora che ha spalato quantità elevate di materia fecale su Adobe (più o meno giustificata) cominci magari a sviluppare un tool molto simile ma ovviamente dedicato ai suoi iSistemi, quindi altrettanto closed quanto lo è Flash (il quale perlomeno è sviluppato multipiattaforma).

Se così fosse (stiamo a vedere), con Gianduia a Cupertino farebbero un pò la figura dei cioccolatai....
Giullo11 Maggio 2010, 09:11 #3
mi sfugge come una soluzione che è un mix di html, javascript, css e Java EE lato server possano costituire uno standard closed come flash ...
Leron11 Maggio 2010, 09:12 #4
Originariamente inviato da: FlatEric
Aaaaah, che strano che Apple, ora che ha spalato quantità elevate di materia fecale su Adobe (più o meno giustificata) cominci magari a sviluppare un tool molto simile ma ovviamente dedicato ai suoi iSistemi, quindi altrettanto closed quanto lo è Flash (il quale perlomeno è sviluppato multipiattaforma).

Se così fosse (stiamo a vedere), con Gianduia a Cupertino farebbero un pò la figura dei cioccolatai....


gianduia è stato presentato più di un anno fa, verrà pubblicato solo ora

quindi non è che "comincia ora" a sviluppare un tool

poi che sia molto simile non è per niente vero: gianduia è un framework, che non richiede plugin per la decodifica
quindi semmai è più simile ad Adobe AIR

non capisco poi ci debba essere di closed: si parla di HTML5, ajax e javascript quindi per la decodifica non vedo "closed" di sorta

il framework in se ovvio che non sarà open, come non lo è AIR

e dubito molto che sia "dedicato ai suoi iSistemi", semmai lo sarà l'editor

son cose che si sanno ormai da più di un anno, solo che ora che apple spara su adobe il giornalista sensazionalista di turno deve trovarci il caso a tutti i costi

e sia chiaro che io sono assolutamente contro il comportamento di apple in merito alla questione flash
demon7711 Maggio 2010, 09:22 #5
Che nome del C***O..
Alucard8311 Maggio 2010, 09:38 #6
Appetitoso....
FlatEric11 Maggio 2010, 09:44 #7
Originariamente inviato da: Leron
gianduia è stato presentato più di un anno fa, verrà pubblicato solo ora

quindi non è che "comincia ora" a sviluppare un tool

poi che sia molto simile non è per niente vero: gianduia è un framework, che non richiede plugin per la decodifica
quindi semmai è più simile ad Adobe AIR

non capisco poi ci debba essere di closed: si parla di HTML5, ajax e javascript quindi per la decodifica non vedo "closed" di sorta

il framework in se ovvio che non sarà open, come non lo è AIR

e dubito molto che sia "dedicato ai suoi iSistemi", semmai lo sarà l'editor

son cose che si sanno ormai da più di un anno, solo che ora che apple spara su adobe il giornalista sensazionalista di turno deve trovarci il caso a tutti i costi

e sia chiaro che io sono assolutamente contro il comportamento di apple in merito alla questione flash


Beh, è stato presentato un anno fà, ma pubblicato ora.

Se è veramente solo un framework, e quindi permetterà di utilizzare qualsiasi browser web compatibile con gli standards per accedere alle applicazioni create con Gianduia, allora ben venga.
Se invece, come è Adobe AIR, è un framework che permette di sviluppare applicazioni sì basate su standard web, ma che necessitano comunque di un plugin per funzionare, allora siamo ancora lì.

Sembrerebbe che in verità non servono plugin, ma sono attendista e finché non saranno presentate bene le caratteristiche e sarà veramente indicata la piena compatibilità cross-piattaforma (politica mal digerita in genere da Apple) allora potrò sciogliere le mie riserve.

Ad ogni modo le mosse anti-Adobe dei giorni passati non sono per nulla fortuite e scorrelate dalla distribuzione di Gianduia...più và avanti Apple e più mi ricorda un altro colosso dell'ICT, la Microsoft, che ha vissuto di FUD per un buon periodo della sua esistenza...
Leron11 Maggio 2010, 09:50 #8
Originariamente inviato da: FlatEric
Beh, è stato presentato un anno fà, ma pubblicato ora.

Se è veramente solo un framework, e quindi permetterà di utilizzare qualsiasi browser web compatibile con gli standards per accedere alle applicazioni create con Gianduia, allora ben venga.
Se invece, come è Adobe AIR, è un framework che permette di sviluppare applicazioni sì basate su standard web, ma che necessitano comunque di un plugin per funzionare, allora siamo ancora lì.


con Air puoi fare webapp senza nessun plugin

Originariamente inviato da: FlatEric
Se è veramente solo un framework, e quindi permetterà di utilizzare qualsiasi browser web compatibile con gli standards per accedere alle applicazioni create con Gianduia, allora ben venga.
Se invece, come è Adobe AIR, è un framework che permette di sviluppare applicazioni sì basate su standard web, ma che necessitano comunque di un plugin per funzionare, allora siamo ancora lì.


oh lo hanno detto loro eh


Originariamente inviato da: FlatEric

Sembrerebbe che in verità non servono plugin, ma sono attendista e finché non saranno presentate bene le caratteristiche e sarà veramente indicata la piena compatibilità cross-piattaforma (politica mal digerita in genere da Apple) allora potrò sciogliere le mie riserve.

lo hanno già detto


Originariamente inviato da: FlatEric
Ad ogni modo le mosse anti-Adobe dei giorni passati non sono per nulla fortuite e scorrelate dalla distribuzione di Gianduia...più và avanti Apple e più mi ricorda un altro colosso dell'ICT, la Microsoft, che ha vissuto di FUD per un buon periodo della sua esistenza...


leggi sopra: puro sensazionalismo mediatico. ci sono decine di script di questo tipo in giro, sia sviluppati da Adobe che da Google che da altri. che apple voglia svilupparsi il suo non vedo nulla di assurdo

poi se si vuole farsi seghe mentali su qualunque cosa si faccia pure, tanto ormai se apple presenta un programma di cucina concepito nel 1968 è per minacciare adobe... l'importante è che le testate giornalistiche trovino qualcosa per macinare utenti e che i polli ci caschino
fgpx7811 Maggio 2010, 09:54 #9
Wow, si sentiva proprio la necessità di un altro "non standard"...
softoxy11 Maggio 2010, 10:10 #10

..

ma si, mettiamo immondizia su immondizia, ognuno fa il suo framework, ma poi a scoprire le falle che si presentaranno sui browsers che non sono safari saranno i soliti poveracci sviluppatori.....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^