Finalmente un mouse a due tasti da Apple

Finalmente un mouse a due tasti da Apple

Dopo anni di attesa Apple realizza un mouse a due tasti, un avvicinamento verso il mondo x86?

di pubblicata il , alle 08:07 nel canale Apple
Apple
 


Nome immagine


Nella homepage del sito ufficiale Apple è apparso un prodotto che gli utenti della mela aspettavano da lungo tempo, un mouse con due tasti, a dir la verità i bottoni sono 4 ed è presente anche una evoluzione della rotellina, ma andiamo con calma.

Il Mighty Mouse esteticamente mantiene la linea dei puntatori Apple visti finora, però introduce il doppio tasto, anche se a prima vista può sembrare uguale alla versione classica, visto che la scocca è sempre formata da un unico pezzo.
Le vere aggiunte sono formate da una piccola pallina cliccabile che è posta al centro, questo oggettino permette di scorrere in ogni direzione un documento (per esempio una immagine) semplicemente spostando il dito nella direzione desiderata.

Altra innovazione è la trasformazione dei due perni laterali in due bottoni da premere per attivare le funzioni rapide di Exposè o di Tiger. Le funzioni sono in ogni caso totalmente programmabili dal pannello di controllo e si possono dare a ogni tasto funzioni diverse da quelle pensate dalla casa madre.

Il design di forma è lo stesso dei normali mouse di Apple, con l'aggiunta della piccola pallina di gomma, il materiale invece non è più trasparente come le precedenti versioni ma di plastica bianca con il logo della mela incavato sulla sommità (è lo stesso design degli alimentatori per notebook).

Il sistema di puntamento è ottico e permette secondo Apple di usare il prodotto "su qualsiasi superficie", il sistema di connessione è USB (quindi con filo) ed è compatibile con porte 1.1 e 2.0, da non sottovalutare anche la dichiarazione di compatibilità con Windows.

Con questa mossa Apple, oltre ad accontentare tanti che utenti che da sempre chiedono un mouse a due tasti, si porta anche più vicina all'interfaccia classica di un PC x86, nasce quindi il dubbio che questo prodotto non venga rilasciato a caso, ma in seguito a riflessioni di marketing e di posizionamento nel mercato, infatti un utente medio poterebbe trovarsi spiazzato di fronte ad una interfaccia hardware diversa come è stato finora.

Autore: Andrea Mancini

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

147 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Fiuz04 Agosto 2005, 08:33 #1

Complimenti!
prova04 Agosto 2005, 08:38 #2
Old!

Già da ieri lo sapeva ogni utente della Mela
Fiuz04 Agosto 2005, 08:42 #3
Originariamente inviato da: prova
Old!

Già da ieri lo sapeva ogni utente della Mela


Anche io lo sapevo in quanto assiduo frequentatore di melablog.it ma nn ho infierito quieto vivere
Automator04 Agosto 2005, 08:47 #4
finalmente
Motosauro04 Agosto 2005, 08:56 #5
Era ora. Speriamo di riuscire a provarlo che magari me lo faccio prendere sul lavoro
Nemios04 Agosto 2005, 09:08 #6
Beeelo! Mi viene sempre più voglia di un Mac, magari un MacIntel così ci installo 3 S.O.: MacOS X, WinXP e Linux (se si può, Linux credo che lo faranno sicuramente).
Neo_04 Agosto 2005, 09:20 #7
bello bello,un motivo in più per prendere l'ibook
Motosauro04 Agosto 2005, 09:25 #8

X nemios

Win su MacIntel ci girerà di sicuro, previa "pettinatura" di qualche file di controllo. Linux ovviamente non avrà problemi
ziozetti04 Agosto 2005, 09:26 #9
il sistema di connessione è USB (quindi con filo)

Perché questo "quindi"?
taurus04 Agosto 2005, 09:34 #10
Originariamente inviato da: ziozetti
Perché questo "quindi"?


Magari sarebbe stato carino wireless....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^