Facetime si rinnova con iOS 15: dall'Audio Spaziale a SharePlay, ecco tutte le novità

Facetime si rinnova con iOS 15: dall'Audio Spaziale a SharePlay, ecco tutte le novità

Durante il keynote inaugurale della WWDC 2021, Apple ha presentato le prime grandi novità di iOS 15. Tra queste troviamo un update di Facetime: le videochiamate su iPhone, iPad e Mac accoglieranno nuove funzionalità, tra cui l'Audio Spaziale e il supporto al nuovo SharePlay.

di pubblicata il , alle 20:05 nel canale Apple
AppleiOS
 

In occasione del keynote d'apertura della WWDC 2021, Apple ha parlato delle novità in arrivo con iOS 15, prossima iterazione del sistema operativo di Cupertino. Il primo grande annuncio riguarda Facetime, servizio che permette agli utenti di iPhone, iPad e Mac di effettuare videochiamate in maniera semplice e istantanea: l'app si aggiorna accogliendo una nuova gamma di feature, che includono il supporto all'Audio Spaziale e una funzionalità inedita, SharePlay.

Videochiamate più naturali con Facetime: cosa cambia con iOS 15

Ormai facciamo videochiamate per tutto, come fa notare la stessa Apple. Del resto, l'emergenza sanitaria ha spinto migliaia di persone a trasferire le proprie attività - lavorative e non - in casa. Ecco dunque che la compagnia di Tim Cook si appresta a rilasciare un corposo aggiornamento per Facetime, con l'obiettivo di offrire video call più naturali e coinvolgenti.

apple facetime voice isolation

Il punto di partenza è l'Audio Spaziale, tecnologia già implementata in alcuni prodotti della Mela e che, a quanto pare, verrà supportata anche da Facetime. Ogni videochiamata potrà dunque contare su un suono più cristallino e avvolgente, a cui si affiancano la nuova funzionalità di voice isolation che migliorerà notevolmente la qualità audio riducendo il rumore ambientale per concentrarsi sulla voce dell'utente che parla. In alternativa, sarà possibile abilitare l'audio wide spectrum.

A volte risulta difficile identificare tutti i partecipanti di una video call, soprattutto durante le riunioni più "affollate". Apple risolve questo problema introducendo nuove modalità di visualizzazione per le videochiamate: i riquadri associati a ogni volto potranno essere sovrapposti per riempire la schermata del proprio iPhone; in alternativa, con la nuova modalità Grid View, i riquadri saranno riordinati seguendo uno schema a griglia, offrendo una vista completa sui partecipanti della call.

In aggiunta, una Portrait Mode è stata integrata all'interno di Facetime per permettere agli utenti di sfocare lo sfondo alle proprie spalle, focalizzando così la visuale sui volti.

apple facetime links ios 15

In maniera simile a quanto fatto da Google per il suo servizio Meet, Apple lancia i Facetime Links: come suggerisce il nome, grazie a questa feature sarà possibile invitare una o più persone a una video call condividendo un semplice link tramite le principali app di messaggistica. La feature funzionerà su tutti i dispositivi mobile (iOS, Android), su macOS e su Windows.

SharePlay: condividere la propria schermata via Facetime

Apple ha presentato un'altra grande funzionalità per Facetime, che tuttavia si affaccerà anche ad altre applicazioni e servizi compatibili con i dispositivi della Mela. Parliamo di SharePlay, una soluzione ideata per la condivisione di contenuti multimediali con altri utenti.

Con SharePlay, i partecipanti di una video call su Facetime potranno condividere la propria schermata di iOS per mostrare le ultime foto scattate con iPhone, ascoltare insieme un brano di Apple Music o ordinare il pranzo condividendo il menu del giorno con i propri amici. Sarà inoltre possibile vedere un film o una serie TV in diretta con un'altra persona, tramite una modalità picture-in-picture (PiP) che potrà essere proiettata anche sul proprio televisore.

apple facetime shareplay

Una formula semplice, che tuttavia spalanca le porte a numerosi casi di utilizzo. Oltre ai servizi first-party (Apple Music, Apple TV+), al lancio sarà possibile utilizzare SharePlay con app di terze parti come Disney+, Twitch e TikTok. Altri sviluppatori potranno infatti integrare la feature all'interno delle proprie applicazioni servendosi delle API ufficiali.

La condivisione della schermata tramite SharePlay sarà abilitata su tutti i dispositivi Apple (iPhone, iPad, Mac) con il lancio del nuovo iOS 15.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^