EFiX vuole portare Mac OS X su tutti i PC

EFiX vuole portare Mac OS X su tutti i PC

Ancora un sistema per poter installare il sistema operativo Apple su tutti i sistemi PC. Questa volta tramite una chiavetta USB che promette di non dover ricorrere ad alcuna operazione "esoterica"

di pubblicata il , alle 14:45 nel canale Apple
AppleMac OS X
 

Da quando Apple ha abbracciato i processori Intel e, con essi, l'architettura x86, in molti hanno fantasticato sulla possibilità di utilizzare Mac OS X anche su sistemi PC non-Apple.

La casa della Mela, ovviamente, ha cercato di blindare quanto più possibile il proprio sistema operativo, permettendone l'installazione solamente su hardware Apple, anche se sappiamo bene che in questi casi il concetto di "inviolabilità" è piuttosto labile.

Ricordiamo a tal proposito quanto accaduto nel corso dei mesi passati, quando l'ignota azienda Psystar è salita agli onori delle cronache per aver proposto commercialmente un sistema PC equipaggiato con sistema operativo Mac OS X. In realtà la vicenda è parsa subito piuttosto nebulosa e di Psystar, ancor oggi, non si hanno notizie certe.

Vicenda che scatenò allora il risentimento del noto Netkas, l'autore dell'emulatore EFI che consente il funzionamento di Mac OS X su sistemi non-Apple: l'emulatore sarebbe infatti stato liberamente utilizzato da Psystar violando alcune clausole dei termini di licenza che vietano un impiego commerciale dell'emulatore.

E' invece di questi giorni la notizia di un nuovo sistema, denominato EFiX, che promette anch'esso di portare sui sistemi PC il sistema operativo della Mela.

EFiX viene presentata come una nuova soluzione hardware che consente di installare una copia originale di Mac OS X (senza modifiche particolari, quindi) su un sistema PC senza che l'utente debba preoccuparsi di applicare patch o compiere altre operazioni "poco ortodosse".

Secondo le poche informazioni disponibili EFiX dovrebbe essere una semplice "chiavetta" USB da collegare al sistema prima di effettuarne il boot.

Sulla rete circola anche un video dimostrativo, ad opera proprio di Netkas, il quale ha accolto positivamente la soluzione EFiX. Netkas, infatti, ha pubblicizzato il video sul proprio blog con entusiasmo, anche se non è dato sapere se sia anch'egli coinvolto in qualche modo nel progetto.

Nel video è possibile vedere come il sistema riesca ad eseguire la fase di boot e permetta all'utente di selezionare la lingua per le informazioni di installazione. Nonostante ciò, tuttavia, il processo di installazione non rileverebbe l'hardware corretto e pertanto non permette di proseguire oltre. Netkas spiega che ciò avviene dal momento che è stato utilizzato un DVD di ripristino di un sistema MacBook, il quale ricerca in modo specifico quel tipo di hardware. Impiegando il DVD della versione retail di Mac OS X il meccanismo dovrebbe funzionare.

A questo punto attendiamo il 23 giugno, data fissata per l'annuncio ufficiale della nuova soluzione EFiX, quando dovrebbe circolare qualche informazione più dettagliata in merito.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

123 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sciakallo16 Giugno 2008, 14:51 #1
rimane cmq il problema dei driver
cmq il hackintosh fanno sempre + passi avanti...
commodoro16 Giugno 2008, 15:00 #2
poi come farebbero per il supporto?

quelli che lo installeranno avranno problemi che dovranno risolvere da soli!
homero16 Giugno 2008, 15:00 #3
quando molti utenti proveranno macOSX si accorgeranno che le nuove soluzioni Linux e Vista sono alla pari di apple, ormai non c'e' piu' questa differenza di utilizzo anzi in un prossimo futuro mi aspetto una applevirtual machine capace di far girare il tanto agognato os apple insieme a linux e windows.....
sonountoro16 Giugno 2008, 15:03 #4

Nosense

Non ha alcun senso come operazione dal momento che si tratta di un sistema operativo ottimizzato per specifiche macchine... è come se installassi il S.O. di un iPhone sul mio Sagem... perdendo de facto l'interfaccia multi-touch.

Leopard si basa ancora su codice universale, ma Snow Leopard è disegnato su misura all'hardware che lo caratterizzerà, con un sfruttamento ottimizzato del multicore intel e dei suoi 64bit, e delle GP-GPU.

Che senso avrebbe emulare un desktop se poi non si possono sfruttare le sue peculiarità?
killercode16 Giugno 2008, 15:05 #5
Bene, sono contento di questa news anche se immagino resti purtroppo illegale come operazione
diabolik198116 Giugno 2008, 15:08 #6
se la cosa dovesse funzionare senza grossi problemi per il pubblico e si dovesse diffondere credo che a Cupertino dovranno rivedere fortemente il loro business-model.
tommy78116 Giugno 2008, 15:09 #7
non si parla di emulare ma di mettere il sistema operativo vero e proprio. per i driver non è un grosso problema, già oggi su parecchi portatili si installa leopard senza particolari problemi visto che l'hardware è lo stesso solo che si salterà la parte noiosa della patch che scoraggia molti. poter avere leopard (che comunque non è superiore a vista e lo dico da utente mac) su un portatile che costa il giusto costringerà la apple a rivedere i suoi mostruosi margini di guadagno sulle sue macchine se non vorrà soccombere alla concorrenza.
sesshoumaru16 Giugno 2008, 15:14 #8
Tanti denigrano apple, poi però fanno i salti mortali per metterlo sul loro assemblato.
Il mondo è bello perchè è avariato, non c'è che dire.
sonountoro16 Giugno 2008, 15:17 #9
@ homero

Non mi risulta che da Vista siano stati tolti quei programmi per la manutenzione obbligatoria del sistema come scandisk e defrag, o sbaglio?

Dal momento che sono cresciuto con a fianco sistemi operativi microsoft, ho provato a fondo Vista dalla sua prima RC1, utilizzo giornalmente Xp (che preferisco) e ho provato Leopard, posso dire che quest'ultimo è inarrivabile come semplicità d'uso, ben lontano dal confusionario e ostico ultimo parto microsoft.

E visto che microsoft blocca le vendite di Xp a fine mese, e presto pure l'assistenza, passerò definitivamente a Snow Leopard un sistema operativo che al momento richiede solo 512MB di ram. Se proprio non dovessi farne a meno, virtualizzerei Xp, ben più leggero di Vista (non a caso gli viene preferito su notebook e soprattutto subnotebook, ma pure molti utenti continuano a preferirlo anche nell'acquisto di un PC nuovo).

Su linux non mi esprimo perché l'ho provato poco e l'esperienza varia tra le molteplici distribuzioni.
topo loco16 Giugno 2008, 15:33 #10
Dipende da cosa ti serve imho :
Sistema pulito e di rapida comprensione -> macosx
Sistema supermoddabile utile per "smailare" su applicazioni -> linux.
Bella grafica e compatibilità con un vario parco di software stabilità -> xp pro.
Giocare e grafica carina ma che fa molto figo ma che per fare una cosa ci vuole la bolla papale e la consultazione dell'editto di rotari e forse nel mentre si impalla -> vista.
Si ne ho provate tutte le salse di vista ma direi che è riuscuta al gusto di vegemite ma non siamo tutti austrialiani.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^