Dopo Psystar anche Open Tech sfida Apple?

Dopo Psystar anche Open Tech sfida Apple?

Un'altra realtà sembra pronta ad offrire un escamotage per permetter al pubblico di installare Mac OS X su hardware non-Apple. Ma la situazione non è chiara...

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:27 nel canale Apple
AppleMac OS X
 

Nonostante la violenza con la quale l'ira dei legali di Apple si è abbattuta su Psystar, la piccola azienda californiana che ha osato sfidare la mela gigante commercializzando sistemi PC provvisti di Mac OS X, si fa largo ora un'altra realtà che pare essere pronta a sbeffeggiare il colosso di Cupertino, proponendo qualcosa di molto simile a quanto proposto da Psystar.

Questo almeno è quanto riportano alcuni siti di informazione, come Arstechnica e AppleInsider. Open Tech, questo il nome della realtà, offrirebbe infatti due sistemi completi sui quali sarebbe possibile installare anche il sistema operativo di casa Apple.

Le fonti riferiscono anche di un approccio differente rispetto a quello adottato da Psystar: Open Tech infatti offrirebbe un fantomatico "kit" per l'installazione di una copia di Mac OS X 10.5 "Leopard" che però non è fornita con il sistema e dovrà essere acquistata dall'utente tramite i normali canali di distribuzione utilizzati da Apple.

Nel momento in cui scriviamo, tuttavia, sul sito di Open Tech non compare alcun riferimento diretto al sistema operativo della Mela e tantomeno a nessun esoterico kit di installazione. La società si limita, per ora, a comunicare: "The Open Tech solutions are capable of running most popular operating systems."

Che qualcuno sia già intervenuto a far rimuovere le frasi incriminate? Oppure semplicemente Open Tech sta preparando qualcosa che possa essere il meno attaccabile possibile dal punto di vista legale? Attendiamo sviluppi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

54 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick23 Luglio 2008, 10:42 #1
secondo me dietro sti movimenti c'e' qualcuno a cui la apple sta un po' sulle @@
Malon23 Luglio 2008, 10:54 #2
Il vaso di pandora è stato aperto dalla causa che fatto apple contro psystar. Conveniva far finta di niente e lasciare che si sgonfiasse il caso. In questo modo gli hanno dato troppa rilevanza che equivale a pubblicità,. Adesso tutti voglio un hackindosh (chi sa perchè?).
Se escono altre società allo stampo di psystar allora anche la causa tentata dalla apple si fa sempre di più in salita. Gia era difficile dimostrare infrazioni di copyright prima, figuriamoci adesso.
La cosa positiva della situazione che si sta creando è che sarà affermato il diritto del consumatore, ad utilzzare il software acquistato in licenza con tutti i diritti che gli concede la legge. A me risuta che per la legge è reato penale installare software senza licenza (il principio è 1 macchina 1 licenza, e basta). Quindi verrà affremato che tuti gli EULA fantasiosi che sono o cosi ambigui da lasciare intendere che sostiuire la scheda madre invalida la licenza , o vietano tassativamente la installazione in certi pc, sono da ritenersi nulli.
Le casa di svilluppo software (sia apple che MS e le altre) bisogna che mettano ben in testa che loro possono determinare il prezzo e nulla di più. Esistono leggi dello stato che regolamentano le licenza software con in principio 1 macchina - 1 licenza. Tutto il resto è solo delirio di ognipotenza "aziendale".
krissparker23 Luglio 2008, 11:02 #3
Ma quì il discorso stà nel fatto che per istallare osx su una macchina "qualunque" bisogna usare un emulatore delle EFI Apple ( equivale a craccare che so, la dongle key di logic o del cubae ) e questo è reato...
senza contare che se l'hardware non è identico a quello Apple, ci sono grossi problemi di compatibilità dei drivers... quindi potenzialmente macchine istabili. Credo sia questo il nocciolo del problema.
Originariamente inviato da: Malon
Il vaso di pandora è stato aperto dalla causa che fatto apple contro psystar. Conveniva far finta di niente e lasciare che si sgonfiasse il caso. In questo modo gli hanno dato troppa rilevanza che equivale a pubblicità,. Adesso tutti voglio un hackindosh (chi sa perchè?).
Se escono altre società allo stampo di psystar allora anche la causa tentata dalla apple si fa sempre di più in salita. Gia era difficile dimostrare infrazioni di copyright prima, figuriamoci adesso.
La cosa positiva della situazione che si sta creando è che sarà affermato il diritto del consumatore, ad utilzzare il software acquistato in licenza con tutti i diritti che gli concede la legge. A me risuta che per la legge è reato penale installare software senza licenza (il principio è 1 macchina 1 licenza, e basta). Quindi verrà affremato che tuti gli EULA fantasiosi che sono o cosi ambigui da lasciare intendere che sostiuire la scheda madre invalida la licenza , o vietano tassativamente la installazione in certi pc, sono da ritenersi nulli.
Le casa di svilluppo software (sia apple che MS e le altre) bisogna che mettano ben in testa che loro possono determinare il prezzo e nulla di più. Esistono leggi dello stato che regolamentano le licenza software con in principio 1 macchina - 1 licenza. Tutto il resto è solo delirio di ognipotenza "aziendale".
Rubberick23 Luglio 2008, 11:07 #4
Originariamente inviato da: Malon
Quindi verrà affremato che tuti gli EULA fantasiosi che sono o cosi ambigui da lasciare intendere che sostiuire la scheda madre invalida la licenza , o vietano tassativamente la installazione in certi pc, sono da ritenersi nulli.
Le casa di svilluppo software (sia apple che MS e le altre) bisogna che mettano ben in testa che loro possono determinare il prezzo e nulla di più. Esistono leggi dello stato che regolamentano le licenza software con in principio 1 macchina - 1 licenza. Tutto il resto è solo delirio di ognipotenza "aziendale".


A questo punto vanno a farsi benedire tutti i DRM e ste cacchiate qua... sai che bello?
goldorak23 Luglio 2008, 11:14 #5
Il problema di fondo di Apple e che non vende solo Mac Os X preinstallato sui suoi MAC.
Ma li vende anche al dettaglio, e qui non ce' santo che tenga.
Quando una persona compra un software al dettaglio puo' farne cio' che meglio ritiene. Puo' bruciarlo (anche se la licenza dovesse vietarlo), puo' farne il reverse engineering (senza distruibirlo), puo' installarlo dove cacchio gli pare.
E si puo' perfino installarlo su di un pc.
Se la Apple non volesse che si presentassero queste situazioni incresciose basterebbe non vedere Max Os X al dettaglio ma solo preinstallato sui mac.
Albo3423 Luglio 2008, 11:21 #6
Originariamente inviato da: goldorak
Il problema di fondo di Apple e che non vende solo Mac Os X preinstallato sui suoi MAC.
Ma li vende anche al dettaglio, e qui non ce' santo che tenga.
Quando una persona compra un software al dettaglio puo' farne cio' che meglio ritiene. Puo' bruciarlo (anche se la licenza dovesse vietarlo), puo' farne il reverse engineering (senza distruibirlo), puo' installarlo dove cacchio gli pare.
E si puo' perfino installarlo su di un pc.
Se la Apple non volesse che si presentassero queste situazioni incresciose basterebbe non vedere Max Os X al dettaglio ma solo preinstallato sui mac.


Ma vende il SO o la licenza d'uso? Perchè c'è una leggera differenza... con la licenza lo usi come quando e dove devide il produttore...
PsyCloud23 Luglio 2008, 11:25 #7
emulare una EFI non è reato. la EFI non è proprietà intellettuale della apple (è uno standard che dovrebbe venire adottato anche nel prossimo futuro dal PC, per ora si è vista solo su una mobo msi e sugli itanium).
Altrimenti bootcamp è illegale quanto l'emulazione della EFI (bootcamp emula il bios pc)
goldorak23 Luglio 2008, 11:30 #8
Originariamente inviato da: Albo34
Ma vende il SO o la licenza d'uso? Perchè c'è una leggera differenza... con la licenza lo usi come quando e dove devide il produttore...


Assolutamente no, quando lo compri e' tuo. Lo puoi anche rivendere anche se la licenza dice il contario. Autodesk mi pare avesse fatto causa ad un tizio perche' vendeva software originale ma usato perche' andava contro la licenza d'uso. Sai cosa ha stabilito la corte ? Che Autodesk poteva andare a farsi friggere, una volta che il supporto fisico col software e' stato venduto non importa cosa ci sia scritto sulla licenza. Il produttore non ha piu' alcun diritto nel stabilire come debba essere usato oppure se puo' essere venduto di seconda mano.
La sentenza e relativo articolo e' su arstechnica se ti interessa.
ToroXp23 Luglio 2008, 11:54 #9
Non so voi ma a me la mela suscita un sentimento misto di antipatia e allo stesso tempo ammirazione.

Mi spiego, trovo molto bello il design, lo stile e diciamo la qualità costruttiva dei prodotti e per la loro capacità di aprire nuove strade, ma dall altra ho un odio viscerale per le politiche aziendali, su questi dictat imposti a cui o cosi o niente, al fatto che vendono per oro quello che producono, vedi ifone ipod e compagnia.

ma una cosa non capisco, se Leopard funziona solo sui trabicoli della mela, perche lo vendi al dettaglio? chi te lo compra? a meno che non hai già un trabicolo della mela.

Poi concordo sul fatto che idealmente una volta che io compro un bene questo è mio e ci faccio quel che voglio.Forse è bene che abbiano aperto il vaso, potrebbe anche accadere che tutte queste pagliacciate di drm e cose varie gli si ritorcano contro.

Mainas23 Luglio 2008, 12:05 #10
Originariamente inviato da: goldorak
Assolutamente no, quando lo compri e' tuo. Lo puoi anche rivendere anche se la licenza dice il contario. Autodesk mi pare avesse fatto causa ad un tizio perche' vendeva software originale ma usato perche' andava contro la licenza d'uso. Sai cosa ha stabilito la corte ? Che Autodesk poteva andare a farsi friggere, una volta che il supporto fisico col software e' stato venduto non importa cosa ci sia scritto sulla licenza. Il produttore non ha piu' alcun diritto nel stabilire come debba essere usato oppure se puo' essere venduto di seconda mano.
La sentenza e relativo articolo e' su arstechnica se ti interessa.


lo vende al dettaglio, ed una volta preso è tuo, ma è un aggiornamento per il tuo mac con, ad esempio, tiger... una licenza retail non avrebbe quel prezzo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^