Da Win a Mac: più di 1 milione di switchers nel 2005?

Da Win a Mac: più di 1 milione di switchers nel 2005?

Secondo alcune analisi sarebbero più di un milione gli utenti che nel corso del 2005 sono passati da Windows a Macintosh

di pubblicata il , alle 11:13 nel canale Apple
WindowsMicrosoft
 

Sarebbero più di un milione i cosiddetti "switchers" che nel corso del 2005 sono passati dalla piattaforma Windows alla piattaforma Macintosh. Almeno secondo un'interpretazione in parte condivisibile e in parte discutibile data dall'analista Charles Wolf di Needham & Co.

Questa la posizione di Wolf: "Se dovessimo assumere che la crescita nelle consegne di sistemi Mac avvenuta nei tre trimestri passati sia dovuta a utenti Windows che passano a Mac, si avrebbe più di un milione di utenti Windows che hanno cambiato piattaforma. Le previsioni di 1,3 milioni di switchers per il 2006 potrebbero così essere facilmente superate". Needham & Co. aveva precedentemente stimato che nel 2005 sarebbero stati 500 mila gli utenti Windows che avrebbero comprato un Mac.

Senza voler sminuire o screditare l'analisi di Wolf, nè tantomeno mettere in dubbio i risultati registrati da Apple, ci permettiamo di esprimere qualche considerazione. Ciò che l'analista di Needham ha dipinto potrebbe, infatti, non essere così distante dalla realtà, ma in proporzioni decisamente ridimensionate.

Nello scenario attuale, come afferma anche Wolf, è infatti piuttosto verosimile che il potenziale cliente di un sistema Mac sia un individuo che già conosce il mondo dei PC (ed in particolare Windows) e che, incuriosito dall'alternativa del mondo della Mela magari dopo l'acquisto di un iPod, decida di fare il balzo spinto anche dalla volontà di provare una piattaforma che viene dipinta come più sicura (almeno dal punto di vista di virus, spyware e maleware in generale) rispetto a Windows.

Ciò che risulta un po' ardito, nell'analisi di Wolf, è considerare che l'intera crescita nelle consegne sia da imputare a questo tipo di utenti. Wolf non prende in considerazione eventuali acquisti di nuovi sistemi da parte di utenti che già possiedono un Mac oppure gli individui che si avvicinano per la prima volta al mondo dell'informatica acquistando un sistema Mac.

Fonte: Appleinsider

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

210 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Xile08 Novembre 2005, 11:22 #1
Esistono pure utenti mac che comprano macchine nuove appena escono e vendono quelle vecchie. Credo che il mac mini abbia fatto il suo "sporco" lavoro e come al solito Jobs ci ha azzeccato.
NoX8308 Novembre 2005, 11:22 #2
Mi fa molto piacere che vi spingiate a contraddire il "lupo" (speriamo l'abbiate capita), che sembra essere un fanatico della mela visti i suoi azzardi ;D
Cimmo08 Novembre 2005, 11:23 #3
La sicurezza viene dal fatto che il cuore e' UNIX non certo perche' e' Apple
d@vid08 Novembre 2005, 11:23 #4
già, in base a quali indicatori questa "assunzione"? In assenza di giustificazioni, non sarebbe altrettanto lecito dire ke tutti i nuovi clientidi Windows sono Switchers al contrario (cioè passati a Win da un precedente sistema Mac)

un pò di cognizione di causa nel dire le cose no, eh?
rutto08 Novembre 2005, 11:25 #5
e chissa' quanti saranno gli utenti che switcheranno con mac-intel!
io no perche' la intel mi sta antipatica
dins08 Novembre 2005, 11:26 #6
Wolf: "Se dovessimo assumere che la crescita nelle consegne di sistemi Mac avvenuta nei tre trimestri passati sia dovuta a utenti Windows che passano a Mac, si avrebbe più di un milione di utenti Windows che hanno cambiato piattaforma."

Si.
E se dovessimo assumere che mia nonna avesse avuto le palle....
il resto già lo conoscete...
ma che razza di ipotesi è???


In parte condivisibile?
Non per criticare la redazione ma tale "analisi" mi sembra molto piu' criticabile di quanto non sia condivisibile....
E il titolo della news non aiuta di certo.

Tra l'altro il fatto che i sistemi venduti siano 1 milione puo' portare, con un certo grado di attendibilità, a limitare superiormente gli Switchers.
Cioè l'unica notizia certa è che gli switchers NON SONO STATI PIU' di 1 MILIONE.....


PS: vengono venduti svariati milioni (100?500?) di piattaforma windows based all'anno.....

abbiamo 100 milioni di utenti all'anno che passano a winows?
mah...
NoX8308 Novembre 2005, 11:27 #7
Senza bisogno di creare flame; utonti a parte noi conosciamo bene le motivazioni dell'utilizzo di un mac anzichè di un pc, ma se le motivazioni sono quelle di spingersi verso una piattaforma definita come "più sicura", il tutto prende una forma decisamente banale. E' solo un metodo per aggirare un problema che si presenterà puntuale anche sulla mela, non appena diffusasi nella proporzione adeguata ad attrarre l'interesse dei produttori di codice malevolo.

In sostanza: se vuoi passare a mac, ben venga, ma portaci almeno delle valide motivazioni, possibilmente professionali.
dins08 Novembre 2005, 11:30 #8
possibilità 1: ho un sistema mac e lo aggiorno (no switch).
possibilità 2: ho un sistema windows, lo butto, compro mac =>switcher totale.
possibilità 3: ho un sistema windows, lo affianco con un mac =>switcher parziale.
possibilità 4: non so cosa sia un PC, compro un MAC => switch???direi più new user.

Il compito di un analista è formulare queste possibilità, ipotizzare e/o stimare la rilevanza delle varie categorie etc....

questo wolf più che un analista mi sembra.....
braccia rubate all'agricoltura.....
DevilsAdvocate08 Novembre 2005, 11:32 #9
Originariamente inviato da: NoX83
Senza bisogno di creare flame; utonti a parte noi conosciamo bene le motivazioni dell'utilizzo di un mac anzichè di un pc, ma se le motivazioni sono quelle di spingersi verso una piattaforma definita come "più sicura", il tutto prende una forma decisamente banale. E' solo un metodo per aggirare un problema che si presenterà puntuale anche sulla mela, non appena diffusasi nella proporzione adeguata ad attrarre l'interesse dei produttori di codice malevolo.

In sostanza: se vuoi passare a mac, ben venga, ma portaci almeno delle valide motivazioni, possibilmente professionali.


Ehm.... intanto il fatto che i produttori di codice malevolo si spostino in
massa sul mac (che ha un cuore darwin/openBSD) e che ottengano gli
stessi deflagranti risultati che hanno ottenuto sotto win32 e' solo una
speculazione (non del tutto infondata, ma della quale non ci sono prove).
In secondo luogo... se il tuo tavolo e' ormai distrutto perche' rosicchiato
dalle termiti e nessun disinfestante lo salva piu', tu eviti di cambiarlo
perche' "le termiti prima o poi mangeranno anche il prossimo tavolo" ???
dins08 Novembre 2005, 11:33 #10
Originariamente inviato da: NoX83
.....ma se le motivazioni sono quelle di spingersi verso una piattaforma definita come "più sicura", il tutto prende una forma decisamente banale. E' solo un metodo per aggirare un problema che si presenterà puntuale anche sulla mela, non appena diffusasi nella proporzione adeguata ad attrarre l'interesse dei produttori di codice malevolo....


non mi sembra banale avere qualche anno di tranquillità....
capirei se dici: oggi "switcho", domani sto tranquillo, dopodomani sono inondato di schifezze immonde windows-style....

Il fatto che qualsiasi piattaforma è potenzialmente non sicura non significa nulla.
Attualmente MacOS lo è più di windows.
E l'inversione di tendenza non arriva in settimane o mesi ma ci mette anni.
Quindi non è certo una motivazione "banale"...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^