Da Toshiba nuove memorie NAND flash a 24nm

Da Toshiba nuove memorie NAND flash a 24nm

La compagnia giapponese annuncia nuovi chip di memoria NAND flash con densità fino a 64GB

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:36 nel canale Apple
Toshiba
 

Toshiba Corporation ha annunciato l'introduzione di nuove memorie NAND flash realizzate con processo a 24 nanometri. Si tratta della serie SmartNAND che include memorie flash con un circuito integrato di controllo ECC e metterà a disposizione soluzioni con densità da 4 a 64 gigabyte.

I prodotti della famiglia SmartNAND sono pensati per sgravare il processore host dai compiti ECC. Attualmente Toshiba non ha rilasciato informazioni in merito alla durata dei cicli di lettura/scrittura delle nuove memorie, anche se ha sttolineato come la gestione degli errori è essenziale per mantenere livelli accettabili di prestazioni ed affidabilità.

Product Number Capacità Package Avvio sampling Avvio produzione in volumi
THGVR1G5D1HTA00 4GB 48 pin TSOP maggio 2011 2Q, 2011
THGVR1G5D1HLA09 52 land LGA agosto 2011 3Q, 2011
THGVR1G6D1GTA00 8GB 48 pin TSOP aprile 2011 2Q, 2011
THGVR1G6D1GLA09 52 land LGA luglio 2011 3Q, 2011
THGVR1G7D2GTA00 16GB 48 pin TSOP settembre 2011 4Q, 2011
THGVR1G7D2GLA09 52 land LGA maggio 2011 2Q, 2011
THGVR1G8D4GLA09 32GB 52 land LGA giugno 2011 3Q, 2011
THGVR1G9D8GLA09 64GB 52 land LGA agosto 2011 3Q, 2011

I prodotti SmartNAND a 24nm rappresentano i sostituti dell'attuale generazione a 32 nanometri, l'integrazione di ECC ed il processo a 24nm permette prestazioni quasi doppie nelle velocità di lettura e di una volta e mezzo superiore nelle velocità di scirttura rispetto all'attuale lineup di prodotti.

I componenti sono caratterizzati da interfaccia memoria NAND flash standard, una dimensione di pagina di 8KB e sono disponibili in package TSOP da 48-pin e in package LGA da 52 contatti. I primi sample delle nuove SmartNAND saranno disponibili alla metà di Aprile, mentre la produzione in volumi prenderà il via a partire dal secondo trimestre del 2011 con alcuen memorie che saranno disponibili nel terzo e nel quarto trimestre, come riportato in tabella.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marchigiano06 Aprile 2011, 14:10 #1
64GB in un singolo chip?
Willy_Pinguino06 Aprile 2011, 17:16 #2
e i problemi di "durata" (numero di riscritture possibile prima che le celle di memoria vada fuori servizio)?

se come in altri casi da 100 000 riscritture si passa a 70 000 o meno, mi sa che resteranno poco utilizzate. Se non rendono nota questa info secondo me stanno cercando qualche gabola per nascondere una ridotta vita dei chip, magari dichiarando compatibilità solo con alcuni chipset... e quindi riuscendo a rialzare il prezzo di prodotti finali che usino questi chip che dovrebbero costare un po' di meno... giusto per spremerci un po' dai...
coschizza07 Aprile 2011, 09:51 #3
Originariamente inviato da: Willy_Pinguino
e i problemi di "durata" (numero di riscritture possibile prima che le celle di memoria vada fuori servizio)?

se come in altri casi da 100 000 riscritture si passa a 70 000 o meno, mi sa che resteranno poco utilizzate. Se non rendono nota questa info secondo me stanno cercando qualche gabola per nascondere una ridotta vita dei chip, magari dichiarando compatibilità solo con alcuni chipset... e quindi riuscendo a rialzare il prezzo di prodotti finali che usino questi chip che dovrebbero costare un po' di meno... giusto per spremerci un po' dai...



100.000? le MLC della precedente generazione durano 5000 cicli queste 24/25nm circa 3000

il limite è fisico e non un problema di giovinezza o altro, è la tecnologia alla base che non puo superare questi limiti. Per andare oltre dobbiamo aspettare le future pram o nel breve periodo le emlc che anche se molto piu costose migliorano sensibilmenet questo aspetto con una durata circa 6 volte superiore.

Per avere il masimo della durata bisogna optare alle eslc con 300.000 riscritture mai verranno usate solo in rarissimi casi di dischi enterprise dal costo spropositato per il mercato consumer.

Tanto per capirci in azienda ho dei dischi ssd enterprise da 100GB che costano singolarmente quasi 10.000€ e dalle prestazioni che fanno inpallidire persino un revodrive 2.
coolpix9007 Aprile 2011, 10:22 #4
se la durata è realmente cosi breve penso che non li comprerò mai...
coschizza07 Aprile 2011, 11:18 #5
Originariamente inviato da: coolpix90
se la durata è realmente cosi breve penso che non li comprerò mai...


breve in che senso?

se lo usi ogni giorno per uso ufficio ti puo durare anche 100 anni o piu, basta fere un calcolo matematico per capire in base alle scritture medie giornaliere quando le celle si esauriranno.

Io che lo uso ogni giorno per lavoro con qualche TB di dati ogni giorno in riscritture e gia 4 anni di utilizzo 24/24 sono appena all'inizio della sua vita.

Preoccuparsi della durata non ha senso se non in ambito enterprise ma in quello basta usare i modelli specifici.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^