Con la macchina di Google Street View mappati anche portatili e smartphone

Con la macchina di Google Street View mappati anche portatili e smartphone

Google Street View, un servizio per mappare le strade che non si limita a quello: continuano le polemiche circa i dati raccolti dal veicolo della nota azienda americana

di pubblicata il , alle 14:25 nel canale Apple
Google
 

A Maggio Google aveva confermato che come risultato di un suo codice sperimentale aveva mappato gli hotspot wi-fi aperti. La tanto nota macchina di Google, intenta a girovagare per le strade del mondo, non avrebbe quindi scattato solo foto per andare a comporre Street View, ma anche registrato altre informazioni.

Ancor prima, a Marzo per l'esattezza, ci eravamo occupati con questa notizia della multa che il CNIL (Commission nationale de l'informatique et des libertés) francese aveva rifilato proprio a Google stessa: secondo l'organo francese, infatti Google aveva registrato informazini quali i MAC Address, SSID e altri dettagli più delicati. Nel caso specifico la questione era stata risolta con una multa da 100.000 euro, evidenziando però un fatto ben più importante: Google venne riconosciuta colpevole della raccolta di tali dati.

La vicenda torna ora all'attualità attraverso CNet che, a questo indirizzo, approfondisce la questione confermando come Google, attraverso i propri mezzi, abbia registrato i MAC address e altre informazioni di milioni di dispositivi, portatili, hot-spot e smartphone.

Google Maps

A peggiorare la situazione, inoltre, c'è un particolare: queste informazioni sono state successivamente messe online. I MAC address e le posizioni registrate sono state pubblicate sul database di geolocalizzazione, permettendo un accesso al pubblico. L'FTC (Federal Trade Commission) americana si era già occupata della vicenda nel mese di Ottobre, non ravvedendo alcuna ragione per prendere provvedimenti.

La questione riapre il sempre delicato e scottante tema della privacy: un limite sottile ma invalicabile che deve essere rispettato a 360°, al fine di garantire all'utente finale la massima libertà di scelta.

Apple era stata accusata in Aprile in seguito al problema relativo al logging dei dati di georeferenziazione, tutti immagazzinati nel telefono e comodamente consultabili attraverso un'apposista applicazione. La possibilità di sfruttare i telefoni, nel caso di Google parliamo delle soluzioni basate su Android, per collezionare altre e ulteriori informazioni permetterebbe al colosso di Mountain View di avere una mole dati immensa, con un potenziale ancora più grande: è questo l'elemento critico che va valutato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

220 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
utentenonvalido26 Luglio 2011, 14:41 #1
Beh alla fine il MAC address è solo una stringa esadecimale, mica è associato ad una persona fisica, qual'è il probema se li hanno registrati?
citty7526 Luglio 2011, 14:46 #2
Fatico davvero a capire dove stia il problema e cosa avrebbe fatto di tanto sconcertante Google....
Pier220426 Luglio 2011, 14:54 #3
Se queste informazioni sono inutili, per quale motivo Google le ha mappate e diffuse?
TheAle26 Luglio 2011, 14:59 #4

se ho capito bene..

..secondo me il livello di privacy che si infrange equivale ad una persona che va a chiedere ad esempio ad un tour operator se "pinco pallino" è stato sulla nave "x" il giorno "y" e ha fatto la crociera "z". il tour operator è tenuto per la privacy a non dire nulla ma lo fa ugualmente. penso sia una cosa del genere : tu puoi sapere i MAC degli access point WiFi degli hotspot ma addirittura rendere accessibili a tutti i MAC delle persone che si sono collegate all'AP mi sembra esagerato. gli unici che hanno diritto a rintracciare una persona tramite il MAC sono organi tipo la Polizia Postale che ,ad esempio, a seguito di un furto di un notebook fanno un tracking.
informatico_stefano26 Luglio 2011, 14:59 #5
il mac adrees è come l'indirizzo ip statico di un computer è uno solo e univoco quindi possono aver registrato il mac adress della tua lan e successivamente scoprire il tuo indirizzo ip pubblico e statico quindi conoscerti
questo viola tutti i principi della privacy
Stappern26 Luglio 2011, 15:00 #6
bah io non vedo il problema,i dati sono stati raccoltia fini statistici,imho,forse volevano mettere su un layer su maps che fa vedere tutte le connessioni wifi e mobili,sarebbe stato interessante
DooM126 Luglio 2011, 15:13 #7
Ma che registrino tutto quello che vogliono, non ho nulla da nascondere.
Al contrario si danno spesso un sacco di dati a siti che non se li sanno tenere.
tazok26 Luglio 2011, 15:25 #8
Originariamente inviato da: informatico_stefano
il mac adrees è come l'indirizzo ip statico di un computer è uno solo e univoco quindi possono aver registrato il mac adress della tua lan e successivamente scoprire il tuo indirizzo ip pubblico e statico quindi conoscerti
questo viola tutti i principi della privacy


fortuna che sei informatico_stefano...

"registrare il mac address della tua lan"

A parte che address si scrive con due d , il mac address della tua lan non ha senso...

Una lan non ha mac address. Al massimo il mac ce l'ha il dispositivo con il quale ti colleghi ad internet (il router), e nel momento in cui tu esci dietro un NAT (che può essere una rete aziendale, un router come sopra o una internet key) quello che google potrebbe conoscere è l'ip e il mac del dispositivo di cui sopra, nel caso tu voglia fare una associazione tra "uomo"-indirizzo mac.

Ma in questo caso sono solo informazioni pressoché inutili, visto che manca la correlazione tra troppi fattori.

Per favore non facciamo disinformazione. Mi spiace sempre più che il livello di questo forum si sia abbassato così tanto nel tempo
Asterion26 Luglio 2011, 15:31 #9
Originariamente inviato da: DooM1
Ma che registrino tutto quello che vogliono, non ho nulla da nascondere.
Al contrario si danno spesso un sacco di dati a siti che non se li sanno tenere.


Il problema non è cosa abbiamo o meno da nascondere, ma quali dati Google ha il diritto di acquisire. La privacy è sempre una questione delicata perché non sai mai quanto in la possano spingersi.

Originariamente inviato da: Stappern
bah io non vedo il problema,i dati sono stati raccoltia fini statistici,imho,forse volevano mettere su un layer su maps che fa vedere tutte le connessioni wifi e mobili,sarebbe stato interessante


Non so nemmeno io se un problema esiste davvero. Potevano farlo? Soprattutto, le leggi che tutelano la privacy dei cittadini coprono tutti gli attuali impieghi della tecnologia alle nostre vite?

Originariamente inviato da: Pier2204
Se queste informazioni sono inutili, per quale motivo Google le ha mappate e diffuse?


La domanda è più che sensata, sarebbe utile sapere cosa ne pensa Google.
fgpx7826 Luglio 2011, 15:50 #10
Mah, io credo che qualsiasi dato venga sparato con le onde fuori di casa, e non criptato, debba essere di fatto considerato di dominio pubblico.
Se uso il Wifi e me ne frego di nascondere il SSID o proteggerlo in qualche modo, cavoli miei.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^