Con iOS 13.7 notifiche COVID-19 anche senza app specifiche

Con iOS 13.7 notifiche COVID-19 anche senza app specifiche

Dalla prossima versione di iOS le notifiche di esposizione al COVID-19 potranno arrivare anche senza un'app specifica come Immuni

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Apple
AppleiOS
 

Ormai diversi mesi fa Apple e Google hanno rilasciato congiuntamente le API per consentire a sviluppatori terzi di realizzare app che potessero notificare la possibile esposizione con persone affette da COVID-19, com'è stato ad esempio il caso dell'app Immuni, di cui vi abbiamo illustrato più volte funzionalità e dettagli:

A partire dalla versione 13.7 di iOS gli utenti avranno la possibilità di attivare notifiche di esposizione a COVID-19 direttamente dal sistema operativo, senza necessariamente dover scaricare l'app prevista dal sistema sanitario del Paese in cui si trovano. Si tratta di una funzionalità che è ora disponibile nella versione beta di iOS per gli sviluppatori registrati al programma di betatesting della Mela. Attenzione però: le app previste dal sistema sanitario del Paese in cui viviamo saranno comunque ancora utili. Le eventuali diagnosi positive in caso di tamponi o test sierologici dovranno infatti essere registrate tramite queste app.


Schermata delle note di rilascio della beta di iOS 13.7

L'azione congiunta di Apple e Google era stata riconosciuta ampiamente come un modo efficace per fornire un sistema di tracciamento dei contatti tramite i sistemi operativi per smartphone più diffusi. L'effettiva adozione del sistema è avvenuta, in generale, in maniera un po' a macchia di leopardo, com'è stato il caso anche della nostra app Immuni. Non è chiaro attualmente quale sia la percentuale di utenti iOS e Android che stia effettivamente facendo uso di queste risorse. Nel corso dei prossimi mesi anche i dispositivi Bluetooth entreranno poco a poco a far parte di questo sistema, consentendo così - almeno in potenza - un'adozione più ampia.

Tra gli sviluppatori chi non stia già usando una beta di iOS 14, può scaricare la versione beta di iOS 13.7 mediante la consueta funzionalità di aggiornamento software. La versione non è ancora disponibile per il pubblico più ampio e sebbene non sia stata ancora diffusa una possibile data di rilascio è verosimile supporre un'attesa di massimo un mese prima che possa essere accessibile a tutti.

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
recoil28 Agosto 2020, 17:57 #1
lo avevano detto, è la fase 2
forse iOS 14 è un po' indietro e allora per guadagnare tempo le mettono già in questa 13.7 che uscirà credo a breve, se no ha davvero poco senso
non ho messo la beta ma credo che dal punto di vista dell'utente non cambi molto perché dovrebbe essere ancora necessario dare il consenso per abilitare il tracking

la differenza è che ora senza avere installato Immuni ti può arrivare la notifica del contatto che suggerirà di scaricare l'app governativa per capire cosa fare
presumo che l'app governativa si comporterà come adesso con la differenza che al primo accesso avrà già dei dati su cui lavorare perché il tracciamento era già attivo
Ginopilot28 Agosto 2020, 19:25 #2
Spero sia attivata di default, così a parte i cretini complottisti, sarà attivo sulla stragrande maggioranza dei dispositivi. Si avvicina l’inverno è sarà un casino distinguere i raffreddori dal covid.
omerook28 Agosto 2020, 20:06 #3
Si possono anche installare in modo coatto le app però non possono , per fortuna, sapere chi si è infettato senza la collaborazione dell' interessato. .
Simonex8428 Agosto 2020, 20:43 #4
Originariamente inviato da: omerook
Si possono anche installare in modo coatto le app però non possono , per fortuna, sapere chi si è infettato senza la collaborazione dell' interessato. .


omerook28 Agosto 2020, 21:03 #5
Perché per te sarebbe normale che Google o Apple possano venire in possesso di certe informazioni in modo arbitrario? Ma state impazzendo veramente ?
Simonex8428 Agosto 2020, 21:16 #6
Originariamente inviato da: omerook
Perché per te sarebbe normale che Google o Apple possano venire in possesso di certe informazioni in modo arbitrario? Ma state impazzendo veramente ?


Quando c’è di mezzo la salute pubblica non ci si può affidare alla paturnie di gente senza competenze specifiche, io sono per la dittatura totale.
omerook28 Agosto 2020, 21:20 #7
Io posso anche capire un intervento forte dello stato ma Google e Apple devono stare al posto loro. Diverso potrebbe essere per l'app immuni visto che è una app di stato.
ZannaMax28 Agosto 2020, 22:26 #8
Originariamente inviato da: Ginopilot
Spero sia attivata di default, così a parte i cretini complottisti, sarà attivo sulla stragrande maggioranza dei dispositivi. Si avvicina l’inverno è sarà un casino distinguere i raffreddori dal covid.


Continua a vivere nel mondo della paura imposta. Vedrai come ne risentirà il tuo corpo.

Io uso un 3310 per uscire. Saluti.
ZannaMax28 Agosto 2020, 22:28 #9
Originariamente inviato da: Simonex84
Quando c’è di mezzo la salute pubblica non ci si può affidare alla paturnie di gente senza competenze specifiche, io sono per la dittatura totale.


Guarda...anche io sarei per una dittatura tipo russia. Li c'è una persona che tiene allo stato e fa tutto quello che serve per tenere la patria al meglio.

In italia invece c'è qualcuno che non dovrebbe stare li e fa gli interessi di altri stati e lobby. Questo al contrario è totalitarismo.
Ginopilot28 Agosto 2020, 22:33 #10
Originariamente inviato da: ZannaMax
Continua a vivere nel mondo della paura imposta. Vedrai come ne risentirà il tuo corpo.

Io uso un 3310 per uscire. Saluti.


Non c’è coviddi!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^