Chipgate: il caso potrebbe costare a Samsung le forniture dei prossimi iPhone

Chipgate: il caso potrebbe costare a Samsung le forniture dei prossimi iPhone

Dopo il caso #chipgate, gli analisti iniziano a speculare sulle sorti di Samsung, con la possibilità che a produrre Apple A10 ci sarà esclusivamente TSMC

di Nino Grasso pubblicata il , alle 14:01 nel canale Apple
AppleSamsungTSMC
 

Il giornalismo specializzato è sempre a caccia di "gate" all'uscita dei nuovi iPhone, e il caso di quest'anno (chiamato chipgate) riguarda la fornitura doppia di microchip da parte di TSMC e Samsung. Sin da subito i due chip sono sembrati diversi, con il primo leggermente più grande dell'altro. Di fatto i due sistem-on-chip hanno specifiche tecniche leggermente differenti, e se in quanto a prestazioni le differenze sono minime potrebbero non esserlo per quanto riguarda l'efficienza energetica.

Di fatto, il SoC prodotto da Samsung avrebbe un consumo in alcuni pochissimi casi specifici di oltre il 20% superiore rispetto al modello di TSMC, con ripercussioni che sulla carta potrebbero farsi sentire (anche se sporadicamente) nell'ambito dell'uso quotidiano. Apple è scesa in campo minimizzando il problema e sostenendo che le differenze nell'uso normale si attestino in pochissimi punti percentuali, pari quindi a pochi minuti lungo un'intera giornata d'utilizzo.

La discesa in campo di Apple però potrebbe far pensare che il "problema" esista davvero e che la compagnia ne fosse già a conoscenza. E come è successo in passato con il bend-gate, può succedere che Apple troverà una soluzione molto presto. Proprio su questo stanno speculando gli analisti di settore, che credono che quanto successo possa scatenare il voluto e cercato abbandono di Samsung da parte di Apple per la produzione di chip Ax dell'anno prossimo.

Secondo quanto scrive un analista di JP Morgan, tutti gli ordinativi del presunto Apple A10 sarebbero passati a TSMC, con Samsung che viene lasciata fuori dalla produzione dei system-on-chip che verranno integrati su iPhone 7. L'analista sottolinea che le prestazioni non in linea con le aspettative del SoC di attuale generazione prodotto da Samsung potrebbero essere uno dei motivi dell'abbandono. La notizia potrebbe non essere delle migliori per Samsung, e arriva proprio nel trimestre della sua ripresa.

Dopo una serie di trimestri negativi, infatti, Samsung è tornata in crescita e proprio grazie alla sua divisione di micro-chip. Nel caso in cui la notizia venisse confermata, Apple ritornerebbe ad una singola fab per la produzione dei propri SoC, con i problemi di rese insufficienti rispetto alla domanda che potrebbero riaffiorare così come in passato. Il passaggio alla singola fonderia, tuttavia, potrebbe confermare i piani di Apple nel tentativo di realizzare iPhone "Samsung-free", liberi di componenti della diretta avversaria.

Manca ancora circa un anno al rilascio dei nuovi iPhone, e parecchi mesi perché i suoi chip entreranno in fase di produzione di massa. Ancora molto potrà succedere all'interno delle linee di fornitura, con Samsung che tenterà il tutto per tutto per accaparrarsi un "appalto" così importante. Di contro, la possibilità che TSMC vinca l'esclusiva su iPhone 7 non è così remota visto che è già successo in passato, e curare la produzione dello stesso processore su più stabilimenti include costi sicuramente non indifferenti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ferro7519 Ottobre 2015, 14:17 #1
E' da un pezzo che Apple vuole abbandonare Samsung e quindi è del tutto naturale che dopo un anno di transizione (questo) la produzione passerà totalmente a TSMC. Il chipgate è servito solo per riempire le pagine di news, ma non centra niente con la scelta dei fornitori.
gd350turbo19 Ottobre 2015, 14:18 #2
Il giornalismo specializzato è sempre a caccia di "gate" all'uscita dei nuovi iPhone, e il caso di quest'anno (chiamato chipgate)

Bè giornalismo specializzato, non credo che sia il termine giusto...
Io vedrei meglio giornalismo sponsorizzato !
recoil19 Ottobre 2015, 14:53 #3
l'altra notizia recente che riguarda i fornitori è la possibilità che Intel subentri a Qualcomm per la fornitura della parte rete dal 2016, vedremo...
lato cpu secondo me Samsung non la mollano per ora
nickmot19 Ottobre 2015, 15:11 #4
Originariamente inviato da: recoil
l'altra notizia recente che riguarda i fornitori è la possibilità che Intel subentri a Qualcomm per la fornitura della parte rete dal 2016, vedremo...
lato cpu secondo me Samsung non la mollano per ora


Beh... dopo questo scivolone non è improbabile, a patto che TSMC possa garantire i volumi richiesti.

Credo che il dover restare lagata a samsung sia dovuto più a questo piuttosto che a questioni tecnologiche.
xzonex19 Ottobre 2015, 15:16 #5
Improbabile, TMSC non ha stabilimenti per produrre a 14nm come samsung e intel. sarebbe un passo indietro per apple.
Tedturb019 Ottobre 2015, 15:26 #6
magari vanno da GF. pare stiano completando anche loro il tapeout 14nm.. Non sarebbe male avere gli iphone con SOC "made in germany"
RaZoR9319 Ottobre 2015, 15:38 #7
Che sciocchezze.
Qualsiasi decisione prenda Apple circa il prossimo processo produttivo dipenderà solo ed esclusivamente dalle caratteristiche di quest'ultimo, fra cui ovviamente costi e yelds.
TSMC dovrebbe aver pronta la revisione del loro attuale nodo, ovvero i 16nm FinFET+ ed è logico pensare che questa sia la scelta per l'A10, se TSMC sarà in grado di fornire i volumi ovviamente.
L'idea che Apple (o chiunque altro) prenda una decisione così importante sulla base di un inesistente "gate" (nessuno sa niente al di fuori di qualche forum) è francamente ridicola, anche perché Apple sicuramente sapeva perfettamente che differenze esistono fra le due versioni dell'A9.
peronedj19 Ottobre 2015, 15:53 #8
Scusate, ma se non sbaglio mica sono samsung e tsmc a decidere come realizzare quei chip... Apple va da loro e dice: devo realizzare un chip. Samsung risponde te lo posso realizzare a X nanometri, tsmc risponde te lo posso realizzare a Y nanometri. Poi sta ad apple fornire alle 2 ditte le specifiche dei 2 chip, mica se lo inventano loro come farlo. Quindi se un chip è più efficiente dell'altro non è colpa di apple?
Simonex8419 Ottobre 2015, 16:26 #9
Originariamente inviato da: xzonex
Improbabile, TMSC non ha stabilimenti per produrre a 14nm come samsung e intel. sarebbe un passo indietro per apple.


E perché sarebbe un passo indietro? I loro chip sono migliori,
Simonex8419 Ottobre 2015, 16:54 #10
Originariamente inviato da: ginojap
Questa mi sembra la risposta piu' intelligente di tutta la discussione.
Non credo proprio che Apple non sapesse delle differenze fra i due chip.
La cosa piu' ovvia che uno si possa chiedere, se fa produrre qualcosa a due stabilimenti diversi, e' proprio quella di domandarsi quanto differiranno i due prodotti.
Altrettanto ovvio e' pensare che siano esistiti, molto tempo prima che entrassero in commercio, anzi, che cominciasse la produzione di massa, prototipi con chip diversi testati in tutto e per tutto. Mica si comincia una produzione di milioni di smartphone senza sapere "cosa uscira' fuori"!


Di solito vengono fornite delle specifiche, poi sta al costruttore decidere come implementarle.

Non mi sento neanche di escludere l'ipotesi che il chip Samsunng risponda pienamente alle specifiche richieste, e che invece TMSC abbia fatto un chip migliore di quanto chiesto.

E sicuramente lo sapevano, ma avranno valutato che con un utilizzo standard (cosa vera) non si notasse la differenza.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^